.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

11 marzo 2009

Onu=Organizzazione Nazioni (per l')Umma mondiale

 

L’Onu ha un progetto ambizioso trasformare la comunità internazionale, in una “comunità di fedeli” altresì detta Umma, con la Risoluzione 62/154 delle Nazioni Unite, sulla “Lotta alla diffamazione delle religioni”, si propone di estendere la protezione non agli esseri umani, bensì alle idee ed opinioni, garantendo esclusivamente a queste ultime l'immunità dalle “offese”.
La prefazione del testo è infarcita di falsità che ormai non fanno più ridere, come nel passaggio, in cui si dichiara che l'Assemblea generale dell’Onu: “Ribadisce l'importanza di sviluppare contatti ad ogni livello allo scopo di approfondire il dialogo e favorire la comprensione tra diverse culture, religioni, credenze e civiltà, e accoglie a questo proposito la Dichiarazione e Programma di azione adottato dall'incontro ministeriale sui diritti umani e la diversità culturale del movimento dei Paesi non allineati, tenutosi a Teheran il 3 e 4 settembre 2007”.
Si capisce subito a che cosa si vuole arrivare, le clausole che seguono il preambolo ampolloso sono ancor più tendenziose e i toni si fanno perentori con il delinearsi della risoluzione vera e propria. Per esempio, il Paragrafo 5 “esprime la profonda preoccupazione che l'Islam venga frequentemente ed erroneamente associato alle violazioni dei diritti umani e al terrorismo”, mentre il Paragrafo 6 “sottolinea con crescente sdegno l'intensificarsi della campagna di diffamazione delle religioni e degli appartenenti alle minoranze musulmane in seguito ai tragici eventi dell'11 settembre 2001”.
Avete capito come funziona il trucco?
Nelle stesse settimane in cui la risoluzione viene presentata alle Nazioni Unite per il rinnovo annuale, il principale Paese promotore dell'iniziativa (il Pakistan) firma un accordo con i talebani per chiudere le scuole femminili nella valle di Swat (vicino alla capitale Islamabad) e imporre ai suoi abitanti la Sharia, o legge islamica.
Questa capitolazione è conseguenza diretta di una campagna di inaudite violenze e intimidazioni, comprese le decapitazioni pubbliche, ma è vietato menzionare la religione dei responsabili di tante atrocità, per evitare che la fede venga “associataalle violazioni dei diritti umani e al terrorismo
Nel Paragrafo 6 si nota il tentativo esplicito di confondere l'etnia con la religione. Tale è in realtà essenziale all'intero progetto. Se si riesce ad abbinare razza e religione, allora la condanna indiscussa della discriminazione razziale potrà essere subdolamente estesa anche alla discriminazione religiosa. È una mossa goffa, ma funziona: la prova del suo successo è il termine assurdo e inutile di islamofobia, oggi di uso corrente come arma di ricatto morale.
Ma l’aspetto più grave è che questa Risoluzione si propone di allargare l'area dell'oscurantismo dalla sua attuale patria nel mondo islamico fino al cuore delle democrazie postilluministiche, dove sono gli individui a vantare diritti, non le religioni.
Andiamo a vedere dove ci porta il Paragrafo 10. Dopo aver elogiato superficialmente il diritto alla libertà di espressione, si afferma che “l'esercizio di tale diritto comporta doveri e responsabilità speciali e pertanto potrà essere soggetto a limitazioni imposte dalla legge o rese necessarie per il rispetto dei diritti e della reputazione altrui, per la sicurezza nazionale e la tutela dell'ordine pubblico, della salute pubblica, della morale e del rispetto per le fedi e le credenze religiose”. Il pensiero sepolto in questa prosa tanto stereotipata è orrendo quanto la lingua che lo esprime e significa:ATTENTI A COME PARLATE, perché è nostra esplicita intenzione incriminare tutte le opinioni che dissentono dall'unica vera fede.  E poi non dite che non siamo stati avvertiti.
Riassunto daLegnostorto
Come islamizzare il mondo e vivere tutti 'felici e contenti' da islamici, anche gli atei mangia-preti, che però se ne guardano bene dal fare i 'mangia-imam'.
Ci sarà da ridere perchè gli hadith musulmani prescrivono la pena di morte per coloro che rinunciano all'Islam e quindi non potranno dedicarsi a pagliacciate tipo lo 'sbattezzo' e i bus anti-Dio.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. onu islamizzazione

permalink | inviato da Orpheus il 11/3/2009 alle 9:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

31 marzo 2008

Non permettiamogli di vincere...

 

Non permettiamogli di rubarci la nostra libertà.
Non pieghiamoci alla violenza.
Non sottomettiamoci.
Il video si sta diffondendo in tutto il mondo. Se lo pubblichiamo TUTTI, non riusciranno a fermarci.
Mettete il video sul vostro sito o blog (basta cliccare sull'immagine sopra e copia/incollare).
E ricordate che le "civiltà non muoiono per omicidio, ma per suicidio", non suicidiamoci:

L'Islam ha componenti religiose, legali, politici, economici e militari. La componente religiose è un’appendice a tutte le altre componenti.
L’islamizzazione accade quando in un Paese, ci sono musulmani in numero sufficiente da esibire pretendendo i loro cosiddetti "diritti religiosi."
Quando le società politicamente corrette e culturalmente miste acconsentono alle domande musulmane ragionevoli dei loro "diritti religiosi" ottengono che ad essi si aggiungano altre componenti, indicate sotto lo stesso schema.

Ecco come funziona  (fonte CIA per le percentuali di musulmani nel mondo: Il Libro Di Fatto Del Mondo (2007)).

Finché la popolazione musulmana rimane intorno all’1% in qualunque Paese, sarà possibile considerarle  come minoranza pace-peace-loving e non come una minaccia contro chiunque.
Infatti, possono essere descritte in articoli e pellicole, degli stereotipi dovuti alla loro unicità etnica.
Stati Uniti  -- musulmani 1.0%
Australia -- musulmani 1.5%
Canada -- musulmani 1.9%
Cina -- musulmani 1%-2%
Italia -- musulmani 1.5%
Norvegia -- musulmani 1.8%

A 2% ed a 3% cominciano a fare proselitismo attraendo le persone scelte fra altre minoranze etniche e disaffezionando i gruppi con il reclutamento principale dalle prigioni o fra gruppi di strada.
Danimarca -- musulmani 2%
Germania -- musulmani 3.7%
Regno Unito -- musulmani 2. 7%
Spagna -- musulmani 4%
Tailandia -- musulmani 4.6%

Dal 5% in poi, esercitano un'influenza eccessiva in proporzione alla loro percentuale sul resto della popolazione.
Spingeranno per l'introduzione (purificazione dei modelli islamici)  di basi alimentari halaal, perciò si assicureranno i lavori della preparazione di alimentazione per i musulmani. Aumenteranno la pressione sulle catene di supermercato caratterizzandola con le loro preferenze, affinché ottengano un’ampia esposizione. Per riuscire in questo useranno anche le minacce affinché non esistano omissioni e tutti aderiscano (Dichiarazione pubblica negli Stati Uniti)  
Francia -- musulmani 8%
Filippine -- musulmani 5%
Svezia -- musulmani 5%
Svizzera -- musulmani 4.3%
Paesi Bassi -- musulmani 5.5%
Trinidad & Il Tobago -- musulmani 5.8%

A questo punto, agiranno in modo di  convincere il governo a fare leggi che permettano loro di regolarsi sotto la Sharia – la legge islamica. L'ultimo obiettivo dell’Islam non è di convertire il mondo ma di stabilire la legge della Sharia sopra il mondo intero.

Quando i musulmani raggiungono il 10% della popolazione, aumenteranno l’aggressività come mezzo utile per reclamare le loro istanze  (Parigi – l’incendio notturno delle auto e delle città). Tutta l'azione di che non è musulmano, che secondo loro offende l’islam provocherà le rivolte e le minacce (fumetti su Mohammed -- di Amsterdam).
Guyana -- musulmani 10%
India -- musulmani 13.4%
Israele -- musulmani 16%
Kenia -- musulmani 10%
Russia -- musulmani 10-15%

Dopo aver raggiunto e superato il 20% ci sono sollevazioni con gruppi di riottosi che stabiliscono formazioni di milizie del jihad, assassini sporadici, chiese e sinagoghe date alle fiamme:
Etiopia -- musulmani 32.8%

A 40% iniziano i massacri diffusi, gli attacchi cronici del terrore e la guerra continua della milizia:
Bosnia -- musulmani 40%
Chad -- musulmani 53.1%
Libano -- musulmani 59.7%

Dal 60% si può già prevedere le persecuzioni indirizzate contro i non credenti e coloro che appartengono ad altre religioni, pulizie etnica sporadiche (genocidio), l'uso di legge di Sharia come arma e Jizya, la tassa imposta agli infedeli:
Albania -- musulmani 70%
Malesia -- nusulmani 60.4%
Qatar -- musulmani 77.5%
Sudan -- musulmani 70%

Dopo che 80% è possibile prevedere la pulizia etnica e il genocidio etnico come metodo sistematico:  
Bangladesh -- musulmani 83%
Egitto -- musulmani 90%
Gaza -- musulmani 98.7%
Indonesia -- musulmani 86.1%
Iran -- musulmani 98%
Irak -- musulmani 97%
Giordania -- musulmani 92%
Marocco -- musulmani 98.7%
Pakistan -- musulmani 97%
Palestine -- musulmani 99%
Siria -- musulmani 90%
Tajikistan -- musulmani 90%
Turchia -- musulmani 99.8%
Emirati Arabi Uniti -- musulmani 96%

100% introdurrà la pace "di Dar-es-Salaam" -- la Camera islamica di pace -- là è supposto per essere pace perché ogni persona sarà musulmana:
Afghanistan -- musulmani 100%
Arabia Saudita -- musulmani 100%
Somalia -- musulmani 100%
Yemen -- musulmani 99.9%
(Da Lisistrata)

Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Fitna islamizzazione

permalink | inviato da Orpheus il 31/3/2008 alle 0:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

20 ottobre 2007

E se San Marco saltasse in aria? Ci sveglieremmo da questo torpore suicida...


Nessuno
ne ha parlato, forse perchè anche questa volta sono stati fermati prima: ma i terroristi islamici avevano preso di mira Venezia: "Era già pronto un piano criminale ad opera di terroristi di matrice islamica, in grado di lanciare a tutta velocità una nave petroliera direttamente contro Venezia. Sarebbe stata una catastrofe immane, l’abbiamo evitata. Ma i nostri attuali sistemi di sicurezza non sono ancora all’altezza per scongiurare simili attentati»: le parole dell’ammiraglio Ferdinando Lolli, a capo di tutte le Capitanerie di porto italiane, piombano come macigni nella platea di ammiragli, generali e tecnici del settore difesa, radunata al convegno dedicato alle «Nuove sfide della sicurezza e della tecnologia: come proteggere i confini fisici e virtuali», nella sala del Circolo ufficiali della Marina della Spezia.
«Oggi dobbiamo affrontare rischi nuovi - insiste l’ammiraglio di Capitaneria -. Ci sono minacce a cui dobbiamo fare fronte con nuove tecnologie e con nuovi concetti. Dall’immigrazione al terrorismo, è su questo che si concentra il controllo. Lo dico perché conosco i rischi. Parlo del piano dei terroristi islamici perché sono cose che conosco bene, lo dico perché l’ho visto. Quella petroliera sarebbe arrivata fino a piazza San Marco».
Non bastano le nuove tecnologie quando si lascia bellamente che
l'islamizzazione silente del nostro paese prosegua indisturbata, anzi favorita dal relativismo culturale delle sinistre e dall'inerzia della politica italiana. Ad agosto il Cesis aveva rilevato la formazione di una cintura ultrafondamentalista in tutto il Nord Italia «con la tendenza a realizzare un coordinamento nazionale e transnazionale». Un dato preoccupante che s'aggrava ancor più se messo in relazione alla straordinaria crescita del numero dei luoghi di culto islamici in Italia: dai 696 del dicembre 2006 ai 735 censiti lo scorso maggio 2007. La reticenza delle istituzioni potrebbe, un giorno, mettere a repentaglio le nostre stesse libertà fondamentali, condannandoci a divenire dissidenti o clandestini nel nostro stesso Paese (come è accaduto a Redecker) e potrebbe esporre a gravi pericoli le nostre stesse vite, quelle dei nostri figli e amici più cari.
Orpheus

18 settembre 2007

Nel Venezuela di Chavez è in corso l'islamizzazione del paese

 
Leggete bene questo articolo perché è ciò che capiterà all’Italia se la sinistra radicale vincerà la sua battaglia contro la sinistra moderata (nel caso in cui questo governo iniquonon cadrà)  e se riuscirà a ricostituirsi una base elettorale grazie ai voti dei migranti e alla stupidità degli italiani. Comunismo e integralismo islamico sono complementari, hanno molto in comune: obiettivi e nemici, un assoluto disprezzo per il prossimo, per la vita umana e per la democrazia.
Nel Venezuela di Chavez è in corso una progressiva islamizzazione del paese, nella a foresta amazzonica si possono vedere indigene indossare il burqa mentre a Caracas sono stati messi dei cartelli in cui si invitano le venezuelane a non indossare il tanga o il bikini se non vogliono essere violentate, infine una nuova la legge toglie a chiunque la doppia cittadinanza e presto, 2,5 mln di oriundi italiani dovranno scegliere se restare in Venezuela o tornare in Italia con pesanti conseguenze anche per io nostro paese.
Tutto questo è illustrato nell’intervista a Pedro Paul Betancourt, responsabile esteri di Fuerza Solidaria, maggiore movimento di opposizione liberale al caudillo di Caracas. Recentemente è stato ospite alla festa dei giovani di An a Colle Oppio e ha potuto raccontare cosa sta facendo Chavez in Venezuela, della sua tirannia, della sua alleanza con Iran, Hamas e il fondamentalismo, del suo progetto d’islamizzare il Venezuela, dei suoi intrecci con i narcotrafficanti e i sequestratori della Farc(il 90% dei rapiti sono suoi oppositori).
Bertinotti, l'attuale presidente della Camera, chiama quest "piccolo Stalin" in versione sud-americana: "FRATELLO" , non ci vuole molto per immaginare cosa ci accadrebbe se la sinistra radicale prendesse il sopravvento.
E’ vero che Chavez sta facendo islamizzare il Venezuela?
Si ci stiamo scristianizzando. Lui ormai è diventato un monarca assoluto, cambiando la costituzione a suo comodo. Chavez sta creando un nuovo ordine mondiale con l’Iran, gli hezbollah e la Corea del Nord. Ahmadinejad lo chiama “mio fratello“, da noi si vedono sempre più consiglieri arabi di Hamas e iraniani, e Ahmadinejad è già venuto due volte in bicicletta e poi c’è questa storia di questa strana fabbrica di biciclette in Amazzonia in una zona molto ricca di uranio. Come se non bastasse questa inquietante joint venture, gli islamici da noi cominciano a farla da padrone e già si vedono campagne di propaganda che cercano di far girare la donna venezuelana più coperta, mentre in certe zone amazzoniche dove l’ignoranza e l’analfabetismo sono più alti a qualche india i consiglieri iraniani chiamati da Chavez in Venezuela sono riusciti pure a farle mettere in burqa....
Fare cambiare stile di vita alle donne venezuelane sarà difficile?
Certo, come in Brasile non vanno in giro molto vestite. Noi abbiamo 30 gradi tutto l’anno.
Ma adesso circolano campagne politiche e propagandistiche pazzesche che chiedono alle donne di coprirsi e di non usare il tampax ma i pannoloni della nonna, hanno messo il divieto di consumare alcoolici nella patria del rum nei giorni di festa. Nelle zone indigene la penetrazione islamica è diventata più forte e infatti le donne non vanno più alla spiaggia da sole e tanto meno in bikini. Quindi l’Iran sta penetrando anche culturalmente oltre che economicamente. Chavez vuole sovvertire l’attuale ordine mondiale che si basa sulla cultura giudaico cristiana e infatti tiene bordone agli anti semiti e sta scristianizzando tutto il Venezuela.
E che dire del suo ruolo ambiguo con le Farc e i trafficanti di droga?
Lui è amico di questi guerriglieri narco trafficanti e da quando c’è lui il traffico di droga si è incrementato del 100%. Tra l’altro ha anche levato la polizia dal confine con la Colombia per dare loro più spazio. Poi Chavez si fa bello facendo il mediatore sul caso Betancourt perchè lui conosce benissimo chi la tiene e chi l’ha rapita e devo dire che la Francia in questa vicenda si sta comportando maldestramente, perchè fa il gioco di uno che vuole farsi bello con questo rapimento e fa finta di non sapere di tutti gli altri rapiti venezuelani da anni nelle mani dei trafficanti.
Tra questi rapiti ci sono anche gli italiani?
Sì la comunità italiana, essendo una di quelle più benestanti è anche tra le più a rischio. Mentre il vostro presidente della Camera chiama Chavez “fratello“ gli italiani in Venezuela conosceranno la persecuzione e la povertà e fra poco anche l’esilio.
Perchè l’esilio?
Perchè lui ha fatto approvare una legge per la quale agli italiani non sarà più consentito di avere la doppia nazionalità e dovranno scegliere se rimanere a Caracas o tornare in patria. Questo significa che presto potreste avere un paio di milioni di nuovi immigrati di origine italiana da sistemare, gente che sarà costretta a lasciare tutto in Venezuela e a tornare in Italia in mutande.
Potrebbero sempre decidersi a rinunciare alla nazionalità italiana...
Difficile, molto difficile. Lui considera la comunità italiana sua nemica. E sa che ha votato contro di lui alle elezioni e nel referendum e lo sa perchè riesce a controllare capillarmente tutti grazie ai marchingegni del voto elettronico... e quindi incoraggerà l’esodo che sarà come quello dalla Libia dopo il golpe di Gheddafi nel 1969. E dico un’altra cosa, noi abbiamo scoperto che il 90% dei rapiti dalle Farc in Venezuela sono nemici e oppositori di Chavez, strana coincidenza no? E molti sono italiani.
Insomma con Chavez il Venezuela sta tornando indietro?
Putroppo è così. Basta vedere i cartelloni stradali in cui si dice alle donne di non vestirsi sexy con il tanga o il bikini se non vogliono venire stuprate. E da quando gli Stati Uniti non interferiscono più, si è creato questo fronte di Porto Alegre che comprende Chavez, Lula e altri presidenti terzo mondisti ma anche i movimenti guerriglieri come le Farc che stanno creando un mondo alla rovescia qui in Sud America e sarebbe ora che il mondo si svegliasse prima di trovarsi di fronte a un altro problema grande anche più di quello mediorientale.
Addirittura?
In Venezuela la criminalità organizzata fa 13 mila morti l’anno, peggio dell’Iraq dove almeno c’è una guerra. Lui fa il paladino della giustizia internazionale però intanto fa affari sotto banco con le Farc e manda soldi a tutti i suoi sostenitori. Regala soldi a Bolivia e Colombia, si è comprato il debito dell’Argentina, manda il petrolio gratis al suo amico europeo Ken Livingstone a Londra e al suo referente americano Ted Kennedy negli Stati Uniti. Ha creato una rete pericolossissima dove ci sono nemici dell’America e di Israele, terroristi islamici e narco trafficanti ma anche le solite quinte colonne europee e americane del terzo mondismo e della rivoluzione permanente. E gli ultimi arrestati in America sospettati di essere complici di Bin Laden erano passati per la Guyana con passaporto venezuelano con il quale non occorre visto in nessun aereoporto e paese del mondo.
Orpheus

sfoglia
febbraio        aprile