.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

16 novembre 2007

Il governo non cade ma Berlusconi è l'unico che fa politica

 berfincasini.jpg

L’esito della battaglia del Senato sulla Finanziaria somiglia molto da vicino alla vicenda delle ultime elezioni politiche. Il risultato numerico dice che la maggioranza ha vinto per due voti lo scontro con l’opposizione ma la sostanza politica mostra un governo sconfitto e una stagione finita. Per dimostrarlo basterebbe rievocare le parole di  Dini e Bordon, che, parlando in aula dopo la maratona dei giorni passati, hanno ammesso che la maggioranza non c’è più.  A completare il panorama di macerie lasciato dal voto di ieri si sono poi aggiunte le dichiarazioni, dello stesso tenore, dei senatori eletti all’estero, l’instabilità permanente dei mastelliani e l’allontanamento ormai irreversibile del senatore Fisichella.
Si potrebbe anche aggiungere che se Roberto Antonione di Forza Italia non avesse sbagliato il calcio di rigore nella finale dei mondiali (come sul campo di calcio è poi scoppiato in pianto dirotto), votando al favore dell’articolo sulla class action, molto probabilmente il governo non avrebbe visto l’alba di oggi.
Ma la somiglianza di questi due momenti non si ferma qui. E’ il ruolo giocato da Silvio Berlusconi che li cuce in un’unica narrazione. E’ ancora una volta il leader di Forza Italia che, da solo, ha fatto il possibile e l’impossibile per ottenere la sconfitta di Prodi. E’  lui che si è speso e che si è esposto in ogni modo per creare le condizioni della caduta di un governo già in bilico da tempo: ha scaldato i cuori dei suoi, sostenuto gli incerti, provocato i dubbiosi, parlando ogni giorno in modo trasparente al paese di quelli che erano i suoi intenti. In una parola lui ha fatto politicaE ancora come nel 2006 i suoi alleati sono stati a guardare: un giorno scettici, l’altro polemici, sempre silenziosi a tessere e strologare strategie alternative. Infine forse anche augurandosi la tenuta del governo, avendo abboccato alle facili analisi dei giornali che prevedevano un Berlusconi indebolito e arreso davanti alle previsioni mancate.
Le cose evidentemente non stanno così. Bastava vedere la performance di Ignazio La Russa a Porta a Porta ieri sera per capirlo. E’ arrivato col piglio battagliero per raccontare quanto il suo partito fosse pronto a fargliela pagare a quel rodomonte di Berlusconi. Poi quando i giornalisti invitati a commentare hanno cominciato a descrivere lo stato comatoso del governo e sostenere che la sua agonia si sarebbe solo prolungata di poco, La Russa è rimasto senza parole, essendosi da solo ficcato nel ruolo di chi doveva dimostrare che Berlusconi aveva perso e Prodi vinto.
Fini e Casini coltivavano insomma l’idea che fallito il fronte della lotta su cui avevano isolato Berlusconi, avrebbero, al momento giusto, dominato quello della trattativa. Ma le cose non stanno così per ragioni del tutto evidenti a chi non è costretto ogni giorno ad inventarsi un retroscena. Se si apre un tavolo sulle riforme e si presenta la necessità di un’intesa bipartisan, le carte in mano le hanno ancora tutte Berlusconi e Forza Italia. In quella partita gli interessi prevalenti e la forza necessaria ad imporli sono quelli dei due partiti maggiori, Pd e Fi. Gli alleati possono fare tutti i volteggi di cui sono capaci ma alla fine si accorgeranno di non avere vie di fuga plausibili. Berlusconi ha intatta la possibilità di convogliare la confusione veltroniana sulla riforma elettorale verso esiti a lui più favorevoli (più spagna, meno germania); mentre gli spazi di manovra delle formazioni minori, chiuse tra la tenaglia del referendum e gli esiti incerti della trattativa, si faranno sempre più ristretti. Tanto che alla fine potrebbe essere interesse dei piccoli partiti  e delle nuove micro-formazioni di maggioranza e di opposizione, andare a votare subito con la legge attuale.
Certo qui si presenta la vera difficoltà per Berlusconi a questo punto. Sapere con altrettanta destrezza incarnare un partito di lotta e di trattativa. Deve riuscire a incassare tutti i risultati politici che il terremoto della Finanziaria ha lasciato sul campo, renderli permanenti e rafforzarli. Ma allo stesso tempo deve saper cogliere il momento giusto per prendere in mano le fila di ogni possibile trattativa che di qui a poco si aprirà sul fronte delle riforme. Non è un’impresa facile, ma le parole di Gianni Letta riportate ieri dal Corriere della Sera (“occorre definire insieme le regole del gioco”) fanno capire che questa dimensione non è affatto estranea alla politica berlusconiana.
Ora la delusione del momento troverà il suo naturale deflusso nell’iniziativa di piazza che Forza Italia ha organizzato in tutta Italia per raccogliere lo scontento crescente dei cittadini verso il governo Prodi. Sarà il giusto epilogo di una fase di lotta che ha fatto breccia ovunque possibile.
La finanziaria approvata non rende il governo più forte, semmai più ricattabile, impopolare e dannoso. Si può cambiare passo, ma la direzione è la stessa. E l’unica “pagina da voltare” , per dar retta a Gianfranco Fini, rimane quella dell’era Prodi.
 Giancarlo Loquenzi-L'Occidentale


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Berlusconi governo cdl Fini

permalink | inviato da Orpheus il 16/11/2007 alle 22:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

5 novembre 2007

La CDL unita nel no al decreto 'colabrodo'

 Clicca per ingrandire
Finalmente la CDL ha capito che deve essere UNITA  per contrastare l'azione del governo peggiore che l'Italia abbia mai avuto. Le divisioni interne del centro-destra non servono al paese e men che meno trovano una sponda nell'elettorato che ha votato per loro. Noi vogliamo un centro-destra solidale e deciso.
"Nonostante le verbali affermazioni di TPS e di Amato, tutta l’opposizione si è trovata concorde nel dire che nel testo non ci sono le risorse necessarie per una politica a tutela della sicurezza, e quindi per dare alle forze dell’ordine i mezzi che richiedono".
Con queste parole Fini ha posto un out-out alla maggioranza che chiedeva il voto dell'opposizione per poter approvare il decreto sull'espulsioni. Il voto ci sarà solo se il decreto sarà serio, e non l'ennesima bufala presentata come panacea miracolosa per arginare il disastro creato, da questo governo con l'accantonamento della Bossi-Fini e la politica scellerata improntata ai diktat della sinistra massimalista.
Il decreto così come é stato presentato alle Camere non risolve nulla.

''Nel testo, ha spiegato Fini, non c'è la norma che abbiamo tutti invocato per l'espulsione dei cittadini comunitari, anche per coloro che sono nella impossibilità di dimostrare un reddito''. ''Non c'è - ha aggiunto - la parte relativa alle espulsione per intervento coatto”. Inoltre mancano maggiori risorse alle Forze dell’ordine perché possa fronteggiare l’emergenza sicurezza.
Pochi emendamenti che però FANNO la differenza fra un provvedimento efficace e la solita ‘sceneggiata’ per gettare fumo negli occhi.
Intanto la sinistra massimalista è in fermento, il governo viene accusato di appoggiare la ‘campagna razzista’ di Veltroni, portata avanti con l’intento di consolidare il suo PD e Bertinotti (che ha la discrezione di una pescivendola al mercato) fa sapere che “la risposta ai problemi della sicurezza non è la legislazione di emergenza” perché “nel diritto, ogni volta che abbiamo adottato una legislazione di emergenza, dopo dieci anni ce ne siamo pentiti”. Frase infelice che si commenta da sola e che ben illustra l’equanimità della terza carica dello Stato, con l’attuale governo.
Infine la UE è contrariata. Se per tutti i paesi europei (tranne l'Italia) vale la direttiva che permette di espellere cittadini appartenenti ai paesi comunitari se esiste la prova che siano una minaccia alla pubblica sicurezza, o se non hanno lavoro o risorse sufficienti, non si capisce perché l’Italia non possa avvalersene. Oppure si capisce benissimo faceva comodo a tutti, aver trasformato l'Italia nel ventre molle dell'Europa.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Decreto espulsioni cdl Fini Bertinotti Ue

permalink | inviato da Orpheus il 5/11/2007 alle 18:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

30 ottobre 2007

Sinistra radicale "nera": bocciata la Commissione sui fatti del G8

 




Ecco una breve panoramica di quello che é stato il G8 a Genova.
Ecco la vera causa della morte di Carlo Giuliani: la violenza, altro non fa, che generare altra violenza (anche se nel caso specifico per Placanica si é trattato di legittima difesa).
Ciononstante la sinistra radicale, voleva una "Commissione per accertare le responsabilità istituzionale nei fatti del G8 di Genova".
Una pagliacciata il cui unico intento era dare in pasto a questi teppisti, elevati a rango di nuova generazione politica, le forze dell'ordine.
Non una Commissione per accertare tutta la verità, ma solo le ipotetiche colpe di poliziotti e carabinieri, perchè le colpe dei mascalzoni sopra immortalati, quelle possono passare in cavalleria.
Bene, quest'ennesimo linciaggio delle forze dell'ordine non gli é andato in porto. Grazie ai voti del centro destra a cui si sono uniti Udeur e Idv: la commissione Affari costituzionali della Camera ha bocciato la proposta di istituire una commissione d’inchiesta sui fatti del G8 di Genova.
Oltretutto la magistratura ha già indagato e sono in corso alcuni processi, risulta evidente anche ad un cieco l'intendo di attaccare duramente le forze dell’ordine. Le quali giustamente gioiscono di questa "vittoria per la giustizia e la legalità ottenuta grazie a quelle forze politiche che hanno agito con profondo senso istituzionale e a difesa dei valori posti alla base dello Stato di diritto".
E io oltre a gioire per loro, almeno per questa volta, non mi vergogno di essere italiana.
Orpheus



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. G8 commissione d'inchiesta bocciatura Cdl Udeur Idv

permalink | inviato da Orpheus il 30/10/2007 alle 18:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

11 giugno 2007

Le dimissioni di Selva uno schiaffo in faccia al vice-ministro Visco

Clicca per ingrandire 
Il senatore di Alleanza nazionale Gustavo Selva si è dimesso da Palazzo Madama in seguito alle polemiche suscitate dal suo gesto di utilizzare un’ambulanza per raggiungere uno studio televisivo, mentre Roma era blindata per la visita del presidente Usa.
La sinistra s’è buttata sulla faccenda con il cipiglio delle grandi occasioni e con il solito meschino moralismo a senso unico, chiedendo la testa di Selva, in sede civile e penale. Quello che ha fatto l’anziano senatore non è stato certo edificante, ma a confronto delle azioni turpi di alcuni illustri esponenti della sinistra sommersi dal fango sollevato dall’affare Visco-Speciale e adesso dalle intercettazioni sulle inchieste Antonveneta-Bnl, è veramente una “marachella” per la quale sarebbero bastate delle scuse.
Ma Gustavo Selva per correttezza e senso istituzionale, non volendo“far ricadere sulla più alta rappresentanza parlamentare della nazione italiana, quale è il Senato della Repubblica, le sue eventuali colpe politiche e i suoi possibili errori” ha scritto al presidente del Senato Franco Marini una lettera in cui annunciava le sue dimissioni. Una bella prova di dignità che riscatta ampiamente il malfatto e fa fare una figura barbina a Visco e ai furbetti del quartierino rosso, che con arroganza infinita continuano impunemente a prendere in giro il popolo italiano e i loro elettori e rimangono tenacemente incollati alla poltrona. Salvando quest'ultima ma non la faccia.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Politica interna CDL Gustavo Selva Bush

permalink | inviato da Orpheus il 11/6/2007 alle 19:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre        dicembre