.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

16 giugno 2009

Fassino farebbe meglio a spiegare invece che protestare

 
Un paese molto strano il nostro.
Un politico della sinistra va in televisione e  sollecita la sua parte a tenersi pronta perchè "prevede" una caduta del Governo, e nessuno in casa Pd si scandalizza.
Nè si chiede dove il compagno abbia reperito l'informazione.
Non era nemmeno reduce da una seduta spiritica, dove ectoplasmi compiancenti danno sempre "dritte" interessanti ai politici di sinistra.
Va beh, che trattasi di D'Alema e non é troppo salutare fargli saltare la mosca al naso: vecchia scuola comunista non mente mai.
In compenso Piero Fassino trova inaccettabili le parole di Maroni, che si é preoccupato per la velata minaccia, contenuta nelle parole di D'Alema.
Maroni ha detto"È preoccupante il fatto che Massimo D’Alema parli di scosse dopo l’arresto di persone che volevano ricostruire le Brigate Rosse".
E a spiegato: "è uno che dice una cosa non perché gli passa per la testa in quel momento, ma perché di solito ha fondamento". Se si collegano dunque i termini usati dall’ex premier (scossa) e la ripresa dei fenomeni eversivi, il quadro che ne deriva non è tranquillizzante.
Anche perchè é in atto la ripresa di una attività eversiva vera e propria e sono appena stati arrestati cinque brigatisti che stavano per ricostruire la colonna romana delle Br .
E cosa sarebbe inaccettabile?
L'accostare le Br alla sinistra?
O la ripresa di questo fenomeno eversivo, di cui NON ho udito nessun commento di condanna provenire né da Fassino, né da altri del Pd.
E perchè mai inaccettabile, visto che sono state una realtà e lo sono tutt'ora legata a questa parte politica e che ogni giorno, compresi sabato e domenica, l'opposizione accomuna il centro-destra alla dittatura fascista, prospettando pericoli inimmaginabili per la democrazia e per la libertà,  quando gli unici e veri pericoli provengono dall' attitudine storicamente accertata della sinistra di prendersi il potere scavalcano il risultato elettorale.
Al di là delle polemiche rimane il fatto che le parole di D'Alema sono di una gravità assoluta in un paese che si proclama democratico e che le preoccupazioni di Maroni sono più che giustificate.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra fassino maroni br

permalink | inviato da Orpheus il 16/6/2009 alle 21:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

10 maggio 2009

Fassino Collabora…ma anche NO

 La vignetta di Giannelli - Dal Corriere della Sera di domenica 10 maggio 2009

L’altro ieri la sinistra in tante ossa e poca di carne e nella persona di Fassino ha tentato di mettere il cappello sul successo di Maroni, pare infatti che non sia : “ un’idea improvvisa, non nasce oggi. È un’azione di contrasto e di dissuasione dei clandestini che è prevista in tutti i documenti dell’Unione europea. E l’Italia l’ha applicata anche» ai tempi dei governi di centrosinistra”. Parola di Fassino.
Che però oggi con la classica tecnica di “un colpo alla botte ed uno al cerchio” tanto cara a Veltroni, ha gia cambiato idea.
Berlusconi dice no all’Italia multietnica?
E Fassino: " Berlusconi sbaglia, e gravemente" quando dice che non vuole un'Italia multietnica".
E come conta di fare un' Italia "multietnica, multiculturale, multireligiosa"  se si respingono gli immigrati?
Misteri della sinistra, sempre pronta a cavalcare l'onda del momento. Una linea politica perdente, perchè non fornisce nessuna garanzia all'elettore.
Quanto all'Italia "multietnica, multiculturale, multireligiosa"  gli italiani hanno dimostrato di non gradirla, non per razzismo, ma per non fare la fine degli inglesi, dove ormai sono ospiti sgraditi in casa loro.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. fassino immigrazione satira asinistra

permalink | inviato da Orpheus il 10/5/2009 alle 12:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

13 settembre 2007

Antonveneta, Forleo: "Scalata illecita, complicità istituzionali"

 Milano - Depositate oggi le motivazioni da parte del gip Clementina Forleo con cui ha concesso alla Bpi di patteggiare la pena nell’ambito della mancata scalata ad Antonveneta. Decisiva per il giudice la somma di 94 milioni di euro ai quali si aggiungono 1,26 milioni di sanzione pecuniaria e 330mila euro messi a disposizione da Bpl Suisse. Il versamento di denaro in un conto vincolato a favore del procedimento ha consentito a Bpi di patteggiare e dunque di portarsi fuori dal caso giudiziario.
Complicità istituzionali "C’è una evidente ammissione da parte di Bpi dell’illiceità dell’operazione che si stava conducendo per scalare altri istituti bancari in totale spregio delle regole poste a presidio del mercato - e con esso dei medi e soprattutto piccoli risparmiatori - con la complicità di esponenti del mondo istituzionale, alcuni dei quali pervicacemente riluttanti ad ammettere le proprie debolezze e ad accettare dignitosamente che in uno Stato di diritto debba valere il principio di cui all’art. 3 della Costituzione". Lo scrive il gip milanese Clementina Forleo, nel ricostruire la vicenda della scalata della Banca popolare italiana, ex Bpl, ad Antonveneta e a spiegare i motivi della decisione di convalidare il patteggiamento da parte della banca che fu di Fiorani attraverso la messa a disposizione di 94 milioni di euro.
Ritorno alla legalità "La disponibilità della Bpi ad ammettere l’illiceità di tale operazione si inserisce sicuramente nello spirito di rinnovamento dell’istituto", scirve il gip Forleo. Il giudice ha sottolineato che le ammissioni dell’istituto di credito lodigiano si inquadrano "nello sforzo di recuperare in pieno, a tutti i livelli e in ogni comportamento una 'cultura della legalità'" prendendo così le distanze da chi tale cultura continua a rifiutare". Il giudice ha anche ricordato che dopo il settembre del 2005 i vertici della banca "sia direttivi che amministrativi sono stati completamente sostituiti e rinnovati e sono state attuate rilevanti modifiche all’ organizzazione e alla governance dell’ istituto". Il giudice Forleo ha anche evidenziato che Popolare Italiana "ha eliminato le carenze organizzative mediante l’ adozione e l’attuazione di un nuovo modello di organizzazione e di gestione, idoneo a prevenire i reati della specie di quelli in questione".
da ilgiornale
Questa vicenda è estremamente ingarbugliata, non so se la Forleo ha ragione ed ha elementi importanti in mano per affermare certe cose.Quello che invece non capisco è l'arroganza di Fassino e D'Alema che mi danno tanto l'impressione delle vergini cuccia della situazione.Ma l'affaire Unipol non è affatto la Secchia rapita e certo malcostuime , se è dimostrato, va sanzionato.Mi spiace (si fa per dire)  che  stavolta siano nel mirino i puri e duri , indignati cronici sanculotti della sinistra, ma essi sono in braghe di tela e non lo vogliono capire.In ogni caso sto sulla riva del fiume e aspetto, mica faccio come certuni sinistri  che  fanno processi in piazza ed emettono condanne sul nulla
Verbena



30 giugno 2007

LEVASHOVO Sterminio che diventa memoria


Nel bosco di Levashovo, come in tante altre fosse, è seppellita questa sinistra italiana. Putrefatta nella bugia, condannata dalla propria vigliaccheria. A Veltroni, come a tutti (tutti) i suoi compagni, è fin qui mancata la dignità per uscire da quella tomba. Fanno a se stessi, evidentemente, un indominabile orrore.
Levashovo, alle porte della fu Leningrado, dove si reca un inutile Fassino, è il cimitero d’italiani che credettero nel comunismo, ma furono traditi da Togliatti e ammazzati dalla Nkvd di Stalin. E’ solo una minuscola rappresentanza dell’esercito di morti che il comunismo ha regalato alla storia. Storia, appunto, un passato lontano. Da archiviare? Impossibile. S’insegue Priebke, per le vie di Roma, non per reclamare la pena di un uomo che non merita l’appellativo umano, ma perché quella storia non è riducibile a pagina. Neanche quella dello sterminio operato dai comunisti. E che c’entra Veltroni? C’entra, come D’Alema, Fassino, Berlinguer, Natta, Occhetto. Non perché furono comunisti, ma perché le loro vite e carriere politiche sono state finanziate, fino al 1991, da soldi sporchi di crimine e di sangue, provenienti da mani assassine.
Questa colpa non sarà mai estinta, e li terrà in quelle tombe fin quando almeno uno di loro non troverà il briciolo di etica che consenta di riconoscere non l’errore, ma l’orrore. Che è loro, li coinvolge personalmente, non solo come aderenti ad un partito. La sinistra, ancora oggi dominata dagli eredi del comunismo, potrà voltare pagina solo il giorno in cui quell’eredità immonda sarà accettata e condannata. Trovi, Veltroni, il coraggio di farlo.
Altrimenti, usi pure il linguaggio dei socialdemocratici di trenta anni fa, fidando che un coretto scemo intoni lodi alla novità, cerchi pure le parole della modernità, quando ancora deve comprendere la lamalfiana nota aggiuntiva del 1962, cerchi pure di rubare a Forlani l’oscar delle parole che mangiano parole senza esporre concetti, ma non sfuggirà al peso del passato. Si dice che il vero maestro di Veltroni sia Berlusconi, e c’è freudianamente del vero. Ma con il passato di Berlusconi, ove s’è rovistato con impegno, si può forse nutrire un’inchiesta penale. Nel passato di Veltroni c’è una vergogna politica e morale, cui non sfuggirà negandola o allontanandola da sé. Davide Giacalone-Legnostorto
La vera oscenità é che  da 60 anni si porta avanti strumentalmente una campagna demonizzatrice contro il fascismo, una campagna che ha come unico scopo aizzare e fomentare odio in menti "labili",  e chi lo fa ha una storia alle spalle, che gronda sangue di milioni di esseri umani. Può chi ha strizzato l'occhio a Mao, Castro, Stalin e agli altri boia comunisti fare la morale ai fascisti? O semplicemente fare anche solo la morale a chicchessia?
L'altro giorno in un mio post
sugli orrori partigiani ho trovato un commento che mi ha fatto accapponare la pelle, NON SOLO giustificava le mattanze brutali e spesso ingiustificate dei partigiani, ma secondo il Kompagno di turno, i sacerdoti trucidati meritavano di morire, per aver appoggiato i  vari fascismi.
Con la stessa logica andrebbero trucidati tutti coloro che hanno appoggiato i vari comunismi nel mondo, o no? Oppure si può chiudere un occhio per CHI HA PRESO SOLDI DALL'URSS, ma non per i sacerdoti che se non altro non si sono INGRASSATI con i soldi della povera gente perseguitata dai regimi comunismi. E cosa si dovrebbe fare, a gente come Diliberto che si "sbrodola" al solo nominare Castro ed é onorato di portare un soprannome che ricorda il macellaio Beria?
Sono passati 60 anni e ancora questa gente coltiva e nutre un odio terrificante. Un odio che va di pari passo con il fanatismo. Un odio che rende gli uomini capaci di uccidere.
E sono sicura che il tipo in questione, quello che trova sacrosanto la strage di preti,  avvolto nella bandiera della pace, scende in piazza contro le guerre di  Bush...
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Crimini comunisti Levashovo Fassino ipocrisia

permalink | inviato da Orpheus il 30/6/2007 alle 17:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

11 giugno 2007

«Abbiamo il 51,8% di Bnl...é un modo di dire piemontese?

Fassino e le scalate 

 «Abbiamo il 51,8% di Bnl e nell’operazione ho coinvolto 4 banche cooperative che fanno capo a Stefanini». Sono le parole che in una telefonata del 17 luglio del 2005 l’allora numero uno di Unipol Gianni Consorte disse a Piero Fassino, segretario dei Ds.
A leggere i primi contenuti delle trascrizioni delle 73 intercettazioni, depositate dal gip Clementina Forleo alle parti e relative all'inchiesta milanese su Antonveneta e su altre scalate come Bnl, la frase pronunciata da Piero Fassino “Abbiamo una banca” non era (come si poteva facilmente desumere) un simpatico modo di dire piemontese, che il tenero e un po’ zuzzurellone Piero s’era fatto scappare inopinatamente.
Le intercettazioni scottano e i ds tremano davanti alla prospettiva di una fuga di notizie e alla conseguente pubblicazione integrale delle trascrizioni sui media, per questa ragione, le procedure che consentono ai legali di prendere visione degli atti sono molto rigide: nessuna copia e nessuna riproduzione fotografica. Solo qualche appunto utile costruire la difesa. E strepitano anche denunciando “un circo mediatico illegale”. Lo stesso circo mediatico che diventa non solo ‘legale’, ma anche ‘sacrosanto’ se ad essere coinvolti sono dei politici di destra.
Facci sognare ma non si trattava di Luna Rossa…E Max è stato beccato con le mani nella marmellata:
D'Alema: Va bene. Vai avanti vai! -
Consorte: Massimo noi ce la mettiamo tutta.
D'Alema: Facci sognare. Vai! -
Consorte: anche perché se ce la facciamo abbiamo recuperato un pezzo di storia, Massimo. Perché la Bnl era nata come banca per il mondo cooperativo.

D'Alema: E si chiama del Lavoro, quindi possiamo dimenticare?
Consorte: Esatto. E' da fare uno sforzo mostruoso ma vale la pena a un anno dalle elezioni.
D'Alema: Va bene, vai!
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra d'alema fassino consorte bnl

permalink | inviato da Orpheus il 11/6/2007 alle 15:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

8 giugno 2007

Sinistra garantista a giorni alterni


L’inchiesta giudiziaria sul “comitato d’affari” della Basilicata travolge anche Filippo Bubbico, un autorevole esponente diesse
, già presidente della giunta regionale lucana, oggi sottosegretario allo Sviluppo economico e Fassino sembra acquisire una nuova coscienza sul rischio che la “cattiva giustizia” possa interferire sui fatti politici. “E’ grave prima del voto”, dice. E “una perquisizione fatta a 48 ore da un ballottaggio così delicato come a Matera (dove Bubbico è candidato n.d.r.)” costringe il segretario dei diesse a rivedere la sua fiducia nell’operato della magistratura, a considerare sulla propria pelle quella giustizia ad orologeria che per tanti anni ha condizionato la vita politica e istituzionale.
Da convinti e tenaci garantisti, siamo lieti di annoverare nelle nostre schiere anche Fassino e C., ma vogliamo richiamare alla memoria il suo comportamento quando l’orologio del tribunale di Milano che ticchettava nel taschino di Saverio Borrelli suonò mentre a Napoli era in corso il G8 presieduto da Berlusconi. All’epoca il Cavaliere, neo presidente del consiglio, subì, e con lui il Paese, l’umiliazione di un avviso di garanzia consegnato davanti ai leader del mondo.
In quell’occasione, le grida di allarme per una giustizia politicizzata non vennero raccolte perché colpivano il nemico da abbattere, l’uomo che – con la sua discesa in campo – aveva impedito alla gioiosa macchina da guerra della sinistra di vincere le elezioni.
Oggi l’indignazione di quella stessa sinistra è forte solo perché viene toccato uno di loro. E Fassino diventa double face: quando le inchieste riguardano Berlusconi o comunque il centrodestra, bacchetta chi critica la magistratura accusandolo di delegittimarla, oggi la sua critica è sacrosanta. Perché gli ex comunisti rimangono i migliori. Sono “intoccabili”.
Ma a Fassino va ricordato che uno stato di diritto non vuole una giustizia politicizzata ad orologeria così come non vuole politici garantisti a “giorni alterni”.

da Potere Sinistro 
E' già positivo che non abbia tirato fuori "l'agglomerato oscuro"...ma forse quello é riservato ai viceministri ed ai ministri, mica se lo possono giocare per un sottosegretario allo sviluppo economico. 
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica fassino magistratura garantismo

permalink | inviato da Orpheus il 8/6/2007 alle 23:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
maggio        luglio