.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

7 settembre 2009

Franceschini o D’Alema? La padella o la brace?



Se fossi un elettore del Pd avrei di che dannarmi l’anima, il primo è politicamente un “eunuco”, il secondo un “lanzichenecco”, ambedue sono lontani anni luce da quello che dovrebbe essere il segretario e la guida di un partito con vocazione maggioritaria, che si definisce progressista.
Qualche anima particolarmente sprovveduta potrebbe chiedermi perché cito D’Alema e non Bersani,  semplice è “baffetto di ferro” che dirige il ballo nell’ala dura e pura del Pd. Ma siccome spaventa a morte l’ala cattocomunista, Bersani gli “presta” il suo faccione tranquillizzante e il suo accento emiliano.
Fra i due litiganti il terzo (Veltroni), spara bordate e si toglie sassolini dalle scarpe. Veltroni è l’unico, anche se con qualche grossa pecca (leggi mancanza di carisma e di attributi), che potrebbe far fare il gran salto al Pd. Ma è stato “cannibalizzato”  e sputato fuori dall’arena politica, dai suoi stessi compagni di partito.  Elencare gi errori di Veltroni, sarebbe lungo e tedioso, il risultato è un Pd allo sbando, dilaniato da lotte di potere interne, che ripete ossessivamente la favoletta del declino di Berlusconi e dell’imbrunire del suo potere,  frasi trite e ritrite  che gli italiani, sbadigliando, ascoltano da anni: sperare nel declino di Berlusconi è un po’ pochino come programma per un “partitoavocazionemaggioritariaeprogressista”.
Anche la demonizzazione morale messa in atto dalla stampa rossa non ha funzionato granchè visto che Berlusconi  mantiene la popolarità, fra gli elettori cattolici praticanti al 50%. 
L’unica arma che hanno è spuntata, per il resto il Governo naviga in buone acque: proprio l’altro giorno, il Presidente Napolitano all’Aquila, ha parlato di “fiducia nelle istituzioni”, infatti il terribile disastro dell’Abbruzzo, non sono non si è trasformato in un altro “Belice”, ma è stato risolto con efficienza e rapidità.
Gli sbarchi dei clandestini sono diminuiti del 90%,  il problema dell’immigrazione clandestina è stato preso di petto con risvolti positivi anche sulla criminalità.
Ogni scelta di questo Governo si è dimostrata vincente, e dal fronte dell’opposizione solo lagne, improperi, ostruzionismo e litigi interni.
Ormai hanno anche rinunciato a far finta di avere una specie di programma, ballano alla musica di Repubblica, parlano solo di Papi ed escort, di regimi, di nazismo e d’improbabili declini.  Come ci si può recare alle urne a votare una così deprimente parte politica?
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. opposizione governo berlusconi

permalink | inviato da Orpheus il 7/9/2009 alle 11:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

14 novembre 2008

"Ducetti" sull'orlo di una crisi di nervi

 

La sinistra dovrebbe rileggersi la favoletta di Esopo, quella del pastorello che gridava sempre “al lupo, al lupo” per capire quanto sia inutile e controproducente ingannare la gente: è da quando è sceso in campo Berlusconi che grida: “alla dittatura, alla dittatura”, più o meno 14 anni, e alle ultime elezioni, Berlusconi non ha solo vinto, ha STRAVINTO: miracoli della dittatura. Ma tant’è Walter e Tonino, quando non sanno a che ramo attaccarsi si attaccano al ramo di fico della dittatura berlusconiana, che gli rimane immancabilmente in mano.
Punto primo: esiste un solo regime nel panorama mondiale, che in un parlamento democraticamente eletto, rispettando tutte le procedure, considerando ogni regolamento interno, convocando nei giusti modi una commissione bicamerale, elegge coi voti della maggioranza e di parte dell’opposizione un esponente dell’opposizione? Domanda retorica, perché NON esiste.

Punto secondo per avvalorare la loro posizione scorretta (perché basata su accordi politici ed extra-parlamentari, stabiliti privatamente fra Veltroni e Di Pietro) Pd e IdV dicono che mai e poi mai la maggioranza si era rifiutata di eleggere il candidato indicato dall'opposizione. E mentono anche qui. C'è un precedente recentissimo e cioè il veto dell'opposizione su Gaetano Pecorella alla Corte Costuzionale che ha infine portato all'elezione di Giuseppe Frigo. Lo stesso è successo nel 1996 quando l'opposizione di centro-destra indicò Ombretta Fumagalli Carulli alla presidenza della Vigilanza e per un veto della maggioranza venne eletto Francesco Storace. Allora serve una spiegazione: solo i veti della sinistra sono consentiti? Quelli della destra sono "attentati alla democrazia" per definizione?

Ma non è finita, i due “democratici e liberali”, nonché paladini della sovranità popolare se coincide con le loro mire, comportandosi come due “ducetti” della Repubblica delle banane, hanno immediatamente preteso le dimissioni del neoletto presidente della Commissione di Vigilanza: Riccardo Villari. Per far si che il posto torni ad essere vacante per il candidato di Di Pietro, fino a quando il Parlamento non si piegherà all’arroganza del suddetto.

Sono cinque mesi, che questa storia va avanti, è stato persino chiesto a Di Pietro, da Casini e Veltroni, di presentare una rosa di candidati, niente da fare, sembra un disco rotto: Orlando, Orlando, Orlando. Chi è quindi che considera il Parlamento come “cosa propria”?
Chi è che ne “violenta” la natura?
Chi è che s’impone con la “forza muscolare” sui suoi alleati, forzandone la mano e danneggiando il paese?
Di Pietro, Di Pietro, Di Pietro che poi parla di regime.
Quasi una barzelletta detta da lui. Ma che purtroppo non fa ridere.
Come non esiste nel panorama mondiale un clone del “regime” berlusconiano, non esiste nemmeno un’opposizione sgangherata come la nostra, che non riesce a trovare un nome per la Commissione Vigilanza, che passa tre quarti del tempo a litigarsi addosso, che viene regolarmente convocata per votare, che usufruisce tranquillamente delle garanzie connesse al voto parlamentare, che decide di votare in un modo e poi i suoi franchi tiratori votano in un altro, insomma un’opposizione che contribuisce ad eleggere uno dei suoi tesserati, ma che poi lo obbliga a dimettersi, un’opposizione che dunque non dispone di uno straccio di leadership per governarsi, e che alla fine per cavarsi d’impaccio non trova di meglio che gridare al regime, come il pastorello della favola di Esopo.
In parte riassunto dal Giornale e dall’Occidentale-
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Villari Vigilanza Rai opposizione

permalink | inviato da Orpheus il 14/11/2008 alle 11:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

13 maggio 2008

Finalmente un paese normale, ma attenzione a chi rema contro


Finalmente un paese normale con un governo che dialoga CIVILMENTE con l’opposizione, la quale altrettanto CIVILMENTE, risponde.
Due grandi partiti che lavorano in tandem per il bene del paese. Un paese democratico ha bisogno dell’uno e dell’altra.
Si spera siano finiti i tempi della demonizzazione dell’avversario che hanno paralizzato l’Italia, per tanti anni.
Con il suo discorso di oggi Berlusconi vuole contrapporre “la bellezza della politica capace di cambiare le cose, al chiacchiericcio e alla politica dell'inganno”. Un qualcosa che, a suo parere, il nuovo clima con cui si è aperta questa legislatura renderà possibile.
E che ciò accada e l’Italia diventi un paese normale, infastidisce i “soloni” della politica delle chiacchiere e dell’inganno, i quali fanno quanto è in loro potere, per minare il dialogo, per intorbidare le acque, gettando pietre e alzando muri pregiudiziali.
Il perché è talmente lapalissiano, quanto ignobilmente opportunista: la loro linfa vitale è l’antiberlusconismo, possono sperare di continuare ad esistere se soffiano sul vento dell’odio verso Berlusconi.
Sono ignobili, perché li muove solo un interesse personale e non certo volto al “bene del paese” che in questo difficile momento ha bisogno di riforme costituzionali e lo sforzo di TUTTE le parti politiche per riprendere a marciare in Europa. Mai come ora all’Italia necessita una politica responsabile e non è certo di incoscienti che continuino ad aizzare la parte più estremistica della società. Che lo faccia un Nichi Vendola è “comprensibile”, il quale accusa strumentalmente Berlusconi di aver disegnato “un quadro in cui gli interessi dell'azienda e quelli del Paese coincidono perfettamente” ( per lui, sicurezza, natalità, detassazione ecc sono “interessi di Mediaset e non degli italiani)
Su questa base - ha aggiunto Vendola - offre all'opposizione una sorta di patto con l'obiettivo di varare senza ostacoli drastiche riforme sul piano sia sociale che istituzionale. Se questa strategia avrà successo c'è il rischio che il governo della destra possa procedere in assenza di qualsiasi opposizione politica. Una situazione che sarebbe estremamente allarmante”.
Tradotto se la stanno facendo addosso perché NON SERVONO PIU’ a nulla. E quindi attaccano alla gola sia il PDL che il PD, perché se lavoreranno bene, PRC entrerà ormai solo nei libri di storia, e forse nemmeno in quelli.
Per Di Pietro il discorso è leggermente diverso, lui cavalca l’antiberlusconismo non per ragioni di sopravvivenza, ma per ragioni di convenienza, conaccuse trite e ritrite e terra terra, tanto per essere ben comprensibile al popolo del vaffaday, ai no-global, ai travagliati ecc. un nutrito stuolo di possibili e scontenti elettori (circa tremilioni se non ricordo male)
La sua posizione infatti non è dettata da sete di “giustizialismo” (fa ridere la cosa, visto che i suoi amiconi  Grillo&Travaglio sono stati ambedue condannati) e lui stesso è indagato, ma da mero calcolo elettorale.
Tre milioni di voti, sono tanti e alle prossime elezioni potrebbero fare la differenza...di poltrone.
Orpheus

15 luglio 2007

Caracas, i vescovi sfidano Chavez e la «rivoluzione»

 I presuli sono preoccupati della deriva dittatoriale che il leader sta imponendo con le riforme costituzionali, prima fra tutte la possibilità di prolungare il suo mandato

Hugo Chavez ha avviato il Venezuela verso una «dittatura». La drammatica denuncia dell'arcivescovo di Mérida, monsignor Baltazar Porras, era arrivata da Cuba, dove si è svolta la XXXI Assemblea generale del Celam (il Consiglio episcopale latinoamericano).
Particolarmente significative le parole di Porras, che giungono da un'isola comunista continuamente invocata da Chavez come esempio. In Venezuela è un refrain costante: si ripete continuamente che «la società verso la quale camminare è la cubana, o quella della Corea del Nord o l'Iran», ricorda l'arcivescovo. «Tutti modelli molto criticati dalla società internazionale, oggi», ma non da Caracas. «A partire dalle elezioni di dicembre è stato accelerato il processo rivoluzionario», attraverso «il sequestro di tutti i poteri pubblici da parte dell'esecutivo». Attualmente, in Venezuela, «tutte le istituzioni o le persone che non sono inquadrate nel processo rivoluzionario sono considerate nemiche». Questa svolta ha portato un «clima di enorme tensione e di esclusione, nel quale rientra anche la Chiesa». Verso chi la pensa differentemente, non ci sono «solo critiche, ma anche insulti». Non basta. Chavez sta anche cercando di «sequestrare il linguaggio religioso comune», parlando della sua fede cristiana e citando le frasi del Vangelo. Negli ultimi giorni le relazioni fra Chavez e la Conferenza episcopale venezuelana (Cev) sono nuovamente molto tese.
Il dialogo non è mai stato particolarmente fluido: fin dalla prima elezione dell'ex paracadutista, nel 1999, il rapporto è sempre stato difficile. Nell'ultimo anno la relazione era migliorata, ma il disgelo è durato ben poco. Al governo non è piaciuto affatto il documento pubblicato dalla Conferenza episcopale sabato scorso, al termine della plenaria. I vescovi venezuelani accusano il governo di dirigersi verso «un sistema socialista fondato sulla teoria e la pratica del marxismo-leninismo» e criticano lo slogan «patria, socialismo o morte» scelto da Chavez. Ma s oprattutto la Cev boccia la prossima modifica della Costituzione che il presidente ha avviato senza coinvolgere tutta la società venezuelana, in nome di quello che definisce «socialismo del XXI secolo».
Con la riforma della Carta Magna, Chavez punta alla possibile rielezione presidenziale indefinita (l'incarico oggi è permesso un massimo di due volte), alla ristrutturazione del modello territoriale e alla trasformazione socialista del paese sudamericano. Ma per ora nessuno sa realmente cos'altro contiene la riforma, perché la sua elaborazione è stata affidata ad una commissione ad hoc che ha lavorato in modo «confidenziale» (ovvero ermetico). La prima bozza è stata consegnata a Chavez, che potrebbe presentarla al Parlamento nei prossimi giorni, una volta conclusa la Coppa America di calcio.
Dopo il documento della Cev, il ministro degli Esteri Nicolás Maduro ha accusato i vescovi di comportarsi come «inquisitori politici», seguendo un «manuale da Guerra fredda». Durissime anche le parole di Chavez, che ha definito i membri della Conferenza dei «bugiardi» e dei «manipolatori».
Ma le critiche dei vescovi - fanno notare molti osservatori - riflettono pienamente le inquietudini e i timori di buona parte della società venezuelana.da avvenire.it.
Su Chavez esistono una serie di pesanti dubbi, ovviamente non condivisi dai suoi amichetti in red di casa nostra.Ancora una volta sono i vescovi a fare argine contro certe derive marxiste-leniniste e non dovrebbero essere lasciati soli.Ma si sa chi sono i fanatici  fedeli della "parrocchia rossa"
Verbena


Guardatelo, non sempra un tiranno dello stato delle bananas?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Chavez dittatura vescovi opposizione

permalink | inviato da Orpheus il 15/7/2007 alle 19:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
sfoglia
agosto        ottobre