.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

14 ottobre 2008

Scuola 'sinistra': ore 9 lezione di corteo

 

Un dato sulla scuola è inattaccabile da qualsiasi parte lo si consideri, ed è quello che l'Ocse classifica i nostri studenti fra più ignoranti d’Europa (oltre agli sprechi ingenti che ci hanno permesso di  raggiungere questo 'brillante'  risultato).
L’ineffabile Diliberto criticando il decreto Gelmini, per i tagli a suo dire “mostruosi”, aggiunge “c'è una logica molto semplice: più ignoranti saranno gli italiani più voteranno a destra”.
Sorvolando sull’implicito INSULTO RAZZISTA, a cui per altro gli spocchiosi compagni non rinunciamo mai quando si rivolgono agli elettori del cdx,  mi pregio di far notare al compagno “Diliberia” (nomignolo che ama e che si rifà al boia Berija) che una delle concause nel crollo della preparazione dei nostri ragazzi è da attribuirsi alla ideologizzazione e sindacalizzazione  'assatanata' di una corposa parte dei docenti, che invece d’insegnare grammatica, tabelline e storia, portano gli studenti in piazza ad ogni stormir di fronde.
Un’altra casta che si permette TUTTO, compreso tenere ore di “lezioni di corteo”, durante le quali, i poveri alunni, invece di imparare a scrivere e a parlare senza strafalcioni, imparano a sfilare per i corridoi provando cori, striscioni e slogan in vista della prossima mega-manifestazione anti-ministro di turno.
Ore e ore perse in bivacchi, riunioni di collettivi, okkupazioni e manifestazioni senza nemmeno conoscere in modo appronfondito l'oggetto del contendere, risultato ignoranza assicurata, ma la sinistra ha un valido “strumento di massa” contro l’odiato governo delle destre.
Una sorta di “balilla rossi”, indottrinati all'odio politico e addestrati alla protesta, che ricordano i balilla del ventennio, con l'unica differenza che a quei tempi, oltre agli esercizi fisici e all'indottrinamento, si insegnavano le materie, la disciplina e il rispetto delle regole. Il '68 e gli insegnanti sessantottini hanno fatta tabula rasa del merito, delle regole, della cultura, portando la scuola italiana allo sfascio attuale.
Al quale va aggiunto l'eredità sempre più pesante dell'uso DISINVOLTO delle sostenze stupefacenti.
Hanno formato legioni di ignoranti, incapaci di coniugare un congiuntivo e all'oscuro delle più elementari nozioni storico-geografico-letterarie, perennemente  'fumati' quando non peggio, arroganti, violenti e antidemocratici.
Se questo é il risultato della scuola 'sinistra' la destra nemmeno con le migliori intenzioni potrebbe fare peggio.

Quindi se la logica ha un valore, Diliberto rivolga la critica contro se’ stesso e contro la sua parte politica, che senza povertà e ignoranza imperanti, non arriva nemmeno ad avere un seggio in parlamento.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. diliberto scuola ideologia cortei

permalink | inviato da Orpheus il 14/10/2008 alle 15:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

29 maggio 2008

Ricoverate Diliberto nella sua Cuba

 
Quei vecchi pensionati che partono per Cuba ad accendere gli ultimi fuochi, a comprarsi ragazzette affamate dal regime, a ballare la salsa con altri trecento deficienti che si sfondano nelle discoteche: c’è più dignità esistenziale, in loro, che nella penosissima figura di un Oliviero Diliberto che adesso s’è improvvisato mediatore tra Cuba e l’Italia, da non crederci.
E da non credere che importanti quotidiani, a scolare mohitos con Diliberto, possano averci spedito addirittura un inviato: così, solo per riportare le spettacolari scemenze che questo patetico figuro spara ancora sulla sanità cubana, e l’istruzione cubana, la cultura cubana, le meraviglie cubane laddove «non esiste repressione del dissenso», già già.
Ecco perché dobbiamo togliere l’embargo messo contro quel paradiso: e non date retta alle organizzazioni internazionali che documentano la galera politica, i centri di rieducazione, i cubani giustiziati solo perché cercavano di lasciare l’isola, le prigioni come colonie di affamati e tubercolotici che muoiono a frotte ogni anno, i dissidenti scomparsi o condannati all’ergastolo, le decine di giornalisti o semplici cittadini arrestati solo per aver fornito informazioni, sono tutte balle: soprattutto dopo il quarto mohito.
Basta coll’embargo: Diliberto ha detto che cercherà di convincere direttamente Berlusconi. Ma sì, vieni, Berlusconi ti aspetta. Vieni avanti.
Filippo Facci-Il Giornale
Il problema tutt'altro che trascurabile, é che questo ridicolo figuro, sbavante sulle dittature e sulle mummie incartapecorite, beh...é un professore universitario e insegna.
Poi ci si stupisce se alla Sapienza simili "professori" sfornano, invece che dotti studenti, ignoranti violenti.
Con questo popò di insegnanti!
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. diliberto cuba

permalink | inviato da Orpheus il 29/5/2008 alle 22:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

12 novembre 2007

Contento lui...

 
Troppo carina....
Da La Casa delle Libertà Blog
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Diliberto Lenin weekend morto

permalink | inviato da Orpheus il 12/11/2007 alle 23:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

15 settembre 2007

A proposito di mani grondanti sangue…

 Omar al Bashir con Prodi (Ansa)









Diliberto, il cui partito fa parte dell'attuale maggioranza, si é molto sdegnato quando Silvio Berlusconi ha stretto le mani a Bush.
Cosa dovrebbe dire di Romano Prodi, che in quanto "a stringere mani grondanti sangue" sta battendo ogni record, in poco più di un anno da presidente del Consiglio?
Dal satrapo di Teheran, Ahmadinejad, ai leaders di Hamas, da Assad di Siria al presidente genocida e golpista della Repubblica Islamica del Sudan, Omar Hassan al-Bashir, da ieri notte in visita ufficiale nel nostro paese e al quale é stata tributata un'accoglienza in pompa magna.
L'evento ha suscitato gravi critiche (ovviamente censurate dai media italiani) da parte di 25 deputati inglesi e francesi al parlamento europeo che hanno scritto una pesante lettera aperta allo stesso Prodi (anche di questa non si è saputo nulla).
La polemica è stata ripresa anche da Amnesty International e l'International Herald Tribune ha dato molto risalto a questa diatriba in un articolo intitolato "La visita in Italia del leader del Sudan fa crescere la preoccupazione internazionale".
Tutti preoccupati tranne il "nostro" presidente del Consiglio che con un sorriso ebete stampato in faccia accoglie le peggiori canaglie del pianeta, definendo tali incontri "occasioni utili". Per chi e perchè non é dato di sapere.
Secondo Amnesty: “…il governo del Sudan ha recentemente lanciato la più imponente offensiva militare da oltre un anno nel Darfur settentrionale, nella regione stanno avendo luogo bombardamenti su vasta scala, questa offensiva è caratterizzata da gravi violazioni del diritto umanitario, tra cui attacchi indiscriminati e sproporzionati e attacchi diretti contro i civili".
E poi ci sono le milizie filo-governative, i Janjawid, predoni a cavallo, colpevoli di razzie, eccidi, stupri e torture su civili inermi.
Il governo sudanese di Omar Hassan al-Bashir, sostiene falsamente  di non potere fare nulla contro i Janjaweed, di fatto però non li ha mai contrastati e sinora si è sempre opposto a forze straniere nel paese per operazioni di ordine pubblico e di peace keeping.
Per tornare a Diliberto, non stupisce che non si sdegni per l'arrivo in Italia di dittatori sanguinari, lui é abituato a stringere la mano al "buon" Fidel.
Orpheus


10 giugno 2007

Una politica ridicola per far contenti quei “pacifisti” che grondano sangue…

 

Il pacifismo italiano è una barzelletta, lo sanno anche i muri: un Diliberto che onora Castro e che sorride soddisfatto del suo nomignolo Dili(Beria), è un buffone senza se e senza ma. Ma c’è ben poco da ridere perché questi buffoni tengono in pugno tutto il governo e impongono il loro anti-americanismo mettendo in pericolo tutti gli italiani.

Pone alcune serie riflessioni la non-reazione italiana alle minacce di Vladimir Putin di puntare i suoi missili contro l'Europa. Romano Prodi è stato l'unico leader occidentale a non criticare il presidente russo per le sue dichiarazioni da guerra fredda contro il progetto di difesa antimissilistica americano. Bush ha ricordato a Putin che «la guerra fredda è finita», ma anche che «in Russia le riforme promesse per dare potere ai cittadini sono deragliate, con implicazioni preoccupanti per lo sviluppo democratico». Il primo ministro britannico, Tony Blair, ha sottolineato che «un rapporto di amicizia tra l'Europa e la Russia è possibile solo se basato su valori condivisi» e minacciato che, se non ci sarà convergenza su «principi e valori, gli europei ridurranno al minimo i loro affari con i russi». Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, e la cancelliera tedesca, Angela Merkel, hanno usato molta "franchezza" nei loro incontri bilaterali con il presidente russo. Questi toni più duri rispetto al passato hanno ottenuto la marcia indietro di Putin sullo scudo antimissilistico.
Dall'Italia, invece, è arrivato un silenzio assordante, motivato da evidenti interessi economici: Enel era sul punto di vincere un'asta per un'impresa russa, Eni va a braccetto con il gigante monopolista del gas Gazprom. Nulla di male a perseguire i propri interessi economici, sia ben inteso. Ma il problema con la Russia è un altro: per l'Italia in particolare, puntando tutto su Mosca, ci si mette nelle mani di un fornitore energetico poco affidabile che usa il gas e il petrolio come strumenti di ricatto politico; per l'Europa in generale, correre da soli significa indebolire la coesione europea e mettere tutto il continente alla mercé della ritrovata potenza russa. Le implicazioni politiche e strategiche del solipsismo di Romano Prodi e Massimo D'Alema a favore di Putin sono gravi, perché ne rafforzano le tendenze autoritarie in patria, come dimostra l'aumento della repressione dei dissidenti democratici, e le tentazioni imperialiste all'estero, come evidenziano le guerre telematiche contro l'Estonia, l'embargo sulle carni della Polonia e l'interruzione delle forniture energetiche contro la Lituania.
Il silenzio italiano sui missili russi puntati contro l'Europa dimostra anche l'incapacità di comprendere la reale posta in gioco della questione che è all'origine delle minacce di Putin. È vero, lo scudo antimissilistico americano rischia di alterare gli equilibri strategici, modificando la dottrina classica della dissuasione nucleare. È vero, gli americani forse non hanno fatto l'opera di pedagogia che era necessaria per informare le opinioni pubbliche europee e i russi sulle dimensioni e gli obiettivi del loro progetto. Ma i russi sanno meglio di chiunque altro che un radar in Repubblica ceca e una batteria di dieci missili intercettori in Polonia non sono una minaccia alla loro sicurezza. Senza dimenticare il fatto che sono gli stessi americani a aver, per primi, invitato Vladimir Putin a far parte dello scudo antimissilistico. Queste non sono le Guerre stellari di Ronald Reagan contro l'Unione Sovietica, ma un tentativo molto più limitato di prevenire la minaccia di una bomba islamica. Qual è il reale obiettivo dello scudo antimissilistico? Proteggere l'Europa e gli Stati Uniti dallo scenario che si prospetta tra dieci anni: un Iran con missili nucleari, che impedisce il transito del petrolio mediorientale verso l'Occidente e che, di fronte a un possibile intervento degli occidentali a tutela dei propri interessi strategici, minaccia direttamente una città europea e la sua popolazione di distruzione totale. Gli americani, insieme alla maggior parte degli interessi europei, stanno pianificando una risposta seria alla geopolitica del pericolo islamista. Prodi e D'Alema, con il loro silenzio, dimostrano che il loro governo ha una politica estera ridicola. Ecco, il pacifismo - come il governo - diventerà serio quando scenderà in piazza contro gli euromissili di Putin e a favore del tentativo dell'Onu di fermare la corsa nucleare dell'Iran. Ma non sarà così, perché a guidare i "no-war" e il loro governo è lo stesso odio degli anni cinquanta contro la democrazia, la libertà e il progresso.
Riassunto da Renato Brunetta-Libero
Un altro esempio di vedute miopi di un governo che non va al di là dei propri interessi attuali. Un governo che tira a campare, cedendo ai ricatti della sinistra “paleolitica” di Prc e kompagni, per non mollare il potere. Quali danni causerà lo scopriremo TUTTI e fra non molto.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Politica estera pacifinti Diliberto Putin

permalink | inviato da Orpheus il 10/6/2007 alle 15:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre        novembre