.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

18 settembre 2007

Nel Venezuela di Chavez è in corso l'islamizzazione del paese

 
Leggete bene questo articolo perché è ciò che capiterà all’Italia se la sinistra radicale vincerà la sua battaglia contro la sinistra moderata (nel caso in cui questo governo iniquonon cadrà)  e se riuscirà a ricostituirsi una base elettorale grazie ai voti dei migranti e alla stupidità degli italiani. Comunismo e integralismo islamico sono complementari, hanno molto in comune: obiettivi e nemici, un assoluto disprezzo per il prossimo, per la vita umana e per la democrazia.
Nel Venezuela di Chavez è in corso una progressiva islamizzazione del paese, nella a foresta amazzonica si possono vedere indigene indossare il burqa mentre a Caracas sono stati messi dei cartelli in cui si invitano le venezuelane a non indossare il tanga o il bikini se non vogliono essere violentate, infine una nuova la legge toglie a chiunque la doppia cittadinanza e presto, 2,5 mln di oriundi italiani dovranno scegliere se restare in Venezuela o tornare in Italia con pesanti conseguenze anche per io nostro paese.
Tutto questo è illustrato nell’intervista a Pedro Paul Betancourt, responsabile esteri di Fuerza Solidaria, maggiore movimento di opposizione liberale al caudillo di Caracas. Recentemente è stato ospite alla festa dei giovani di An a Colle Oppio e ha potuto raccontare cosa sta facendo Chavez in Venezuela, della sua tirannia, della sua alleanza con Iran, Hamas e il fondamentalismo, del suo progetto d’islamizzare il Venezuela, dei suoi intrecci con i narcotrafficanti e i sequestratori della Farc(il 90% dei rapiti sono suoi oppositori).
Bertinotti, l'attuale presidente della Camera, chiama quest "piccolo Stalin" in versione sud-americana: "FRATELLO" , non ci vuole molto per immaginare cosa ci accadrebbe se la sinistra radicale prendesse il sopravvento.
E’ vero che Chavez sta facendo islamizzare il Venezuela?
Si ci stiamo scristianizzando. Lui ormai è diventato un monarca assoluto, cambiando la costituzione a suo comodo. Chavez sta creando un nuovo ordine mondiale con l’Iran, gli hezbollah e la Corea del Nord. Ahmadinejad lo chiama “mio fratello“, da noi si vedono sempre più consiglieri arabi di Hamas e iraniani, e Ahmadinejad è già venuto due volte in bicicletta e poi c’è questa storia di questa strana fabbrica di biciclette in Amazzonia in una zona molto ricca di uranio. Come se non bastasse questa inquietante joint venture, gli islamici da noi cominciano a farla da padrone e già si vedono campagne di propaganda che cercano di far girare la donna venezuelana più coperta, mentre in certe zone amazzoniche dove l’ignoranza e l’analfabetismo sono più alti a qualche india i consiglieri iraniani chiamati da Chavez in Venezuela sono riusciti pure a farle mettere in burqa....
Fare cambiare stile di vita alle donne venezuelane sarà difficile?
Certo, come in Brasile non vanno in giro molto vestite. Noi abbiamo 30 gradi tutto l’anno.
Ma adesso circolano campagne politiche e propagandistiche pazzesche che chiedono alle donne di coprirsi e di non usare il tampax ma i pannoloni della nonna, hanno messo il divieto di consumare alcoolici nella patria del rum nei giorni di festa. Nelle zone indigene la penetrazione islamica è diventata più forte e infatti le donne non vanno più alla spiaggia da sole e tanto meno in bikini. Quindi l’Iran sta penetrando anche culturalmente oltre che economicamente. Chavez vuole sovvertire l’attuale ordine mondiale che si basa sulla cultura giudaico cristiana e infatti tiene bordone agli anti semiti e sta scristianizzando tutto il Venezuela.
E che dire del suo ruolo ambiguo con le Farc e i trafficanti di droga?
Lui è amico di questi guerriglieri narco trafficanti e da quando c’è lui il traffico di droga si è incrementato del 100%. Tra l’altro ha anche levato la polizia dal confine con la Colombia per dare loro più spazio. Poi Chavez si fa bello facendo il mediatore sul caso Betancourt perchè lui conosce benissimo chi la tiene e chi l’ha rapita e devo dire che la Francia in questa vicenda si sta comportando maldestramente, perchè fa il gioco di uno che vuole farsi bello con questo rapimento e fa finta di non sapere di tutti gli altri rapiti venezuelani da anni nelle mani dei trafficanti.
Tra questi rapiti ci sono anche gli italiani?
Sì la comunità italiana, essendo una di quelle più benestanti è anche tra le più a rischio. Mentre il vostro presidente della Camera chiama Chavez “fratello“ gli italiani in Venezuela conosceranno la persecuzione e la povertà e fra poco anche l’esilio.
Perchè l’esilio?
Perchè lui ha fatto approvare una legge per la quale agli italiani non sarà più consentito di avere la doppia nazionalità e dovranno scegliere se rimanere a Caracas o tornare in patria. Questo significa che presto potreste avere un paio di milioni di nuovi immigrati di origine italiana da sistemare, gente che sarà costretta a lasciare tutto in Venezuela e a tornare in Italia in mutande.
Potrebbero sempre decidersi a rinunciare alla nazionalità italiana...
Difficile, molto difficile. Lui considera la comunità italiana sua nemica. E sa che ha votato contro di lui alle elezioni e nel referendum e lo sa perchè riesce a controllare capillarmente tutti grazie ai marchingegni del voto elettronico... e quindi incoraggerà l’esodo che sarà come quello dalla Libia dopo il golpe di Gheddafi nel 1969. E dico un’altra cosa, noi abbiamo scoperto che il 90% dei rapiti dalle Farc in Venezuela sono nemici e oppositori di Chavez, strana coincidenza no? E molti sono italiani.
Insomma con Chavez il Venezuela sta tornando indietro?
Putroppo è così. Basta vedere i cartelloni stradali in cui si dice alle donne di non vestirsi sexy con il tanga o il bikini se non vogliono venire stuprate. E da quando gli Stati Uniti non interferiscono più, si è creato questo fronte di Porto Alegre che comprende Chavez, Lula e altri presidenti terzo mondisti ma anche i movimenti guerriglieri come le Farc che stanno creando un mondo alla rovescia qui in Sud America e sarebbe ora che il mondo si svegliasse prima di trovarsi di fronte a un altro problema grande anche più di quello mediorientale.
Addirittura?
In Venezuela la criminalità organizzata fa 13 mila morti l’anno, peggio dell’Iraq dove almeno c’è una guerra. Lui fa il paladino della giustizia internazionale però intanto fa affari sotto banco con le Farc e manda soldi a tutti i suoi sostenitori. Regala soldi a Bolivia e Colombia, si è comprato il debito dell’Argentina, manda il petrolio gratis al suo amico europeo Ken Livingstone a Londra e al suo referente americano Ted Kennedy negli Stati Uniti. Ha creato una rete pericolossissima dove ci sono nemici dell’America e di Israele, terroristi islamici e narco trafficanti ma anche le solite quinte colonne europee e americane del terzo mondismo e della rivoluzione permanente. E gli ultimi arrestati in America sospettati di essere complici di Bin Laden erano passati per la Guyana con passaporto venezuelano con il quale non occorre visto in nessun aereoporto e paese del mondo.
Orpheus

7 luglio 2007

COSSIGA: CHI RICATTA PRODI?

 Qui si parlerà di un Prodi sotto il tiro di un ricatto a proposito del caso Siemens, la multinazionale che avrebbe elargito tangenti al tempo della sua presidenza dell'Iri, di Csm, Napolitano e Sismi. Nonché di padre Bossi. Chi parla è molto, molto bene informato. Il Picconatore, Francesco Cossiga .
Come giudica la condanna del Sismi, il nostro servizio segreto militare, da parte del Consiglio superiore della magistratura? «Eccezionalmente grave. Non entro nel merito, ma per il momento solo nella forma. È in corso una inchiesta che io credo non porterà da nessuna parte della Procura di Roma, la quale, per configurare un eventuale reato, deve accertare i fatti: ciò che non ha ancora fatto. Il Csm li dà per accertarti prima del processo e senza alcun rispetto per i giudici che costituzionalmente dovrebbe tutelare». I quali però non protestano per l'invasione di campo...
«Protesto io. Dovrebbe intervenire con vigore il presidente Napolitano che è anche presidente del Csm». Ce n'è motivo? «Conosco bene il Consiglio superiore della magistratura. Ricordo come esso ha sempre cercato di autoarrogarsi poteri che non gli spettano. Ora ha travalicato una volta di più e di peggio i limiti». Il Csm ha rilevanza costituzionale... «Certo. Ed ha rilievo costituzionale semplice in quanto organo amministrativo. Invece si è arrogato il potere di essere apice dell'ordine giudiziario. È divenuto organo di tutela della magistratura, però non si limita ai casi previsti della legge e ruota a suo piacere a 360 gradi. Ha trasformato il potere regolamentare interno, usurpando quello che toccherebbe esclusivamente al governo di emanare regolamenti in attuazione delle leggi in materia di ordinamento giudiziario e persino di procedura penale, e in più arrogandosi il potere di emanare circolari interpretative di leggi e regolamenti». Chi può rimediare? «Dovrebbe intervenire il capo dello Stato, come feci io. Nel dicembre del 1985 stava per essere votata una mozione di censura del presidente del Consiglio, Bettino Craxi. I motivi li cerchi sull'Ansa, vedrà che c'entra il suo amico pm Spataro». Come agì? «Mi trovavo dinanzi un vicepresidente del Csm debole e complice (Giancarlo De Carolis, ndr). Io minacciai di recarmi di persona al Csm e di estrometterlo com'era mio diritto dalla presidenza e, se avesse opposto resistenza, dall'aula; rifiutarmi di porre l'argomento all'ordine del giorno, ritenendolo inammissibile, e dove fosse ammesso, cancellarlo, dopo avere espulso tre o quattro membri del plenum. E se avessero per protesta occupato l'aula, avrei fatto sgombrare il Palazzo dei Marescialli. A tal fine, avuta l'intesa del Procuratore della Repubblica di Roma e del ministro dell'Interno (Oscar Luigi Scalfaro, ndr), feci schierare un battaglione mobile dei carabinieri in assetto antisommossa, al comando di un generale di brigata». Come finì la faccenda? «Fini lì. Avevo l'appoggio del Pci. Giunsero al Quirinale il giudice della Corte costituzionale Malagugini e il presidente dei senatori comunisti Perna a dirmi che avevo perfettamente ragione e non mollassi. "Altrimenti quelli lì ci travolgono tutti". Non fui il solo ad agire con durezza. Prese di posizioni simili ebbero la mano di Saragat e di Pertini». Napolitano, dicono i quirinalisti, ha approvato le mosse del Csm sul Sismi. «Che ci posso fare? Lo ritiene giusto anche se è sbagliato. E nessuno può farci niente. In quanto presidente del Csm, i suoi atti non sono adottati sotto responsabilità del governo né controfirmati. Ne risponde egli ed egli solo». Ma se lei ritiene che con ciò si tradisca la Costituzione...
«Gli atti dei sovrani, e Napolitano è un sovrano, sono intangibili». Lei come presidente della Repubblica ha subito la richiesta di messa in Stato d'accusa da parte del parlamento, con 29 accuse... «Io non ero sovrano. Non ero un ex comunista, io ero un democristiano». Romano Prodi ha accettato a cuor contento le decisioni del Csm. «L'amico Romano Prodi non capisce assolutamente niente. Non mi meraviglierei che qualcuno l'abbia minacciato dentro e fuori il governo e dentro e fuori la maggioranza». A che cosa si riferisce? «Se non sbaglio c'è in corso un'inchiesta a proposito di tangenti pagate dalla Siemens per l'acquisto di una società Iri quando Prodi ne era presidente... Scriva puntini puntini». Sciolga i puntini puntini. «Di certo questa volta egli non potrebbe più dire come quando davanti a Di Pietro rispose piangente mi-lasci-andar-via-di-queste-cose non-so-nullachieda-al-segretario della-Dc-CiriacoDe-Mita. Poi si precipitò al Quirinale a chiedere protezione e gli fu accordata. Mentre il suo successore Franco Nobili finì in galera, e poi fu assolto. Ed in galera andò Enzo Carra che fu ammanettato e condannato perché aveva la chiave del bagno del segretario della Dc (Forlani, ndr). E tutto doveva sentire relativamente al finanziamento della Dc mentre cacaca e pisciava». Moderi il linguaggio, presidente. «Ma io sono matto, no? Ci ho provato... Se qualcuno credesse ancora che l'Italia è uno Stato di diritto bisogna portarlo dallo psichiatra». Ha detto che non entra nel merito dell'inchiesta sulle carte Sismi. Però su questo Francesco Saverio Borrelli ha detto: «Guasconate di qualche impiegato o funzionario che voleva farsi bello con i superiori. Baggianate». «Una volta tanto, e non mi capita mai, sono d'accordo con Borrelli. In realtà le accuse sono bischerate. Ma una ragione politica c'è: bisognava scendere in campo pesantemente per piegare Mastella, e presentare una magistratura vessata dai servizi segreti, così da produrre e approvare emendamenti curati dalla lobby dell'Associazione nazionale magistrati (Anm)». Per la verità Mauro Fabris, dell'Udeur di Mastella, ha giurato che quei dossier di Pio Pompa preparavano un golpe... «L'onorevole Fabris cerca di rendere più malleabile l'Anm nei confronti del disegno di legge sulla giustizia di Mastella, e non può che schierarsi con la magistratura, che comunque a Clemente diede due "mafiosi" avvisi quando si fece il suo nome come ministro della Giustizia e poi quando si apprestava a preparare il disegno di legge in materia di ordinamento giudiziario». E lei che farà? Il suo voto pesa. «Io essendo per lo stato di diritto sono per la separazione completa non delle funzioni ma delle carriere dei magistrati. Avrei accettato la versione edulcorata di Mastella come male minore. Per la minaccia dello sciopero e a causa di questi altri avvertimenti trasversali della lobby dell'Anm, io uscirò di casa malato e rincoglionito, andrò al Senato e voterò contro». Non ha ancora 79 anni... «Be' certo, non tutti quelli che hanno superato i 79 sono rincoglioniti, esistono le eccezioni, ma io sono rimbambito e matto». Lei è stato oggetto di attenzioni dei servizi segreti, ma nessuno protestò... «È una brutta storia. Io fui informato da ufficiali delle forze di polizia, non dico quale, che era in corso da parte del Sisde (servizi segreti civili, ndr) un'inchiesta su di me, accusato di aver tenuto riunioni segrete nella base dei commandos della Marina. Ricordo che era il giorno in cui mi ricoveravo per un intervento e mentre mi operavano fu dato il primo incarico a Berlusconi. Questi ufficiali di una forza di polizia mi fornirono poi in fotocopia tutta la documentazione. E da questi appresi con grande dolore che chi aveva ordinato questa indagine, dietro le indicazioni del prefetto di La Spezia o di Livorno (credo di Livorno), questi era Nicola Mancino». Che adesso vice-presiede il Csm. «Certo. Questa indagine su di me da lui ordinata al Sisde, non mi impedì poi di inginocchiarmi davanti al segretario dell'allora Msi e al presidente dei senatori missini per chiedere fosse negata l'autorizzazione a procedere nei suoi confronti. Era il dicembre del 1994». Di che si trattava? «Si trattava di mandarlo assolto... mi pare... in relazione ai cento milioni di lire al mese presuntamente versatagli dal Sisde. Non me l'ha mai perdonata. In compenso chiama ancora fascisti quelli di Alleanza nazionale. Tutto questo non mi indusse a negare il mio voto per designarlo come presidente della commissione Affari costituzionali del Senato, che gli aprì la strada per il Csm. Dove si è schierato coi magistrati che lo volevano in galera». Due cose ancora. Prodi cadrà? «No. Ha imparato la mia lezione. Anche se non gli approvano i disegni di legge, non è che debba cadere. Può ripresentarli. Se vogliono farlo cadere, li porta tutti alle elezioni. E allora non cadrà. Al limite interverrà l'Udc, che vuole farlo cadere sempre, ma ora no: cioè mai». E Veltroni? A proposito chi lo ha intronizzato? «Non certo i prodiani né la Margherita. E a ben vedere nemmeno - loro sponte - i vertici dei ds. Non Fassino o D'Alema ma il Gip di Milano, la signora dottoressa Forleo...». Dopo la manifestazione di Roma il governo si è mosso per padre Bossi... «Bene. Era ora. Dopo l'attacco di Ratzinger ai Dico, Prodi assecondava quel terzo della sua maggioranza che pensa: se ammazzano un prete, uno di meno».
Dreyfuss-Libero
Leggere un'intervista di Cossiga é sempre istruttivo. Da notare cosa dice di Napolitano.
Ha perfettamente ragione i comunisti sono come i sovrani di una volta intangibili.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. prodi sismi csm intervista cosiga

permalink | inviato da Orpheus il 7/7/2007 alle 10:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
agosto        ottobre