.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

26 maggio 2010

La Coop sempre più islamicamente corretta


La Coop sei tu, ma ultimamente quel "tu" si riferisce sempre più agli immigrati islamici che non a quelli italiani.
Così dopo aver adottato la "macellazione Halal"  e le commesse  velate, in ottemperanza ai dettami coranici, Coop e Conad hanno pensato bene di fare un ulteriore salto di "qualità", e hanno deciso di  sospendere la vendita di alcuni prodotti ortofrutticoli israeliani provenienti da Giudea e Samaria. La motivazione è oscura a dir poco,
di certo acchiappano i classici due piccioni con un fava, far contenti i clienti islamici e ottemperare alla fede "rossa" che è solidale a prescindere con i palestinesi, anche quelli tagliagole e bombaroli.
Detto questo condivido quello che ha detto Frattini: "Scegliere un prodotto sulla base della provenienza e non della qualità rischia di innescare dinamiche di tipo razzista", a maggiore ragione in questo caso, "in cui la questione viene fatta con riferimento ai prodotti israeliani, perché sono ebrei". Tra l’altro, ha sottolineato Frattini, "nei Territori occupati lavorano decine di migliaia di palestinesi, quindi questa iniziativa può incidere sull’economia dei Territori che dà lavoro ai palestinesi".
Io la trovo un'iniziativa "furbetta" sai mai che con il "passa parola" del boicottaggio ai prodotti israeliani, fra la clientela islamica, non aumentano le vendite?
A pensare male si fa peccato, ma spesso s'azzecca, e l'esperienza mi dice, che questi grandi gruppi hanno una sola fede, ed è quella nel dio denaro.
Anche questo è un aspetto a dir poco preoccupante, prodotto da un certo tipo d'immigrazione: avere dei supermercati islamicamente corretti. Il primo step per una società. altresì islamicamente corretta. Peccato che siamo in Italia e non in Egitto.
Un' ultima nota, se gli immigrati islamici, si integrassero veramente, tutti questi accorgimenti non sarebbero necessari.
Orpheus



11 febbraio 2010

Macellazione Halal in una Coop di Roma: BOICOTTAGGIO senza se e senza ma




In un supermercato Coop romano hanno avuto la bella pensata di vendere carne macellata secondo il metodo Halal, cioè la bestia sgozzata senza essere stordita e lasciata morire per dissanguamento, il tutto venduto da commesse con il velo.


"Difficilmente metterò piede in una Coop e spero che siano in tanti a farlo. Ci stiamo muovendo perché questo accada".

A dirlo Carla Rocchi, presidente dell’Enpa, l’Ente nazionale protezione animali. Il boicottaggio è annunciato. "Riceviamo dalle 40 alle 50 telefonate al giorno – spiega Carla Rocchi – non soltanto di soci, ma anche di persone comuni che vogliono sapere cosa s’intende per macellazione rituale in Italia, tanto più perché non c’è garanzia che la normativa, sia pure scarsa, sia rispettata dagli sportelli Coop".

A parte il discorso animalista, c'è da indignarsi per questo passo indietro rispetto agli standard raggiunti dalla nostra CIVILTA', abbiamo lottato decenni per i diritti delle donne e degli animali, e adeso dobbiamo retrocedere per accontentare gli islamici? La Coop è una vergogna nazionale, boicottare i suoi supermercati UN DOVERE morale!
Anzi, cominciamo a protestare telefonicamente. NUMERO VERDE GRATUITO PER I RECLAMI 800805580 (
ho appena chiamato risponde una signorina PROTESTATE!!!)
Orpheus

PS prima incavoltaura mattutina!
Per chi volesse protestare al Comune di Roma, o all'Asl per il vergognoso episodio, il Berretto a Sonagli mo ha gentilmente recuperato gli estremi:
Poliziamunicipale@comune.roma.it
Asl per chiedere che vengano rispettate le leggi sanitarie
Tel: 06/68352553 Fax 06/68352589
email: area.creripa@asl-rme.it


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. coop eurabia macellazione halal

permalink | inviato da Orpheus il 11/2/2010 alle 11:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa

24 giugno 2008

Tremonti attacca le Coop e l'Europa gli dà ragione

 

La scorsa settimana il commissario per la concorrenza Neelie Kroes, ha richiesto alcuni chiarimenti al governo Italiano in merito alle agevolazioni fiscali di cui beneficiano le cooperative.
A Bruxelles temono che alcune misure siano una forma di favoritismo nei confronti delle Coop, soprattutto di quelle che operano nella distribuzione, a scapito degli altri soggetti che non vantano la stessa modalità organizzativa.
In particolare, suscitano perplessità tre tipi di elementi.
Il primo è la deducibilità dal reddito imponibile degli utili accantonati ad apposite riserve indivisibili.
Il secondo è la deducibilità dei ristorni dal reddito imponibile delle coop.
Il terzo è  lo “sconto fiscale”sugli interessi passivi corrisposti dalle coop ai soci per depositi a breve termine (i c.d. “prestiti sociali”). 

Caso vuole che, mentre al Ministero dell’Economia i tecnici siano intenti a ricalibrare il carico fiscale degli Italiani, questa richiesta della UE sia un bel assist. Infatti tra le misure varate dal Ministro nella sua manovra per incrementare il fondo in favore degli Italiani meno abbienti c’è una stretta alle coop

In che modo? E’ previsto l’aumento dal 12,5% al 20% del prelievo fiscale sugli interessi che le cooperative versano ai soci.
Richiedere il 5% degli utili netti delle coop a mutualità prevalente che hanno un prestito sociale di almeno 50 milioni.
Infine elevare dal 30% al 55% la quota imponibile dell’utile per le coop di consumo
. L’adozione di quest’ultima misura risponderebbe quantomeno all’osservazione UE secondo cui la deduzione dal reddito degli accantonamenti a utili indivisibile comporta una forma di aiuto di Stato inammissibile. 
Di fatto, poi, sono passati un po’ in secondo piano altri aspetti pur rilevanti. Ovvero che molte coop si muovono agevolmente sui mercati finanziari: solo due estati fa la Unipol di Consorte tentava – invano - di scalare BNL. Doveroso – ora come allora – chiedersi fino a che punto è lecito che soggetti giuridici a vocazione mutualistica possano speculare in operazioni finanziarie e (non essendo contendibili) possano lanciare offerte su società quotate. Alcune Coop della grande distribuzione sono tradizionalmente legate a apparati politici di sinistra, e, di qui, ad alcune amministrazioni locali permeate da uomini pci/PDS/DS/PD.

Con molta facilità si diventa funzionari di partito, poi amministratori di coop e sindaci.
Ci si chieda quindi se un permesso edile in qualsiasi città della Romagna sia concesso alle stesse condizioni a una coop o a un qualsiasi altro operatore della GDO. O, peggio ancora, se i piani regolatori non vengano tagliati sulle misure dei centri commerciali in mano alle cooperative. Tutte queste osservazioni  - e molte altre - sono contenute nello splendido “Falce e Carrello” di Bernardo Caprotti. Il patron di Esselunga rileva  ad esempio  che con soli 132 esercizi e la metà dei punti vendita, Esselunga ha fatturato il 47% in più rispetto ai concorrenti coop.  
L’efficienza del modello cooperativo e la sua adeguatezza rispetto al tempo presente vanno ripensate a fondo. E i presupposti per questa riflessione, alla luce delle osservazioni UE e della sacrosanta stretta fiscale operata da Tremonti, sono solidi.
Da l'Occidentale


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ue tremonti coop

permalink | inviato da Orpheus il 24/6/2008 alle 21:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

17 giugno 2008

Le agevolazioni fiscali delle Coop nel mirino della Ue

Finalmente un intervento della Ue comprensibile.
Il sistema di agevolazioni fiscali di cui godono le coop che operano nei settori della distribuzione e dei servizi bancari sono finite nel mirino della Commissione europea. Il sospetto è quello dell'esistenza di aiuti di Stato illegali incompatibili col diritto comunitario, soprattutto per quel che riguarda le grandi coop. Per questo i servizi dell'Antitrust Ue hanno inviato una lettera al governo italiano, chiedendo spiegazioni.
Tutto é nato da una serie di denunce inviate a Bruxelles, a partire da quella di Federdistribuzione, l'associazione che riunisce tutte le più grandi catene commerciali italiane. Denunce in cui si punta il dito sui regimi fiscali preferenziali accordati alle cooperative, che porterebbero ad una distorsione della libera concorrenza. 
Così la
 Commissione europea ha deciso di vederci chiaro "sulle misure riguardanti le grandi cooperative, che - si spiega in una nota - sembrerebbero non essere più in linea con la normativa comunitaria sugli aiuti di Stato". Non si tratta di "nuove misure", sottolinea Bruxelles, ma di "aiuti esistenti", cioé entrati in vigore prima del trattato Ue: dunque, non esiste alcun rischio che debbano essere rimborsati. Ma l'esecutivo europeo potrebbe chiedere di eliminarli.
Le agevolazioni fiscali sotto esame riguardano in particolare una serie di norme che permettono l'abbattimento del reddito imponibile.
Francamente non si capisce proprio il perchè di queste agevolazioni, in quanto le Coop sono ormai aziende commerciali come le altre, e muovono un giro di milioni e milioni di euro. Nemmeno si può giustificarle con prezzi di vendita al dettaglio inferiori, perchè le Coop, non hanno prezzi sensibilmente inferiori rispetto ad altri supermercati, esselunga in primis (che é più conveniente).
E allora perchè? Fusseca'fusse un piccolo conflitto d'interessi dei compagnucci rossi?
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. coop agevolazioni fiscali

permalink | inviato da Orpheus il 17/6/2008 alle 22:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

14 dicembre 2007

Quei regali alle coop in Finanziaria-E intanto gli italiani devono sopportare una tassazione che sfiora il tetto del 44%

 
L’Italia è un Paese sottocapitalizzato, cioè mancano investimenti, e il governo anziché ridurre il deficit e privilegiare la spesa produttiva (investimenti) preferisce premiare la spesa pubblica e fare doni alle coop. Mentre la spesa in conto capitale scende di 3 miliardi di euro quella corrente aumenterà di 22 miliardi nel 2006 e di 44 nel 2009. Gli Italiani pagheranno più tasse, sotto forma di maggiori imposte e contributi per trenta miliardi di euro.
Vale a dire che lavoreranno nel 2008 per lo Stato fino al 20 giugno mentre nel 2006 hanno lavorato fino al 18 con una pressione fiscale record del 43/44% . E’ importante sapere che nel 2007 il gettito medio per abitante dei quattro principali tributi comunali (Ici, addizionale Irpef, Tarsu e addizionale sull’energia elettrica) è stata di 439 euro con un aumento dell’8,5% sul 2006. In questo quadro, che definire drammatico è un eufemismo, l’irresponsabilità della “casta rossa” si manifesta in maniera intollerabile. Pensiamo alla mega festa di Hera spa (ex municipalizzate) che fra i soci privati annovera moltissime coop rosse, persino i sindacati di Forlì l’hanno definita “fuoriluogo ed esagerata” perché i costi degli Stadio, di Teo Teocoli del catering dell’affitto dei locali della Fiera saranno pagati con i soldi delle nostre bollette, mentre molte famiglie non arrivano al quindici del mese schiacciate dalle tasse del Governo Prodi.
Ma si sa, per i compagni Prodi, Bersani e Visco sono una pacchia e se l’Italia piange, le coop ed il capitalismo rosso ridono. Dopo le lenzuolate di regali di Bersani alle coop, che gli sprovveduti chiamano liberalizzazioni, e la via europea per far pagare l’Ici alle Chiesa, una vera e propria tassa sulla carità, i favori alle coop continuano. La finanziaria 2008 mentre taglia i fondi ai nostri militari ed alle forze dell’ordine, elargisce regali a piene mani alle coop che pagano poche tasse, quando va bene 1/3 rispetto alle imprese private.
Fra questi regali scandaloso è quello dell’esenzione Ici per gli immobili coop destinati alla conservazione dei prodotti agricoli, alla custodia delle macchine agricole, degli attrezzi e delle scorte occorrenti per la coltivazione e l’allevamento, ad uso di ufficio dell’azienda agricola, alla manipolazione, trasformazione, conservazione, valorizzazione o commercializzazione dei prodotti agricoli effettuate dalle cooperative e loro consorzi.
Un regalo di una decina di milioni di euro a colossi come Coop Adriatica tolti ai Comuni che si vedranno costretti a tagliare i servizi o ad inventarsi nuove tasse. Ma le coop nella finanziaria incassano ulteriori favori, con l’equiparazione dei soci lavoratori di società cooperative ai lavoratori dipendenti (anche se le coop non hanno gli stessi doveri rispetto all’art.18 dello Statuto dei lavoratori).
Questi favori si esplicano sotto la forma di credito d’imposta per l’assunzione di soci lavoratori in Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise concesso, per gli anni 2008, 2009 e 2010, pari a 333/416 euro per ciascun socio coop e per ciascun mese. Ulteriori cadeaux alle cooperative (detrazioni per oneri) sono contenuti nelle “Disposizioni in materia di accise ed ulteriori interventi nel settore tributario”: “i canoni relativi ai contratti di ospitalità, nonché agli atti di assegnazione in godimento o locazione, stipulati con enti per il diritto allo studio, università, collegi universitari legalmente riconosciuti, enti senza fine di lucro e cooperative“. Nel mio libro “Le coop rosse” questi scenari sono delineati quindi non mi stupisco più di tanto. Voglio sperare, tuttavia, che quando il “Popolo della libertà” tornerà al Governo non si dimenticherà di fare una vera riforma della legislazione sulle cooperative senza farsi condizionare dall’Udc di turno.
Opinione.it Rodolfo Ridolfi
Una ragione in più per liberarsi di Casini&Soci, queste regalie alle coop quando l'Italia é spremuta come un limone, sono VERGOGNOSE.
Bisognerebbe non comprare più nemmeno una carota alle Coop.
E poi, parlavano del conflitto d'interessi di Berlusconi.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Tasse Finanziaria agevolazioni regalie coop

permalink | inviato da Orpheus il 14/12/2007 alle 21:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        giugno