.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

12 gennaio 2010

Da che pulpito viene la predica


Il ministro degli esteri egiziani, con incredibile faccia di bronzo, ci fa la predica, denunciando una “campagna di aggressione" da parte degli abitanti di Rosarno, che - sostiene - segue a "incidenti simili" avvenuti nei giorni scorsi in altre città italiane. Le organizzazioni internazionali per i diritti umani, si legge ancora nel comunicato, hanno registrato negli ultimi tempi una crescita di questi episodi, in particolar modo di quelli "razzisti", e la condizione di disagio degli immigrati in Italia a causa delle "condizioni di detenzione, della violazione dei loro diritti economici e sociali e della pratica delle espulsioni coatte". Il Cairo si appella quindi alla comunità internazionale affinchè intervenga sulla questione della "discriminazione religiosa, razziale e l’odio contro gli stranieri per evitare che questo tipo di incidenti si ripetano in futuro".
In primis , la campagna di aggressione è partita dagli immigrati, come ha sottolineato Frattini: “Tutta l’Italia, credo tutta l’Europa, ha visto gente dare l’assalto alle case o sfondare e bruciare le macchine. Questo non c’entra assolutamente niente con motivazioni religiose: si tratta di una violenza inaccettabile che giustamente è stata respinta dalle forze di polizia".
Aggiungo che si sono stati feriti fra i poliziotti e i rosarnesi, anche se i giornali hanno pubblicato solo quelle degli assalitori.
Che cosa dovevamo fare, per il ministro degli esteri, lasciare che i migranti distruggessero tutto senza intervenire? 
Dargli anche una medaglia al valore civile?
Ecco cosa succede a difendere chi ci aggredisce (indipendentemente dalle motivazioni), chi adotta il metodo della prepotenza e della violenza per “manifestare” tutti si sentono in dovere, di battere i pugni sul tavolo in casa nostra e alzare la voce,  chiedendo l’intervento della comunità internazionale per “fare rispettare  i diritti umani” quando nei loro paesi (volutamente minuscolo) sui diritti umani ci “orinano”sopra.
Bene ha fatto Bossi a rispondere per le rime al “bulletto” egiziano comincino LORO a dare il buon esempio, facendo RISPETTARE la libertà religiosa. Pochi giorni fa sette cristiani sono stati falciati a colpi di mitra all’uscita di una Chiesa. E non mi sembra che nessuno si sia appellato alla comunità internazionale.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. immigrazione rivolta Rosarno Egitto

permalink | inviato da Orpheus il 12/1/2010 alle 18:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

9 gennaio 2010

Il Natale "islamic correct"....


“Non vi permetteremo di celebrare le feste”: questo è quanto minacciavano a gran voce nell’ultimo periodo alcuni gruppi di musulmani rivolti al vescovo egiziano Kirollos.
Minaccia mantenuta, a nulla é servito l'aver accorciato la funzione natalizia,  poco prima della mezzanotte un commando ha falciato a colpi di mitra un gruppo di fedeli della chiesa di San Giovanni a Nag Hamadi, vicino a Luxor (Egitto, non Pakistan o Arabia Saudita). Gli assassini hanno aperto il fuoco in modo indiscriminato sulla folla, provocando una strage: 7 morti e 9 feriti gravi, di cui tre gravissimi. La maggiore parte erano giovani e "rei" di essere cristiani, in un paese a maggioranza musulmana.
Un pretesto, respinto a viva forza dalla comunità copta, ha scatenato la strage, ma quel che è più grave, é che i cristiani sono stati lasciati soli, senza nessuna protezione da parte delle autorità. Ormai si é "alla guerra di religione, gli integralisti vogliono eliminare i cristiani nell'Egitto" ha denunciato il vescovo Kirollos.
In Egitto la costituzione garantisce la libertà religiosa in teoria, in pratica é impossibile costruire Chiese e persino riparare quelle esistenti, altrettanto é impossibile convertirsi al cristianesimo e veder riconociuta la nuova fede sui documenti.
Da notare e sottolineare perchè non di poca importanza, é il fatto che la Chiesa copta locale é antecedente all'islam, ergo, la religione di "pace" non accetta "rivali" e ogni occasione é buona per praticare lo "sport" islamico preferito, la caccia al cristiano.
Orpheus


6 ottobre 2009

Pd fondamentalista: si al burqa e al niqab


In linea con Francia e Belgio la Lega
ha presentato una proposta di legge che vieta e punisce l'uso del burqa e del niqab, ossia il velo integrale, imposto barbaramente alle donne dall'islam più estremista e retrogrado.
Alleluja, finalmente una normativa che mette al bando uno vero strumento di tortura, che provoca anche danni alla salute della donna e del feto (se é incinta), una prigione buia e soffocante, che all'alba del terzo millenio é la prova più tangibile, dello sprezzante predominio maschile sulla donna in certi paesi, considerata un oggetto, una proprietà, una schiava, alla quale nessuna libertà é concessa, nemmeno quella di mostrare il suo volto.
Una vittoria dei diritti umani, in nome della parità fra uomini e donne.
Bene, questa norma dovrebbe riscuotere il plauso di tutti, compresa l'opposizione, che si proclama "moderna e riformista" ogni tre per due, ma che lo é quanto un contadino pakistano del secolo scorso.
Si, perchè immediatamente, si sono levate le solite "baggianate sinistre" politicamente corrette:"
E' una norma incostituzionale che lede la libertà religiosa e sono del tutto strumentali i richiami all'ordine pubblico. La verità è che si vuole colpire gli immigrati islamici nel loro intimo".“L’unico effetto dell’entrata in vigore di questa legge – fa notare la Ferranti – sarebbe quello di segregare in casa le donne islamiche. È una legge cattiva contro gli immigrati, ma soprattutto è una legge razzista e una legge contro le donne"

(Permettere che possano essere conciate in questo modo è a "favore delle donne" trattasi di alto multiculturalismo degno di sadici malati di mente)
Il Pd con questa esternazione é riuscito ad essere più fondamentalista dei fondamentalisti stessi, perchè persino in Egitto (paese dove vige la sharia) l'uso del niqab  é stato duramente condannato dalla più alta autorità religiosa di tutti i musulmani sunniti, sheik Mohammad Tantawi, Grande Imam dell’Azhar: "Il niqàb è una tradizione del tutto estranea all’Islam – ha detto l’Imam ad una liceale visitando la sua scuola al Cairo in Egitto – Perché lo porti?
Non è religione questa, e io di religione credo di capirne più di te e dei tuoi genitori. Emanerò una direttiva per proibire l’uso di questo velo in tutte le scuole di Al Azhar. Allieve e insegnanti non potranno più portarlo".

Per il PD è religione: a quando la lapidazione di donne e omosessuali, il taglio delle mani, il matrimonio con bambine di nove anni? Anche questi sono "dettami religiosi" per i fondamentalisti. Devo dire che nemmeno io credevo che l'inettitudine e la stupidaggine dei politici del Pd, potesse arrivare a tanto. E se non sono stupidi, sono vergognosi si prostrano all'islam più retrivo e barbaro, calpestando i diritti delle donne, per un futuro, improbabile orticello elettorale, o per chissà quale altra oscura ragione, ben lontana dal rispetto dei diritti umani e dalla moderna civiltà.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd lega egitto divieto burqa

permalink | inviato da Orpheus il 6/10/2009 alle 19:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (45) | Versione per la stampa

27 novembre 2008

Plagiate fin dall'infanzia con le bambole velate

 
Se indossare il velo per le donne islamiche fosse una libera scelta non ci sarebbe bisogno di “educarle” fin da piccole a portarlo regalando loro una bambola velata.
Non ci sarebbe bisogno di plagiare le loro menti appena cominciano a muovere i primi passi e a stringere fra le mani un bambolotto.
Proprio questo succede invece in Egitto dove quest'anno, Babbo Natale porterà tante belle bambole velate: così le egizianine capiranno subito cosa riserva loro il futuro. Del viso sono scoperti solo gli occhi, tutto il resto è coperto: la bocca fin sopra il naso, e i capelli nascosti sotto una sciarpina beige che si incrocia sulla fronte e li tiene fermi sotto il velo. È venduta in tre versioni: una con il velo e con vestiti normali, una con il niqab ed una vestita da sposa, ma sempre velata.
La bambola è fabbricata in Cina, su design egiziano, ed è reperibile nei negozi di giocattoli del Cairo da qualche mese, ne parla oggi il quotidiano egiziano 'Al Badil' con il titolo “La bambola islamica conquista il mercato”. Ma non ha un nome. E perchè mai dovrebbe avere un nome? Il sesso femminile da quelle parti é proprietà dei maschi.

“La vendita di questa bambola - spiega il commerciante di giocattoli Ayman Salem - mira ad abituare le bambine a portare il velo, perchè di solito le bimbe si modellano sulle bambole con cui giocano”.
Se poi per caso, nelle più indipendenti, non sortirà effetto, ci penseranno i padri, i fratelli o i mariti a convincere con calci, pugni e schiaffi le più recalcitranti, quelle che malgrado siano plagiate fin dalla più tenera età, hanno grilli per la testa e magari vogliono vivere da donne libere.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. egitto islam bambola velata

permalink | inviato da Orpheus il 27/11/2008 alle 20:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

7 gennaio 2008

Egitto, il nemico alle porte

 
I Fratelli Musulmani sono sempre più potenti. Risultato: armi a Gaza e discriminazione delle minoranze

“Non oso nemmeno pensare cosa accadrebbe tra Israele e l’Egitto se il potere non fosse saldamente in mano a Mubarak”. Un paio di settimane fa queste frasi proferite dal premier israeliano Ehud Olmert hanno fatto il giro del mondo. E i bene informati sapevano perfettamente cosa sottintendessero. Il fatto è che tra Egitto e Israele, ormai, le cose non vanno per niente bene. Non come una volta almeno. E “la pace fredda” oramai è diventata gelida. Recentemente era stata la ministra degli esteri Tzipi Livni a esternare a brutto muso proprio con Mubarak quali fossero le lamentele dello Stato ebraico: l’Egitto fa poco, anzi niente, per fermare i rifornimenti di armi che arrivano a Gaza attraverso il valico di Rafah che proprio lo Stato governato da Mubarak dovrebbe controllare. Inoltre la crescente islamizzazione della società dovuta allo strapotere culturale, anche se non politico, dei Fratelli Musulmani, sta diventando un serio problema: non solo perché Hamas e la Fratellanza Musulmana sono praticamente la stessa cosa ma anche perché i cristiani copti d’Egitto sono ormai usciti allo scoperto indirizzando una lettera aperta all’ambasciatore d’Egitto in Italia in cui lamentano le persecuzioni e le vessazioni che sono costretti subire nella società egiziana sempre più islamizzata. E ormai Mubarak sta ai membri più estremisti della Fratellanza Musulmana, né più né meno come Musharraf in Pakistan sta ai jihadisti talebani e di Al Qaeda.
Il ruolo è identico: quello del pesce in barile che teme per la propria incolumità. E anche i servizi segreti egiziani, così come quelli pakistani, sono contaminati dal virus del fanatismo islamico. Israele afferma che, viste le tonnellate di esplosivi contrabbandate nella striscia di Gaza nei mesi scorsi, non c’era altra possibilità che affrontare di petto l’Egitto sulla questione. Già da qualche tempo gli ambienti della difesa esprimono forte insoddisfazione per la condotta egiziana sulla questione dei traffici illegali verso Gaza e Israele meridionale. Alti esponenti della difesa israeliana sostengono che gli egiziani, pur non prendendo parte attiva nei traffici, tuttavia chiuderebbero spesso un occhio. Secondo l’intelligence militare israeliana del Comando Sud, armi ed esplosivi transitano per il deserto del Sinai praticamente indisturbati, per poi passare dentro la striscia di Gaza attraverso la ben nota rete di tunnel sotterranei. Gli israeliani dicono d’aver notato un forte incremento del volume di queste attività nel corso dell’ultimo anno. Oltre ad armi e materiali per la fabbricazione di bombe, passano anche terroristi e grosse somme di denaro.
E i copti da parte loro supplicano l’ambasciatore d’Egitto in Italia di piantarla con le ipocrisie natalizie. Così: “..caro ambasciatore Helmy Abd el Hameed Saleh Bedeir a Natale non venga a farci visita…per anni, infatti, il governo egiziano ha utilizzato il giorno del Natale della Chiesa Copta per dimostrare all’occidente di promuovere il pluralismo religioso. Le visite degli ufficiali egiziani, inoltre, sono sempre accompagnate da messaggi di propaganda, in cui si sottolinea che il governo non fa distinzioni fra i suoi cittadini di qualsiasi credo essi siano. Ma così non è. Noi Copti (quasi quindici milioni di persone soltanto in Egitto) e altre minoranze come i Baha’i sono in realtà continuamente discriminati dal governo egiziano sia sul posto di lavoro, sia nella vita quotidiana”. Insomma se il dopo Mubarak fa paura a tutti, a cominciare dai cittadini israeliani, anche il “durante” non è che sia così roseo.
Dimitri Buffa-L'Opinione.it
Orpheus

13 dicembre 2007

TORTURE A GO GO AD ABU GRAIB? NO FRA ISLAMICI NEI PAESI ISLAMICI

Cari amici, vi invito a vedere i seguenti filmati (e aggiungo io a farli girare ). Unica avvertenza uno stomaco forte e la maggiore età.
Un prigioniero sodomizzato con un bastone dalla polizia sunnita egiziana, che dopo ha anche spedito il filmato a tutti i conoscenti del poveretto per umiliarlo.
Un poliziotto egiziano che picchia brutalmente una donna
E poi ci sono altri due filmati QUI
così potrete vedere come sono vigliacchi i pacinazicomunistiislamici nostrani che si preoccupano dei sistemi che vengono adottati ad Abu Graib dimenticando volutamente che sono adottati contro feroci terroristi ed ignorano invece bellamente quello che fanno le polizie islamiste nei paesi a loro tanto cari, come l'Iran, L'Egitto e altri ancora.Dato che questi filmati stanno sparendo da you tube, perché vengono ritenuti troppo violenti, ho pensato bene di salvarne qualche copia.Non basta la censura dei media, ora vogliono anche censurare l'unica via di comunicazione libera che abbiamo: INTERNET. Buona visione, ma fate attenzione alla vostra sensibilità, se è troppo alta, forse è meglio che non guardiate.
Da Lisistrata e
Casa delle Libertà.
Io non commento perchè le immagini si commentano da sole. E'vergognoso che simili barbarie, VENGANO SISTEMATICAMENTE CENSURATE, da quegli stessi media sempre in prima fila a indignarsi contro gli USA.
Dove la legge condanna gli abusi che nei i paesi islamici sono invece previsti dalla legge. Sembra un gioco di parole, ma no lo é.
Orpheus




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. polizia diritti umani egitto abusi

permalink | inviato da Orpheus il 13/12/2007 alle 22:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia
dicembre        febbraio