.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

19 novembre 2010

Eroi di carta dalla parte dei quaquaraqua


(piccola premessa, purtroppo non sono riuscita a scrivere un mio pezzo sul comportamento aberrante di Saviano, per problemi, che finalmente ho risolto, ma che mi hanno lasciata un po' con le gomme a terra, ma ormai il peggio è passato).
Vi propongo questo pezzo di Facci, aggiungendo un paio di cose, in primis che uomo è (non parlo di scrittore pseudo impegnato nella lotta alle mafie), uno che, a parole, non ha paura della camorra ma ha PAURA di confrontarsi in un dibattito pubblico, con colui che ha infangato, senza nemmeno permettergli di difendersi?
Uno che fino a ieri lodava Maroni, e oggi lo paragona a "Sandokan"
Che onestà intellettuale ha?
Che credibilità?
Uno che citato un consigliere della Lega, né INDAGATO, né ARRESTATO e NON un sindaco del PD, Tiziano Butturini, ex sindaco del Pd di Trezzano sul Naviglio, ARRESTATO, corrotto dalla n'drangheta, ed anche un consigliere comunale del PDL.
Uno che parla della Lega come "interlocutrice" con la criminalità organizzata, quando mai è stata sciolto un consiglio comunale per infiltrazioni con la stessa, mentre c'è una storiografia delle connivenze del PD lunga un chilometro.
E non aggiungo altro, usare la lotta alla criminalità organizza per sporchi interessi di bottega, non solo è IMMORALE ma anche CRIMINALE, buona lettura:

Poi un giorno ci spiegherai perché in pochi giorni hai gettato alle ortiche un lavoro di anni, caro Saviano. In questo Paese rimanere bipartisan è un’impresa colossale, il cretinismo bipolare reclama sempre nuove prede da spolpare e da scaraventare dall’altra parte della palizzata politica: e tu eri riuscito a sottrarti con sforzo evidente, avevi evitato di intrupparti in un certo gregge conformista e firmaiolo anche perché - ripetevi - la lotta alla mafia e alla camorra non è di destra né di sinistra.
L’obiettivo, in parte riuscitissimo, sembrava quello di innescare una rivolta nella coscienza civile: non quello di puntare il dito contro Paderno Dugnano e l’hinteland milanese; il tuo riferimento morale erano «I racconti di Kolyma », mica i consigli di Loris Mazzetti. Dev’esser stata dura vivere come un fuggiasco a soli 31 anni, senza una vita privata, senza intanto farsi blandire dalle sirene che secondo una tradizione (renderti nemico della destra, facce speculari di una stessa automatica idiozia.
Sei stato uno dei pochi che hanno riconosciuto i successi del governo nella lotta alla camorra, sei giunto a giudicare Roberto Maroni come uno dei migliori ministri di sempre, hai detto che il Casertano in passato era rimasto praticamente ignorato dallo Stato, hai ammesso che il centrosinistra aveva responsabilità enormi nella collusione con le organizzazioni criminali: anche perché le due regioni con più comuni sciolti per mafia erano Campania e Calabria, e chi le aveva amministrate negli ultimi 12 anni?
Anche per questo il centrosinistra campano ti aveva accusato di infangare la tua terra, che vita, Saviano: e tutto questo per che cosa?
O DI QUA O DI LÀ
Per spazzare via tutto e svenderlo alla più sgangherata delle grammatiche televisive: che non è roba tua, non ancora, e si è visto. La tv non è leggere un libro a una platea più ampia: la tv è una somma di sentenze inappellabili senza approfondimento, senza distinguo e senza note a  margine. Se in tv parli male di un uomo o un partito, di un solo partito, tu ce l’hai con quel partito, stop, e sei un nemico di quel partito, stop, e tutto il resto ti si rovescia addosso a cascata. E non dire che non lo sapevi: l’avevamo già capito quando hai raccontato il linciaggio di Giovanni Falcone, sei stato attentissimo a dire e non dire, a omettere nomi e cognomi che hai evidentemente deciso di non inimicarti.
Sei stato molto paraculo, Saviano: del resto il difficile era questo, era raccontare di un uomo che non piaceva a nessuno facendosi applaudire da tutti.
Impossibile, da noi. Per piacere a una parte devi impiccarne un’altra, e a quanto pare in questi giorni hai fatto la tua scelta: lega e leghisti - devi aver pensato - sono sacrificabili. Col rischio, però, che tu possa sacrificare molto più di quanto abbia calcolato: perché forse non ti è chiaro, ma in questi giorni non sei dispiaciuto soltanto ai leghisti. Sei dispiaciuto a tutti coloro  che pensavano che non ti saresti intruppato nel politicamente corretto, a tutti coloro che sono rimasti sconcertati da certe tue uscite che non hai saputo frenare, ormai intrappolato nella figura - ora posso finalmente usarla, quest’espressione odiosa - del martire catodico. Forse hai perso la testa: la tv fa quest’effetto, capita.
Paragonare le parole di Maroni a quelle del camorrista Sandokan è stata una stupidaggine siderale, Saviano, un riflesso da forcaiolismo becero e involuto, cose che ti aspetti da un De Magistris, da un demagogo da strapazzo.
E sarà un caso, ma anche tutto il resto, poi, è sembrato come inquinato dalle crescenti cazzatelle che cominciavano a sfuggirti: tipo che «le mafie scommettono sul federalismo », come hai detto a quelli de l’Espresso, una frase che non vuol dire niente, perché è come dire che le mafie scommettono sui soldi ovunque vadano: frase che però è sufficiente a sconfessare la politica di un’intera legislatura, di un’intera forza politica.
DIVISIONI E SPACCATURE Che cosa stiamo scoprendo, Saviano? Che le mafie inseguono i soldi dove ci sono? Che corteggiano il potere ovunque sia? Il macro-messaggio televisivo, ora, è che il Nordest sta diventando come il Casertano, società civile compresa: credi che dal teleschermo sia passato qualcosa di diverso, magari di più approfondito di così?
Il grosso del pubblico di prima serata non legge Gomorra, spesso non legge proprio: ma guarda il telegiornale, e il capo di Gomorra in compenso l’ha visto in manette. Questo mentre tu, su Repubblica, menzionavi e ringraziavi praticamente l’intera squadra mobile di Napoli fuorché Vittorio Pisani, l’uomo che teneva sotto braccio Antonio Iovine e lo trascinava in questura, lo stesso poliziotto che ritenne infondate le minacce della camorra contro di te: è questo il messaggio che è passato, sai? Sembra che non l’hai nominato apposta: che ti piglia, Saviano?
Anche il tuo commento dopo l’arresto del boss «sorridente» è suonato inutilmente drammatico e improbabile: hai detto che voleva dire «in carcere ci vado a comandare, tutto questo era previsto, vi ho fatto un regalo perché tanto fuori restano i miei capitali». Ma certo, si è fatto beccare apposta: vivere a Casal di Principe o beccare l’ergastolo è la stessa cosa, anzi non vedeva l’ora. Stai spaccando gli italiani anziché sensibilizzarli, Saviano, li stai confondendo anziché informarli, soprattutto li stai confermando nelle loro rinfrancanti divisioni tra buono e cattivo, destra e sinistra, amico e nemico, soprattutto fatti e parole. Ma ormai sei imprigionato nella parte. Qual è la prossima mossa, Saviano? Potrai finalmente lasciare Mondadori, ora

Orpheus

24 marzo 2010

Fini va una parte...Pdl e Lega dall'altra...


Se ne stesse un po’ zitto, visto che é così ligio al ruolo istituzionale,  farebbe un gran favore a tutti, ma anche a pochi giorni dall’elezioni, Gianfuffa dà aria alle tonsille e voti alla Lega: “Cittadinanza veloce per i figli degli immigrati” si sa i “figli so’ piezzi i’core”, peccato che con l’attuale legge, un minore che diventa cittadino italiano ha il diritto a ricongiungersi con la sua famiglia, cioè padre, madre, fratelli anche minorenni che possono raggiungerlo in Italia. Da una stima  elaborata dal Viminale, si calcola che nel nostro paese potrebbero arrivare in un lasso di tempo abbastanza ristretto un milione e mezzo di persone in più. Mica bruscolini!

A questo punto s’impone qualche seria riflessione.
Fini dice che se non fosse per le coppie di immigrati, il tasso di natalità dell’Italia sarebbe “da allarme rosso”. E quindi, invece di aiutare le famiglie italiane (Francia docet), attuando politiche di sostegno come il quoziente familiare e altre misure ad hoc sulle quali il governo sta lavorando, propone di riempirci di immigrati, che come si può facilmente immaginare, con la crisi che ancora “morde”, finirebbero per gravare sul Welfare, costando una montagna di quattrini.
Inoltre Fini considera la concessione della cittadinanza una specie di “carota” per invogliare l’immigrato a sentirsi italiano, anche se non ne comprendo l’utilità visto che sempre, secondo il suo illuminato pensiero “il concetto di patria oggi va pensato in una logica multiculturale e multietnica”. La società multietnica è di tutti e di nessuno, non c’è bisogno di amare l’Italia e sentirsi italiano.
La posizione di Fini è inconciliabile con quella della Lega, ma anche con quella del PdL, come spiega Isabella Bertolini, in questa intervista “La cittadinanza non è un fatto automatico, ma un atto di volontà e, soprattutto, arriva al termine di un percorso di integrazione che va verificato. Non può essere il punto di partenza come invece sostengono Fini e la sinistra. Per questo, abbiamo deciso di non ridurre il numero degli anni previsti dall’attuale legge per ottenere lo status, cioè dieci, ma di renderli certi”. Stante il fatto che Fini è l’unico nel centro destra a volere la cittadinanza breve, o si rassegna e accetta, le decisioni della maggioranza, o, e farebbe un favore, a tutti quanti, si toglie dai piedi. Ma che almeno per qualche giorno taccia.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Fini cittadinanza PdL Lega

permalink | inviato da Orpheus il 24/3/2010 alle 19:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (25) | Versione per la stampa

6 ottobre 2009

Pd fondamentalista: si al burqa e al niqab


In linea con Francia e Belgio la Lega
ha presentato una proposta di legge che vieta e punisce l'uso del burqa e del niqab, ossia il velo integrale, imposto barbaramente alle donne dall'islam più estremista e retrogrado.
Alleluja, finalmente una normativa che mette al bando uno vero strumento di tortura, che provoca anche danni alla salute della donna e del feto (se é incinta), una prigione buia e soffocante, che all'alba del terzo millenio é la prova più tangibile, dello sprezzante predominio maschile sulla donna in certi paesi, considerata un oggetto, una proprietà, una schiava, alla quale nessuna libertà é concessa, nemmeno quella di mostrare il suo volto.
Una vittoria dei diritti umani, in nome della parità fra uomini e donne.
Bene, questa norma dovrebbe riscuotere il plauso di tutti, compresa l'opposizione, che si proclama "moderna e riformista" ogni tre per due, ma che lo é quanto un contadino pakistano del secolo scorso.
Si, perchè immediatamente, si sono levate le solite "baggianate sinistre" politicamente corrette:"
E' una norma incostituzionale che lede la libertà religiosa e sono del tutto strumentali i richiami all'ordine pubblico. La verità è che si vuole colpire gli immigrati islamici nel loro intimo".“L’unico effetto dell’entrata in vigore di questa legge – fa notare la Ferranti – sarebbe quello di segregare in casa le donne islamiche. È una legge cattiva contro gli immigrati, ma soprattutto è una legge razzista e una legge contro le donne"

(Permettere che possano essere conciate in questo modo è a "favore delle donne" trattasi di alto multiculturalismo degno di sadici malati di mente)
Il Pd con questa esternazione é riuscito ad essere più fondamentalista dei fondamentalisti stessi, perchè persino in Egitto (paese dove vige la sharia) l'uso del niqab  é stato duramente condannato dalla più alta autorità religiosa di tutti i musulmani sunniti, sheik Mohammad Tantawi, Grande Imam dell’Azhar: "Il niqàb è una tradizione del tutto estranea all’Islam – ha detto l’Imam ad una liceale visitando la sua scuola al Cairo in Egitto – Perché lo porti?
Non è religione questa, e io di religione credo di capirne più di te e dei tuoi genitori. Emanerò una direttiva per proibire l’uso di questo velo in tutte le scuole di Al Azhar. Allieve e insegnanti non potranno più portarlo".

Per il PD è religione: a quando la lapidazione di donne e omosessuali, il taglio delle mani, il matrimonio con bambine di nove anni? Anche questi sono "dettami religiosi" per i fondamentalisti. Devo dire che nemmeno io credevo che l'inettitudine e la stupidaggine dei politici del Pd, potesse arrivare a tanto. E se non sono stupidi, sono vergognosi si prostrano all'islam più retrivo e barbaro, calpestando i diritti delle donne, per un futuro, improbabile orticello elettorale, o per chissà quale altra oscura ragione, ben lontana dal rispetto dei diritti umani e dalla moderna civiltà.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd lega egitto divieto burqa

permalink | inviato da Orpheus il 6/10/2009 alle 19:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (45) | Versione per la stampa

8 giugno 2009

E la sinistra continua a mentire agli italiani: perde e fa finta di vincere

 

Ieri sera durante il collegamento a Porta a Porta un Fassino, che sembrava un pugile suonato (faccia stralunata, occhi pesti e labbra serrate) si è messo a commentare il presunto“crollo” del PdL, incapace e impossibilitato a proferire verbo sul vero crollo del PD: un altro bel MENO 5/7%.
Dalle precedenti politiche il Pd è passato dal 33, 2% al 26,1(se si scorporano i radicali la perdita scende comunque, a circa 5 punti). L’ennesima batosta che il Pd ha deciso di affrontare esultando per il mancato raggiungimento dell’asticella fissata da Berlusconi del 40%.
Ognuno si accontenta di quel che vuole, disse il tizio che ciucciava un chiodo arrugginito!

E adesso analizziamo i numeri del Governo: Pdl a 35,3%, Lega 10,2% che sommati fanno un bel 45,5%, mantenendo praticamente la stessa percentuale delle politiche di un anno fa.
Un vero successo se si pensa che CHI governa è sempre SVANTAGGIATO e che gli altri governi in carica d’Europa hanno incassato pesanti batoste.
C’è stato semmai un travaso dal PdL alla Lega, e il perché, anche se nessuno lo dice a chiare lettere, è la politica sulla sicurezza e contro l’immigrazione clandestina portata avanti dalla Lega. A mio parere hanno nociuto al Pdl più le dichiarazione buoniste di Fini sull’immigrazione e il parere favorevole di Berlusconi all’ingresso della Turchia in Europa, che il “caso” Noemi e tutto il gossip con cui ci hanno assillato la sinistra e i suoi organi d’informazione per settimane
Lo dimostra il fatto che il PD NON ha guadagnato un solo voto dalla campagna elettorale stile Novella 2000, ma ha proseguito nella sua lenta discesa verso l’estinzione.
Il PdL inoltre ha guadagnato anche rispetto alle europee di 5 anni fa perché la somma di FI e An aveva raggiunto il 32,5%.

Quindi chi esce SCONFITTO da queste elezioni?

Ma come sempre la sinistra mente a sé stessa e ai suoi elettori ed esulta perché ha mantenuto.
Ma mantenuto cosa se ha perso ancora punti rispetto a quel 33% ottenuto da Veltroni alle politiche 2008 e considerato allora un risultato DELUDENTE?
Sono arrivati al 26% e parlano di sconfitta del PdL?
Ancora qualche anno e diventeranno un’opposizione ombra, cannibalizzata da Di Pietro e regolarmente battuta dal centro-destra. Contenti loro.
Orpheus
Update Giusto per chiudere il giro delle elezioni europee.
 Il Centro destra "perde" (secondo il Franceschin-pensiero) in 18 regioni su 20.
E la sinistra "vince" in due: Emilia Romagna e Toscana.
Mi piacerebbe sapere dagli elettori di sinistra se Berlusconi avesse "vinto" il Pd che fine avrebbe fatto?





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd lega pdl elezioni europee

permalink | inviato da Orpheus il 8/6/2009 alle 11:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (37) | Versione per la stampa

6 maggio 2009

Franceschini è per i clandestini, la Lega è per i cittadini

 

Questo è lo slogan appena coniato da Roberto Cota, in risposta ai vaneggiamenti buonisti del solito Franceschini, che ha definito “leggi razziali” provvedimenti di assoluto buonsenso, già adottati in gran parte dell’Europa, dove molti paesi hanno intrapreso la via della lotta senza quartiere all’immigrazione clandestina.
Il perché è ovvio (ci arriverebbe anche un bamba, ma Franceschini no), l’immigrazione clandestina è una jattura, porta criminalità e quindi scontento fra gli elettori, é un onere finanziario non indifferente, per la sanità, per le strutture da destinare, per i rimpatri e ciliegina sulla torta incrementa il lavoro nero con pesanti ripercussioni per i lavoratori regolari.
Nessun capo di Governo o dell' opposizione con un briciolo di buon senso, si schiera dalla parte dei clandestini, se non per amore del popolo, per amore della poltrona, perché i cittadini scontenti votano il partito che soddisfa le loro aspettative.
Ragion per cui la Lega deve ringraziare Franceschini perché sta facendo campagna elettorale in suo favore;-)
ancora qualche uscita così e alle europee farà il botto.
Grazie Dario, se non ci fossi bisognerebbe inventarti, con te staremo al governo per i prossimi 20 anni e anche più.


A PROPOSITO DI LEGGI RAZZIALI:
regno unito germania
francia spagna
olanda belgio
svizzera stati uniti
 Oh, caspita e mo' chi glielo dice a Franceschiello!!!
Orpheus
Tabelle da Camelot


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lega immigrazione franceschini

permalink | inviato da Orpheus il 6/5/2009 alle 21:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa

6 febbraio 2009

Il vero scandalo era obbligare i dottori al silenzio

 

Un Paese incivile? Un Paese xenofobo? Un Paese fascista, parafascista, iperfascista, comunque indegno, zotico, barbaro e contro la vita? Un Paese razzista e disumano? Davvero siamo diventati tutto questo? Oggi? Di colpo? Leggo le agenzie e trasecolo: l’approvazione del provvedimento che dà ai medici la possibilità di denunciare i clandestini scatena un’ondata di reazioni che sembra di essere finiti all’improvviso dentro un comizio di Malcolm X. Ma dove sarà il Ku Klux Klan? Quale la norma che suscita tanta indignazione? La leggo e la rileggo: dà la possibilità ai medici di denunciare i clandestini.
Tutto qui? Tutto qui. Scusatemi ma l’unica cosa che io trovo indegna, a dir la verità, e che finora non potessero farlo.
Non vi pare? Sembra impossibile. E invece è proprio così. In base a una legge del ’98 al medico oggi è vietato (ribadisco: vietato) denunciare un clandestino. Non può farlo. Proprio non può, salvo incorrere lui (non il clandestino) in sanzioni. A me sembra una stupidaggine. E al contrario mi sembra puro buon senso la nuova norma che gli dà la possibilità (ribadisco: possibilità, non obbligo) di fare ciò che per qualsiasi cittadino sarebbe una responsabile azione civica.
Non la vogliono usare? Non la usino.
Ci vogliono rinunciare pubblicamente? Ci rinuncino.
Mettano un cartello fuori dall’ambulatorio, un’insegna luminosa, uno striscione fluorescente: «Qui i clandestini non si denunciano». Nessuno li obbliga. Nessuno li costringe.
Dicono che così i medici diventano poliziotti e anche delatori.
È una balla. E chi la dice lo sa benissimo.
I camici bianchi non indosseranno la divisa. Non più, per lo meno, di quanto la indossino oggi quando segnalano che nel loro ambulatorio è arrivato un ferito da arma da fuoco o la vittima di un pestaggio. In quel caso, infatti, già ora scatta la denuncia. Il medico si sente per questo meno medico? Si sente trasformato in poliziotto? O in delatore? E perché, nel caso dei clandestini, invece tutto ciò succede? Perché la denuncia di una rissa è compatibile con la funzione del medico e quella di un clandestino no?
Tanto più che i medici fino al ’98 potevano denunciare regolarmente i clandestini. Non c'era divieto. E non c’era scandalo. Come mai?
Dieci anni fa eravamo un Paese incivile e non lo sapevamo? Eravamo un Paese xenofobo, parafascista eccetera come dicono in coro Veltroni, Gino Strada, le Acli e il solito coro del perbenismo conformista?
E nessuno ci aveva informati? E nessuno s’era indignato? E già che ci siamo: sono Paesi razzisti anche Francia e Gran Bretagna, dove i medici hanno da sempre la possibilità di denunciare i clandestini? Ed è razzista la Germania, dove addirittura esiste l’obbligo (ribadisco: l’obbligo) di denuncia da parte degli ospedali?
Dicono un’altra cosa. Dicono che questo emendamento è sbagliato perché i clandestini, temendo di essere denunciati, rinunceranno a farsi curare. Sarà. Però a me pare che si stia dimenticando che stiamo parlando di clandestini. Ribadisco: clandestini. Questi in Italia proprio non ci dovrebbero stare. Entrano infrangendo la legge. Vivono al di fuori delle regole. Nessuno nega il diritto alla cura, ci mancherebbe. Nessuno nega il diritto alla salute. Ma poi, dopo aver fatto di tutto per guarirli, avremo diritto di chiedere loro: scusate, il permesso di soggiorno dov’è?
E prima di porci il problema di come limitare la diffusione delle loro malattie, non potremmo porci il problema di come limitare la loro invasione?
Anche perché, come si sa, la maggior parte delle cure richieste al pronto soccorso non sono cure d’urgenza. Non sono malattie terribili, epidemie contagiose, questioni di vita e di morte. La maggior parte delle cure richieste al pronto soccorso sono cure che si potrebbero ricevere (con costi molto minori per il servizio sanitario) in altri modi. Si passa dal pronto soccorso perché è più rapido, è più facile, è più comodo. Se ne abusa un po’. Per porre un freno agli abusi, infatti, gli italiani sono chiamati a pagare un ticket: se l’intervento non era urgente, se è un codice bianco, mettono mano al portafoglio. I clandestini, invece, in quanto clandestini, non pagano una lira.
E allora la situazione è la seguente: gli italiani che pagano il servizio sanitario tramite le loro tasse, appena arrivano al pronto soccorso vengano registrati, lasciano i dati, e devono stare attenti perché se sgarrano arriva la mazzata sotto forma di ticket. I clandestini, nulla. Non pagano le tasse, non lasciano i dati, non versano il ticket. Possono abusare fin che vogliono.
Possono intasare le sale d’attesa. Possono occupare i medici anche in futilità. Anche in ripetute futilità. Vi sembra normale? A me no. E, a dirla tutta, il difetto del provvedimento che fa tanto discutere a me pare esattamente l’opposto di quello che si sta strillando da diverse ore: il suo difetto, cioè, è che sarà più utile da spendere sulle piazze che nella lotta alla clandestinità, più come arma di comizio che come vero strumento di equità. Il suo difetto, spiace per le Acli e anche per Veltroni, non è di essere disumano e barbaro. Il suo difetto, piuttosto, è che forse sarà inutile.
Riassunto da Mario Giordano
Quello che penso su questa norma, in positivo e in negativo, lo scrive meglio di me Giordano, ergo anch'io non credo che questo emendamento avrà chissà quali "nefaste" conseguenze per i "poveri" clandestini.  E i medici che si strappano i capelli perchè si sentono trasformati in "matahari" con lo stetoscopio, sono semplicemente RIDICOLI, potranno continuare come prima a NON denunciare NESSUNO.
Ma chi vuole denunciare lo può fare, ergo chiamasi LIBERTA' di coscienza (cosa poco apprezzata a sinistra).
Detto questo l'unico vero risvolto positivo di questa norma é quello di mandare un messaggio:" la clandestinità in Italia NON è più tollerata in nessun campo e il governo si muove per OSTACOLARLA il più possibile".
Più paletti si mettono, 
più si disincentivano gli ingressi illegali.
Quanto al disco rotto del "razzismo" la sinistra non si vuole rendere conto che esso
non nasce da provvedimenti atti a combattere la clandestinità, ma dall'invasione di immigrati che non trovando adeguate sistemazioni, si dedicano alla criminalità.
Il razzismo nasce dalla consapevolezza che il 60% dei reati al Nord sono commessi da immigrati irregolari. E chiudere gli occhi davanti alla realtà, questa si, è una forma di razzismo verso i propri connazionali.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Lega emendamento immigrati irregolari

permalink | inviato da Orpheus il 6/2/2009 alle 18:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa

4 febbraio 2009

Giro di vite per gli stupratori

 
Il Senato ha approvato, a maggioranza, un emendamento della Lega che esclude gli arresti domiciliari per chi ha commesso uno stupro. L’emendamento prevede anche l’arresto in flagranza e l'esclusione dai benefici della legge Gozzini. Sicuramente non risolverà il problema degli stupri, ma almeno la vittima non si sentirà "offesa" nel vedere il proprio carnefice tranquillamente alloggiato in casa sua, in attesa del processo.
E' un segnale importante, perchè la mancanza della certezza della pena sta creando, da una parte un clima di profonda disillusione nella giustizia da parte dei cittadini e dall'altra una sottovalutazione dei delinquenti delle conseguenze penali dei propri atti.
Uno stupra una donna, malmena un povero malcapitato per divertimento, poi si pente e il solito giudice di buon cuore gli per mette di passarla liscia. Non é giustizia. 
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Lega stupro

permalink | inviato da Orpheus il 4/2/2009 alle 22:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (29) | Versione per la stampa

3 febbraio 2009

Clandestini fermarli è difficile, chi ci prova é razzista

 
La clandestinità è reato da quindici giorni, approvato dal Senato a metà gennaio nel disegno di legge sulla Sicurezza.
Ma sarà un reato difficilmente perseguibile in Italia, perchè coloro che cercano un modo per porre un rimedio alla situazione attuale (un paese con gravi problemi di sicurezza), vengono immediatamente demonizzati.
Eppure se al Nord il 
60,7% dei criminali sono stranieri, il problema c'é e far finta di non vederlo, non aiuta certo a risolverlo. Maroni ha detto che bisogna essere cattivi con i clandestini, e che male c'è a dirlo? Forse che stupratori, ladri, rapinatori, spacciatori sono buoni con gli italiani?
E noi dobbiamo subire stupri, rapine e aggressioni continuando con la stucchevole litania del non criminalizzare? Ma se il 60,7 dei clandestini sono delinquenti, mi sembra "umano" criminalizzare chi ci sta rendendo la vita impossibile. Addirittura "
chi vorrebbe facilitare il lavoro delle forze dell’ordine diventa automaticamente una spia.
In realtà, per certi aspetti, si creano situazioni in cui la tutela dei diritti fa dei clandestini oggetti di benefici particolari, più che di soprusi. Dalla salute agli alloggi abitativi, passando per i matrimoni. Bolle di diritti in cui segnalare la clandestinità è un’impresa ostacolata in ogni modo.
L’accesso alle cure (come alla scuola dell’obbligo) è il principale diritto garantito a tutti gli stranieri, regolari e non. Premessa dovuta, che nessuno intende mettere in discussione. La Lega ha però proposto un emendamento al Pacchetto sicurezza: abolire il divieto per i medici di segnalare all’autorità un paziente clandestino. Eliminare il divieto per introdurre la possibilità. In alcuni Paesi europei, come in Germania e Francia, non c’è nessuna possibilità di decidere se segnalare o meno. C’è direttamente l’obbligo.
Davanti alla modifica proposta dal Carroccio, opposizione e associazioni di medici sono insorti: "Una misura indegna per uno Stato civile". Non vogliono, dicono, passare per spie o delatori."

Nessuno, tranne la Lega, che si chieda come mai c'è tanta insofferenza per gli immigrati irregolari, come mai certe aggressioni razziste avvengono nei quartieri degradati, dove i meno abbienti sono costretti a vivere gomito a gomito con comunità nigeriane, congolesi, pakistane ecc. o con i campi nomadi. Facile fare gli altruisti con un attico ai Parioli, là é sicuro nessuno darà mai fuoco alle baracche dei rom, perchè chi ci abita, manco sa come sono fatte.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lega immigrazione clandestinità

permalink | inviato da Orpheus il 3/2/2009 alle 21:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

21 gennaio 2009

Genova, Genova bella città, "zitti e mosca" la moschea si fa

 

Sulla moschea di Genova hanno potere decisionale solo loro i tre “saggi”.
La sindaco Marta Vincenti, Andrea Ranieri, assessore alla Cultura (?) e Luca Borzani, presidente della Fondazione Cultura costituiscono il suddetto gruppetto e devono valutare pro e contro di ogni collocazione.

E i genovesi che li hanno eletti?

Chissenefrega se “ i genovesi non vogliono e non vorranno mai la moschea”, come fa notare Lilli Lauro.
Non è roba che debba interessare ai genovesi. Si facciano gli affari loro e non mettano becco in cose che non li riguardano. Decide il sindaco, e basta, ovviamente con l’imam.
Questa é la cultura dell’assessore alla “Cultura”, che come si può notare è profondamente democratica e altamente rispettosa dei cittadini genovesi, in "vago" stile cubano o cinese.

Pazienza se i problemi urgenti della città sono tanti e altri: dalle grandi infrastrutture ai tracciati delle gronde, dall’impianto per lo smaltimento dei rifiuti al waterfront (porto compreso), dai rincari sui biglietti dell’autobus all’ospedale del ponente, dalla Diga di Begato (il cui abbattimento in campagna elettorale era stato definito “a prima cosa che farò”) e persino allo stadio.
Si, sa per la sinistra i diritti dei musulmani sono priorità inderogabili, quelli degli italiani...beh é tutta un'altra storia, gli italiani devono votarla e stare zitti.

Ma non è solo questo, è la prepotenza e l’arroganza con il quale s’impongono ai cittadini scelte che li coinvolgeranno non poco (in primis il valore delle case scende dopo la costruzione della moschea).
A far sentire la loro voce, Lega e Pdl, che hanno minacciato di occupare la sala del comune.
C’è da sperare che quando i genovesi andranno alle urne, siano meno “belinoni” e si ricordino del bello scherzetto che gli ha tirato la compagna Vicenzi e i suoi amici di merende.

Abbiamo 735 moschee e luoghi di culto in Italia, di cui molti a rischio soprattutto quelli nelle grandi città.
A Genova, in relazione al centro culturale islamico di via Venezia, "le indagini hanno consentito di accertare che i responsabili del sodalizio hanno espresso forti convinzioni ideologiche antioccidentali, schierandosi in favore di Hamas".
Se i musulmani hanno diritto alla loro religione, noi ABBIAMO diritto a che non si predichi la jihad contro i "cani infedeli" nell'edificio di fronte alle nostre finestre. O no? 
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lega moschea genova

permalink | inviato da Orpheus il 21/1/2009 alle 18:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

10 gennaio 2009

Caro Maroni meno "aria fritta" e più fatti

 
In pochi giorni un ragazzo a Trento è stato ucciso da un albanese, un bambino è stato aggredito a bottigliate da un clandestino ubriaco, in pieno centro a Roma e una quarantenne é stata stuprata da due africani alla fermata del bus c’è da chiedersi che fine abbia fatto il pacchetto sicurezza e perché le nostre strade siano ancora una terra di nessuno in balia dei clandestini.
Questa è la realtà anche se alla diffusione di notizie riguardanti le aggressioni degli stranieri è stata messa la sordina.

Gli sbarchi proseguono con lo stesso tenore di sempre evidentemente questo governo “abbaia” ma non morde e fra i clandestini c’è ancora il sentore che l’Italia sia un paese dove non si rischia nulla. Il ventre molle dell'Europa.
E che fa la Lega? Propone misure “durissime” (si fa per dire) contro gli immigrati regolari, quelli che di sicuro non stuprano, non spacciano e non ammazzano, ma contribuiscono all’economia nazionale.
Non sarebbe meglio e sottolineo meglio che, invece di alzare bufere politiche e medianiche basate sul NULLA, si adoperasse per controllare che tutte le belle norme del pacchetto sicurezza vengano poste in essere? E magari informasse gli elettori (che l’hanno votata per la posizione intransigente sull’immigrazione clandestina) dei progressi, degli sviluppi (se ci sono stati) o degli intoppi, ma prenderli in giro con sparate populistiche strombazzate su giornali mi sembra veramente poco serio. Inutile fare leggi su leggi se poi non si fa in modo che vengano rispettate.
Meno proposte e più fatti caro Ministro Maroni.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Lega sicurezza immigrazione clandestini

permalink | inviato da Orpheus il 10/1/2009 alle 19:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

16 giugno 2008

Milano ringrazia la Lega

LEGA NORD MUSICA
Oggi il ministro dell'Interno, Roberto Maroni è stato a Milano, dove ha incontrato il Prefetto e il sindaco, Letizia Moratti. Nella conferenza stampa seguita al vertice è stato confermato che la prossima riunione del tavolo per la sicurezza a Milano mettera' al centro la risoluzione dei problemi legati alla moschea di viale Jenner e al centro sociale Leoncavallo, Maroni ha assicurato che "ora la musica e' cambiata".
Il principio  - ha affermato - e' quello di garantire la legalita' dei comportamenti e la sicurezza dei cittadini: se ci saranno situazioni di illegalita' saranno rimosse.
La musica e' cambiata, non tollereremo zone franche, dove non vale il principio di legalita' e, se serve, useremo anche la forza".
Oltre le misure disposte dal Ministro dell'Interno, altre buone notizie per i milanesi. Dopo la paura di un "dirottamento" dei fondi destinati ai lavori per l'Expo verso la copertura del buco colossale nel bilancio del comune di Roma causato dalla gestione Veltroni (9 miliardi!), il Min. Bossi e il Sindaco Moratti hanno convinto il governo ad inserire nel decreto legge che anticipa la manovra economica, le prime risorse economiche per l'organizzazione dell'evento.
Da La Casa delle Libertà
Il Leoncavallo e la moschea di V.le Jenner sono due "bubboni" per Milano.
Il primo é un covo di marmaglia nullafacente e dedita allo spinello selvaggio (se non roba più pesante). La seconda dà seri problemi a coloro che per disgrazia devono passare di lì, quando c'è la preghiera, e ai quali diventa impossibile transitare. Fra l'altro la suddetta mosche é stata più volte invischiata nelle indagini sul terrorismo. Non si capisce perchè dobbiamo sopportare tutto questo.
Grazie alla Lega.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Milano Lega Leoncavallo moschea viale Jenner

permalink | inviato da Orpheus il 16/6/2008 alle 22:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

4 giugno 2008

Cacciari, i sinti e i veneziani furiosi...

 

Venezia, tangenziale interna di Mestre, zona F9, “campo nomadi”, in realtà un quartiere residenziale riservato ai sinti: 38 villette con veranda, giardino recintato e posto auto privato, zone verdi, un grande parcheggio comune, un laghetto, un campo di calcio, barriere antirumore, totale 23mila metri quadrati, spesa oltre tre milioni di euro. Il comune l’ha battezzato “villaggio”. Ma sono case comunali, solo che non si può dire, perché bisognerebbe cambiare il Prg e fare i bandi di assegnazione.

Secondo il Cacciari-pensiero i sinti sono cittadini veneziani da due/tre generazioni, ma contano di più, perché loro possono evitare le graduatorie comunali abitative, ed accedere DIRETTAMENTE alle villette, in quanto sinti e quindi “bisognosi di tutela”.
In compenso tanti figli di operai s’attaccano al tram, e rimandano il matrimonio perché non esiste uno straccio di edilizia popolare per gli ITALIANI che ne hanno bisogno.
Poi i soloni della sinistra si chiedono come mai gli operai gli hanno voltato le spalle e votano Lega…Davanti a queste assurdità altro che votare Lega.
Gli autori del “blitz leghista” che ha portato a galla, questa ennesima carognata ai danni degli italiani sono casalinghe, pensionati, studenti universitari, gente che ha preso ferie o permessi sul lavoro. È il comitato “No campi rom”. “Rigorosamente apolitico”, scandisce Silvana Tosi, una dei portavoce. “Abbiamo chiesto appoggio a tutti i partiti, ci hanno risposto soltanto quelli del centrodestra”.
In 12 mattine, sono state raccolte 3.500 firme, compresa quelle di alcuni nomadi. Venerdì scorso la marcia silenziosa di alcune centinaia di persone è stata liquidata dal sindaco come “quattro gatti”. Silvana Tosi parla per tutti: “Noi non siamo contro i rom, ma contro i campi e lo spreco di denaro pubblico. Per i rom chiediamo integrazione, lavoro, case, scuole: vogliamo che i loro figli studino, non che vadano a scuola se gli pare. Stessi diritti nostri e stessi doveri. Lo chiede anche l’Opera nomadi: superamento dei campi e fine della logica assistenziale”.
Invece? “Invece il super-campo sarà un super-ghetto e un super-punto di richiamo. La legge regionale impone che i campi nomadi non superino i quattromila metri quadrati, e questo sarà di 23mila. Il Tar ha ordinato di correggere il progetto, Cacciari ha risposto che va bene così perché la superficie abitativa è di 3.700 metri quadrati. E’ stato chiesto chiesto all’unanimità di rifare il progetto. Ma l’amministrazione ignora sistematicamente i cittadini”.
Poi c’è il capitolo soldi. Il terreno conteso fu acquistato per 555 milioni di lire nel 2001. La giunta Cacciari ha stanziato 800mila euro per opere di urbanizzazione e altri due milioni per l’edificazione. È il tasto che manda in bestia i manifestanti. “A Venezia ci sono 300 case inagibili, con quei soldi potevano sistemarle, darne 50 agli zingari e il resto ai veneziani sfrattati”.
“L’anno scorso mille abitazioni sono state allagate da un’alluvione e dal Comune non è ancora arrivato un euro di risarcimento”.
“Ci sono duemila cittadini in graduatoria per una casa pubblica - protesta Mazzonetto -, ma sono stati preferiti i nomadi. Hanno rinviato la costruzione della scuola di Trivignano. Questa è una scelta scellerata, un tradimento dei veneziani”.
Miei cari veneziani ricordatevelo quando andrete a votare.
Per Cacciari avrei una sola domanda: “Come mai se i sinti sono cittadini veneziani, da generazioni, stanno ancora nel campo nomadi? Come mai non si sono integrati?
Forse perché vogliono vivere secondo le loro usanze alle spalle degli italiani. E questo è a mio parere anche il motivo per cui Cacciari ha preferito costruire un villaggio per loro, invece di rendere agibili le 300 case, e destinarne 50 ai sinti. I primi a non volersi mischiare a noi sono proprio loro. Ma a dirlo si vien tacciati di razzismo...
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Venezia Cacciari edilizia popolare sinti Lega

permalink | inviato da Orpheus il 4/6/2008 alle 21:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre        dicembre