.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

21 marzo 2010

Mostri


Di solito non tratto mai notizie di cronaca, ma quello che è successo al piccolo Alessandro, mi ha "straziato".
Continuo a guardare il suo piccolo naso perfetto, il ciuffo di fini capelli castani, i suoi occhi innocenti pieni di fiducia, d'amore. Chi stava guardando in quel momento?
Sua "madre"? Colei che le ha dato la vita e gliel'ha tolta con una crudeltà che non si può nemmeno definire animalesca, perchè le bestie non sono così feroci.
Alessandro aveva otto mesi, piangeva...piangeva...piangeva, da lunedì nessuno gli aveva dato da mangiare, "madre" e compagno inebetiti dalla droga, che li ha resi insofferenti al pianto del piccolo, e questi due mostri hanno cominciato a seviziarlo.
Si, seviziare un bambino indifeso di otto mesi. MOSTRI.
Il suo povero corpicino presentava "bruciature da sigaretta alle orecchie e alla cresta iliaca sinistra, ecchimosi sul collo per i pizzicotti ricevuti, sono stati trovati anche lividi sull'addome e su una coscia compatibili con lesioni da afferramento, e poi ancora ecchimosi su un piede dovute ad uno o più morsi. Infine, dopo avere inflitto simili torture ad un bambino di otto mesi,  gli hanno sfondato il cranio sbattendogli la testa  "almeno due volte, con grande violenza" contro una superficie dura.
A quel punto Alessandro è entrato in agonia ed è morto.  Io spero e prego che ci sia, davvero un posto speciale dove questi angioletti volino dopo aver sofferto tanto sulla terra. Non posso e non voglio credere, che per loro non ci sia stato altro, che la vita, in compagnia di questi mostri.

E adesso voglio aprire una riflessione su questa società che trova scusanti ed attenuanti a questi mostri. Una donna che uccide il proprio figlio, non finisce nemmeno in prigione. La mandano in una comunità di recupero. Non paga nulla e lo sterminio di bambini come Alessandro, non ha mai fine.
Io, non solo, non le manderei in nessuna comunità, ma gli darei una pena esemplare, in considerazione della ferocia con cui ha infierito contro il proprio bambino. Noi non abbiamo la pena di morte, un vero peccato in questi casi, ma l'ergastolo si.
Una seconda considerazione, la droga. Non é vero che chi si droga fa male solo a se stesso. Le cronache raccontano di orribili sevizie contro innocenti, sotto effetto della droga. Raccontano di gente che si mette al volante e ammazza il solito malcapitato di turno. Raccontano di stupri e abusi di ogni tipo.
La droga é un pericolo per tutti, anche per chi non si droga. La nostra società ha raggiunto livelli di crudeltà inimmaginabili, perchè la droga ha preso sempre più piede. Ormai è a disposizione di tutti e in qualsiasi momento della giornata.
La società ha il DOVERE di difendere il diritto alla vita e non quello a "drogarsi", la droga deve essere combattuta con fermezza e pene severissime. Senza sconti e a partire da quella leggera.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. infanticidio droga

permalink | inviato da Orpheus il 21/3/2010 alle 21:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

21 marzo 2009

Mamma la Turco: urla, pugni sul tavolo pro migranti

                            
Ieri sera la Turco ha dato fuori di matto: "Le donne clandestine che partorisconooo… non sanno dove andareee!".
La mandibola rotante, gli occhi lucidi, le guance color bandiera sovietica, la pelle che si tira e s’inumidisce di sudore, il tono di voce un’ottava sopra modello aquila ferita, il ciuffo biondo alla Gwyneth Paltrow che sventola come la penna dei bersaglieri. Quattro minuti e 40 secondi di potenza senza controllo, roba da paralizzare pensionati e casalinghe sintonizzati all’ora di pranzo sul secondo canale, ingannati dal titolo pacioso del talk show: «Insieme sul due». La pioggia di bile che ha allagato il salotto casomai fa pensare a "La Guerra dei Mondi".
Si parla di medici e clandestini, e in studio regna il gelo di fronte all’esplosione della Turco: «Gli immigrati non sono delinquenti! Gli è scaduto il documentoooh! Stanno per partorire! Par-to-ri-reeh!». Le mani s’avvitano come mulinelli, schiaffeggiano le mosche, chi si trova a distanza di tiro è perduto. Monica Setta resta di sasso, Irene Pivetti recita il Padrenostro, perfino Borghezio, lì a fianco, a confronto pare Lord Brummel. L’ex ministra batte i pugni, le sale l’affanno, qualcuno dice che poi si è sentita male: "Io mi devo calmare? Calmatevi voi!". 
 Il video della Turco furiosa pare stia già spopolando tra gli internauti, dopo quello dell’incredibile Hulk che si squarcia la camicia, e quello di Dragon Ball che si gonfia mentre diventa Super Sayan di terzo livello."

Riportato questo spassosissimo resoconto di Novella, aggiungo solo due considerazioni.
1)Nel resto d'Europa vige, da anni l'obbligo o la possibilità per i medici (come é nel decreto sulla sicurezza del Governo) di denunciare i clandestini, non mi sembra che su quei Paesi che hanno questa norma, si siano abbattuti chissà quali sconquassi, con epidemie fuori controllo, partorienti in mezzo alla strada e poveri clandestini che si lasciano morire in ogni cantone.
Francamente mi sembra una polemica tutta italiana, basata su un falso pietismo e la voglia di protagonismo di certi politici.
Inoltre, l'Italia era/é l'unico Paese europeo che prevede il divieto per il medico di segnalare un clandestino che si cura: se lo denuncia viene processato e condannato, adeguarsi al resto d'Europa, mi sembra il minimo.
2) La stessa Turco, quand'era ministro della salute, raddoppiò la minima quantità di cannabis, legalizzando di fatto lo spaccio, nelle strade, davanti alle scuole ecc.
Lo fece malgrado ritenesse GIUSTAMENTE la droga dannosa.
Visto che in un Porta a Porta disse che quella era la sua posizione da ministro: ma come mamma, non avrebbe MAI consentito al figlio di fumare spinelli. A ragione.
E' sotto l'effetto della cannabis che poco dopo, un autista di pullman uscì di strada e morirono due bambini, ma avrebbe potuto essere una strage, perchè a bordo c'erano 41 alunni e 4 insegnanti.
E' sotto l'effetto della cannabis che i giovani e meno giovani compiono atti gravi di teppismo e bullismo, arrivando persino allo stupro.
Questo al di là delle considerazioni mediche sugli effetti nocivi, che producono qualsiasi tipo di droghe, al cervelloe all'organismo.
Dunque, concludendo, come ministro della salute se ne infischiò della salute dei nostri ragazzi e della sicurezza dei cittadini,  tutto il convolgimento morale, politico e umano che sfoggia in ogni trasmissione,  si vaporizzò davanti ai diktat della sinistra radicale, che avrebbero messo in pericolo la poltrona su cui sedeva.
E adesso fa la paladina dei migranti-vessati-dai cattivoni-leghisti?
Ma perchè che hanno i migranti più di noi, che la loro salute sta così a cuore alla sig.ra Turco, mentre quella nostra e dei nostri figli, può essere tranquillamente messa a rischio per gli intrallazzi politici interni, dalla suddetta?
Ma per favore, chi la conosce un minimo, crede più a Maga Magò, che a lei e alle sue isterie pro-clandestini.
Orpheus 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. droga turco clandestini

permalink | inviato da Orpheus il 21/3/2009 alle 11:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

6 novembre 2008

Libera droga in libero stato: è boom di polvere bianca in Italia

 

Ieri un rom drogato ha falciato ben 13 persone in attesa dell’autobus.
Pochi giorni fa un bimbo di un anno è morto per aver bevuto il metadone dei genitori.
Cioè una “dose” sotto forma di farmaco, direttamente fornita dallo stato e pagata da noi contribuenti.
L’ennesima vittima innocente delle conseguenze di una politica sciagurata e di una ancor più sciagurata cultura, che non vuole o non sa dare una risposta al problema della droga. Una realtà che provoca morti dirette (per uso di droga) o di riflesso (su chi ne subisce indirettamente gli effetti devastanti), tutti i giorni.
Tutto questo è stato originato dalla follia culturale “radical-chic” che l’uso di droga, in fondo, non è poi così dannoso, che anzi è un passo verso l’autodeterminazione personale. Che i drogati nuocciono solo a loro stessi, che ognuno dev’essere libero a casa su di fare quel più gli aggrada (peccato che poi in preda all’euforia chimica esca di casa e asfalti 13 persone), che non bisogna criminalizzare un drogato, che rendere il consumo illegale equivale a incentivarne il mercato, quindi via libera alle cure di stato e a proposte DEMENZIALI come le camere del buco (presenti in alcune regioni rosse) ecc.ecc.

Adesso la realtà di anni di disonesta e criminale disinformazione ci presenta un conto salatissimo in vite distrutte, come si può dedurre dal rapporto dell’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze sull’evoluzione del fenomeno in Europa.
E’ boom di cocaina, in continuo aumento: in Europa ne fanno ricorso oltre 4 milioni di persone. L’aspetto più impressionante è che aumenta costantemente il numero dei giovani cocainomani: nell’ultimo anno 3,5 milioni tra i 15 e i 34 anni e 2 milioni tra i 15 e i 24 anni.
In Italia il 3,2% della popolazione tra i 15 e i 34 anni ha “tirato”. Percentuali maggiori si incontrano solo in Spagna (5,2%) e nel Regno Unito (5,4%).
Con la Spagna abbiamo anche il record di consumatori di cannabis, malgrado stia passando di moda per le più attuali droghe chimiche.

Purtroppo non si può efficacemente lottare contro l’uso di stupefacenti se si minimizza o peggio si esalta la cultura dello sballo: dallo spinello infatti il passo è breve a sostanze che permettono uno sballo più “sballo”. I giovani si sa, sono la categoria più a rischio perché sottovalutano l’effetto e le conseguenze della droga e sopravvalutano se stessi, della serie “Posso smettere quando voglio”, peccato che ciò sia una frottola colossale, come quella che lo “spinello” è uguale ad un bicchiere di vino.
D’altronde fino all’anno scorso il ministro della salute del Governo Prodi, ha ritenuto giusto alzare la dose per uso personale da 20 (già alta) a 40 spinelli, permettendo così agli spacciatori di agire indisturbati fuori dalle scuole (infatti l'età in cui s'inizia a fare uso di droghe si abbassa sempre di più)per non criminalizzare il drogato. Che non va criminalizzato è vero, ma ostacolato in tutti i modi, il che mette in conto anche l'imposizione da parte dello stato di una cura in strutture adeguate e tolleranza zero con chi lucra sul commercio di droga.
La "liberalizzazione soft" di questi anni ha prodotto solo un calo del prezzo della droga da 16 euro a 6 euro, e un aumento dei consumatori.
Forse necessita un'altra strategia, o no?
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Droga Rapporto annuale Europa Italia Sinistra

permalink | inviato da Orpheus il 6/11/2008 alle 19:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

3 dicembre 2007

Quel gran genio del Ferrero sull'allarme droga...

 










Nel 2010 gli italiani che consumano cocaina potrebbero aumentare del 40% rispetto ad ora. E' quanto prevede uno studio fatto a Milano. Secondo il PrevoLab, il numero dei consumatori di cocaina nel 2010 sara' compreso fra gli 800 mila e 1,1 milioni di individui. Per l'eroina e' previsto un aumento tra il 10% e il 20%, soprattutto nella fascia dei giovani. Per la cannabis, la previsione e' quella di 'un forte aumento del numero di consumatori, dai 3,5 a circa 4,5 milioni'. Il mercato offrirà una sostanza "potenziata", con un principio attivo sempre più alto (la concentrazione è fra il 18% e il 24%).(da Ansa)
Il quadro é preoccupante, per i danni personali e sociali che il consumo di droga comporta.
Come pensa di risolvere il problema quel gran genio del Ferrero, non che ministro (purtroppo per noi) della solidarietà sociale: "Per evitare che si verifichino quegli aumenti occorrono politiche efficaci di prevenzione e di riabilitazione, ma soprattutto di prevenzione, su un complesso di sostanze, alcol compreso. Giusto per carità ma lui "pensa" che per  fare tutto ciò sia "necessario modificare l'attuale normativa sulle dipendenze, la Fini-Giovanardi"...
E cioè liberalizzare la droga con tanto di stanze del buco?
Questa é prevenzione?
La prevenzione in prima battuta si fa con una radicale campagna d'informazione nel quale si mostra gli effetti DEVASTANTI della droga sul cervello umano. O no?

Il cielo ci liberi dagli stolti e dai comunisti, ma in particolar modo dai comunisti stolti,  perchè dove allignano, fanno terra bruciata.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Droga aumento Ferrero Giovanardi-Fini

permalink | inviato da Orpheus il 3/12/2007 alle 23:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

2 ottobre 2007

Cannabis pericolosa. Gli inglesi continuano a dirlo. Noi facciamo corsi all'Università per coltivarla

Domanda: come si fa a coltivare e far crescere rigogliose le piantine di canapa di cui si è venuti in possesso? Qual è il modo più sicuro per ottenere l'erba migliore? Risposta: c'è canapalive.org, che non è il sito di un rave party, ma più scientificamente, un progetto finanziato dalla Regione Lazio con l'Università della Tuscia. Peccato che il manifesto in questione sia esposto fuori dagli smart-shop, non proprio in erboristeria. Scoperto dai ragazzi di Azione Giovani, è oggetto di un'interrogazione del senatore Augello al ministro della Salute, Livia Turco. La domanda è: «L'iniziativa della Regione Lazio è culturale, sanitaria o ricreativa?».
Questa la notizia riportata da Libero di oggi.

E questa le INFORMAZIONI vitali per i nostri ragazzi che nel nostro paese vengono NASCOSTE dai media alle famiglie:

Qualche informazione dal vostro inviato nell'inferno della cannabis, visto che i politici e i giornalisti dell'"alcool e fumo fanno molto più male" continuano a non darvele (e a non leggerle, anche perché spesso sono scritte in altre lingue, non ben masticate nel paese dei balocchi e delle mortadelle). Le organizzazioni inglesi che seguono la delinquenza minorile hanno scoperto che dal 2004 (quando il governo Blair degradò la cannabis a droga leggera, classe C) ad oggi i giovani seguiti dai servizi sociali hanno aumentato il loro uso di cannabis dal 25 al 75 per cento. In molte zone l'uso di questa droga è abituale nel 90 per cento dei giovani che hanno guai con la giustizia. E i guai sono spesso provocati proprio dal bisogno di procurarsi denaro per finanziare l'abitudine di spinelli e chillum (pipe) di cannabis.
A Sheffield, per esempio, ha stabilito una ricerca del King's College, il 25 per cento dei giovani delinquenti lo è diventato per finanziarsi il fumo. Queste ricerche demoliscono completamente la precedente convinzione del governo inglese (tuttora indiscussa in quello italiano) che "l'uso della cannabis non ispira comportamenti criminali". La polizia di Sheffield, ma non solo, ha dichiarato al contrario che l'incremento dell'uso di cannabis «minaccia l'esistenza della società». È sulla base di queste evidenze statistiche e giudiziarie che 50 dei 51 Tribunali per minorenni dell'Inghilterra e del Galles hanno scritto al governo chiedendo di revocare la decisone di derubricare la pericolosità della cannabis. Il ministro della Famiglia sembra dar peso alla richiesta, cui ha unito l'enorme materiale sulla relazione tra cannabis e disturbi psichiatrici (il cui rischio aumenta del 40 per cento con il suo uso), e i dati sui cannabinoidi "rafforzati", e la loro capacità di precipitare direttamente nella psicosi, e spesso nel crimine. Le serate cominciate davanti alla tv e finite nel sangue dopo un paio di spinelli al "new skunk" sono state nel frattempo raccontate dai giornali inglesi, e taciute dai nostri. Il successo della cannabis rafforzata, prodotta in loco selezionando piante non impollinate ed aiutandone la crescita con aggiunta di sostanze e lampade, sta tra l'altro trasformando l'Inghilterra da paese esclusivamente importatore, in esportatore di cannabis-skunk.
Il fenomeno c'è anche in Italia, dove vengono realizzati, con la benedizione delle amministrazioni comunali, specie se di sinistra, mega festival-feste mercato dell'"erba", reclamizzati con manifesti liberamente affissi per le strade delle città, con contorno di sparate ecologiche e pseudo-mediche, dove per diversi migliaia di euro i neo produttori si portano a casa i semi di piante "vergini", da nutrire e rafforzare per far andare fuori di testa gli appassionati.
Una nuova criminalità, trendy, che cresce protetta dai miti della cannabis innocua, e del bravo e innocente consumatore che ha il diritto di coltivarsela. Intanto però, finora, nel 2007, polizia, carabinieri e finanza hanno sequestrato il 160 per cento di cannabis in più che nel 2006, confermandola, assieme alla cocaina (+536 per cento!), come le nuove droghe sulle quali punta il narcotraffico internazionale. Tanto i nostri politici sono fermi alla slogan: "Cannabis = morti 0". Non sapere le lingue, a volte, aiuta a star contenti.
Da Tempi
A questo punto chiederi al cervellone che abbiamo come ministro alla (d)istruzione, se si è mai chiesto se il bullismo che ammorba le nostre scuole, non é dovuto soprattutto all'uso di cannabis? Tanto reclamizzata dai professori sinistri e sinistrati.
Orpheus



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. italia droga inghilterra università cannabis

permalink | inviato da Orpheus il 2/10/2007 alle 23:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

12 luglio 2007

Allarme droga: un'emergenza bellamente ignorata

Nel paese dell'emergenze vere o presunte, l'emergenza droga é l'unica ad essere sottovalutata, eppure in termine di vite umane ha un costo altissimo. E' appena stata resa nota la relazione annuale al Parlamento sullo stato delle tossicodipendenze in Italia ed é un "bollettino di guerra". Più cocaina resa accessibile dai prezzi bassi, più cannabis, più pasticche, l'Italia si piazza al secondo posto, dopo la Spagna, nella classica dei paesi più "drogati".
Tutto ciò succede, in quello che il ministro Ferrero chiama "clima di proibizionismo", auspicando quindi la liberalizzazione della droga.
Se non ci fossero in ballo le vite di tanti ragazzi, si potrebbe sogghignare all'idea che un ministro per arginare il dilagante consumo di droga non trovi di meglio che legalizzarla, ma ogni anno migliaia di giovani pagano un pegno altissimo e quindi, non si può prendere sotto gamba una situazione gravissima.
La droga é di fatto liberalizzata, costa poco, si trova ovunque, nelle scuole, nelle discoteche, sotto casa. Gli spacciatori, vendono la loro merce INDISTURBATI, e i clienti comprano OVUNQUE a prezzi stracciati.
Dov'é dunque la legge proibizionista che secondo le BUGIE della Turco e di Ferrero manderebbe in galera un ragazzo per il possesso di uno spinello?
E' nella loro fantasia ed é strumentale alla pervicace volontà dei suddetti di portare avanti una demagogica quanto dannosa proposta di un'ulteriore liberalizzazione delle sostanze stupefacenti. Tutto questo, fra l'altro, senza una doverosa campagna informativa sui danni che la droga (dalla cannabis allo spinello) provoca al cervello umano.
Non basta dire la "droga fa male", bisogna far VEDERE ai nostri ragazzi gli effetti a lungo termine, dell'uso di droga, le malattie mentali come depressione e schizofrenia che provoca, il rimbambimento totale, lo scivolamento dei drogati ai margini della società perchè INCAPACI  di gestire una vita con normali relazioni.
Altro che liberalizzare ciò che é gia LIBERO. Ma aprire gli occhi a chi é troppo giovane per comprendere quanto pericoloso sia il consuno di droga.
Orpheus

 



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra droga

permalink | inviato da Orpheus il 12/7/2007 alle 17:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

8 giugno 2007

Ma spacciare non è peccato se serve ad Allah

Anche un peccato è gradito ad Allah se viene compiuto per il male dei cristiani: Corano alla mano, i tunisini arrestati ieri giustificavano così comportamenti ordinariamente non leciti a un seguace di Maometto. In primis il traffico di droga, che per un mussulmano sarebbe una grave colpa se avesse come scopo l’arricchimento del trafficante a discapito della salute di qualche correligionario. Invece, sottolinea il gip Guido Salvini riferendosi ai fiancheggiatori del terrorismo islamico finiti in manette, «l’attività criminosa o meglio peccaminosa cessava di essere tale se i suoi frutti danneggiavano solo un paese occidentale». Come dire che spacciare devastanti stupefacenti diventa una condotta da “buon mussulmano” quando serve alla causa di Allah. Il Corano prescrive: “Se incontrate gli infedeli, uccideteli con grande spargimento di sangue e stringete forte le catene dei prigionieri (sura 47,4)”. Non è il caso di formalizzarsi se le mani che dovranno tingersi di sangue si sporcano di polvere bianca. Gli inquirenti hanno appurato che i proventi del traffico di droga non facevano ricchi i pusher della banda islamica. «La maggior parte del denaro ricavato con lo spaccio era devoluto o per l’acquisto di materiale militare o per finanziare i combattenti che operavano in paesi lontani», si legge nell’ordinanza emessa dal gip Salvini. Quei soldi, d’altra parte, erano impuri perchè frutto di malaffare. Così qualche “buon islamico” certi scrupoli se li faceva. Per poi rincuorarsi alla spiegazione che i denari maledetti sarebbero serviti a far fuori i nemici dell’islam. Nel corso di una conversazione telefonica intercettata si coglie il dialogo, diciamo, tra il coscienzioso e il militante. Il primo, facendo riferimento a uno spacciatore assoldato dal gruppo, dice: «Lui lavora nell’ambiente della droga... dal punto di vista della religione è una buona cosa che i soldi di quello vadano ai fratelli?». Risponde l’altro: «Sì certo... uno non deve vivere con questi soldi, cioè mangiarci. Servono solo per dei missili. Hai capito?». Che diamine, ora è tutto chiaro, Allah è grande: sparare razzi sugli infedeli nobilita la pecunia sporca servita per acquistarli. L’islamico è fatto così: deve sentirsi a posto con la coscienza. Come quel gruppetto di immigrati magrebini che sono saltati addosso a una ragazza cristiana per violentarla, ma hanno desistito quando si sono accorti che la poveretta era in “quei giorni”. Il contatto col sangue mestruale è condannato da Maometto, così addio stupro: certo non volevano correre il rischio di compiere un peccato...
Da La Padania-Giulio Ferrari
Ah...le gioie del multiculturalismo a senso unico, ringraziamo quei bravi osservanti del Corano, così almeno, in "quei giorni" saremo al sicuro dagli stupri....
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. droga islam corano

permalink | inviato da Orpheus il 8/6/2007 alle 21:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

8 giugno 2007

Droga e governo: dopo i Nas, e l’antidoping a scuola ecco di nuovo la depenalizzazione. Ma la coerenza

 

Poche idee ma confuse: il ministro della “salute” Livia Turco afferma che sarebbe pronta a rifare il decreto (annullato dal Tar ndr) sul raddoppio della modica quantità, che poi modica non era proprio, in quanto si trattava dell’equivalente di 40 spinelli, “perché l’ottica di quel decreto è quella di depenalizzare il consumo, combattere le droghe al di fuori del circuito penale e carcerario con azioni di educazione e prevenzione”. Ed è proprio in questa ottica infatti che, dopo la morte di quel ragazzo a scuola, la Turco ha chiesto l’intervento dei NAS con tanto di unità cinofila, nelle scuole per combattere la droga. I Nas infatti trovata la cannabis, che ormai è presente nelle scuole in quantità industriali, in seconda battuta, possono usare la lavagna “per educare e prevenire”, inseguito per capire se i ragazzi hanno recepito il concetto che il decreto Turco “ non era si' alle droghe leggere, ma 'no al carcere per lo spinello” , possono sempre interrogarli e se la prestazione è sospetta, far fare loro un test antidoping…A questo punto siccome lo stato nella persona della Turco “rifiuta il sistema penale-carcerario come soluzione per il consumo di cannabis e anzivanno ripensate anche le sanzioni amministrative, attualmente troppo pesanti”danno loro un buffetto sulla guancia e gli dicono “Non fatelo più, anche se per il ministro Turco “la cannabis non è fra le droghe più pericolose” “Il consumo di droga fa male sempre e il messaggio da dare ai ragazzi è quello di non drogarsi con nessuna sostanza.” (il tutto affermato nell’ambito della stessa intervista, giusto per chiarire le idee a chi ascoltava)
Quanto al ritiro della patente per chi guida sotto l’effetto della droga, come sanzione amministrativa alla Turco “risulta essere un po' inefficace”. Penserebbe quindi “ad altre misure". Quali non è dato di sapere, l’importante è pensarci (tanto mica succederà ancora a breve che un autista di scuolabus esca fuori strada perché ‘fatto’ e ammazzi un altro bambino ecchèdiavolo, un fulmine non cade mai due volte nello stesso posto…). Il ritiro della patente, ha proseguito, "provoca un disagio… e non ha un effetto educativo
Ovviamente del “disagio” di chi deve usare un mezzo pubblico con la paura di finire fuori strada perché l’autista s’è fatto una canna durante la pausa, chissenefrega. Infine i soliti blablabla sulle “sanzioni alternative” che in un paese come l'Italia hanno un valore prossimo allo zero. Essenziale, vitale e assolutamente non più procrastinabile, pena la sofferenza del popolo italiano, é la riforma della legge sulla droga, ( cioè demolire la Giovanardi-Fini), con l’aiuto del ministro Ferrero (che coordina i lavori) e con cui la Turco è in “grande sintonia”.
Sintonia non vissuta dall’80% degli italiani,che sono preoccupati per l’immane quantità di droga che circola nelle scuole e fuori per le strade, che sono angosciati per l’aumento della delinquenza inerente al mondo della droga, che sono sbigottiti dalle dichiarazioni contrastanti che si susseguono, un giorno ferree, il giorno dopo lassiste sul tema della droga, tutte provenienti dallo stesso governo, quando non dallo stesso ministro. E che infine hanno problemi ben più seri a cui pensare "dello spinello libero". Ma era nel programma quindi...
Orpheus
PS. Tutto chiaro ho un solo dubbio come intendono perseguire gli spacciatori?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. droga società riforma ferrero turco

permalink | inviato da Orpheus il 8/6/2007 alle 20:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio        aprile