.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

26 febbraio 2010

Bocciata la giustizia "creativa" del Tribunale di Milano


Immagino che gli accaniti antiberlusconiani da ieri, sono in gramaglie: la Cassazione a sezioni riunite, ha posto rimedio ad un abominio giuridico escogitato, non per far rispettare la Legge, ma per incastrare Silvio Berlusconi, ovviamente in "coincidenza" delle elezioni del 2006, giusto una settimana prima.
In pratica il processo Mills non avrebbe nemmeno dovuto iniziare perché, se anche un reato ci fosse stato, in ogni caso sarebbe stato prescritto. Quindi il tribunale di Milano ha "manipolato" il Codice, come fosse un panetto di "didò" e ha portato avanti un processo, con tali e tante forzature, che la Cassazione non ha potuto far altro, che bocciare quella più clamorosa.
La procura, infatti
inventò un assurdo giuridico per raggirare i termini di prescrizione: sostenne che nel caso di Mills, il reato di corruzione non avvenne nel momento in cui il supposto corrotto ricevette il denaro, bensì nel momento in cui lui stesso lo spostò su di un altro conto per cominciare a spenderlo. Una legge contro-personam, in parole povere.
Tutto il processo é una bufala, a Mills é stato attribuito lo status
di "pubblico ufficiale" per potergli appioppare, in appello, un reato nemmeno previsto esplicitamente dal codice: "corruzione susseguente in atti giudiziari".
E infine cosa ancor più grave é
il fatto che non si siano mai trovate evidenze del pagamento incriminato da parte di Fininvest, infatti il tribunale si limitò a verificare che nei conti gestiti da Mills era in teoria possibile confondere cifre di provenienza diversa.
Questo lo si può chiamare un processo equo?
O meglio lo si può definire anche solo un processo?
No questa é persecuzione giudiziaria,  é abuso di potere, é violare la legge facendo finta di servirla. E' sperperare il denaro pubblico. E'usare la giustizia per fini politici nel tentativo di ribaltare il voto popolare.
E' la seconda volta che un’iniziativa della procura di Milano ha influenzato pesantemente la storia politica nazionale ai danni di Silvio Berlusconi e, di conseguenza, dell’intero centrodestra.
Nel 1994 un avviso di garanzia, recapitato al premier durante il vertice Onu di Napoli, fu decisivo per la caduta del primo governo Berlusconi (che verrà completamente scagionato solo nel 2001).
Chi pagherà per tutto questo? Nessuno.
I pm possono tranquillamente fregarsene e dedicarsi a prepare il prossimo piattino avvelenato per Berlusconi. La carriera della signora Gandus (che in primo grado lesse a righe alternate la supposta "confessione" di Mills prendendone solo le parti utili ad arrivare a giudizio di condanna e ignorandone le parti a favore dell’imputato) non ne risentirà minimamente. Idem per i giudici del collegio d’appello che in soli tre mesi, agosto compreso, si affrettarono a sfornare la condanna "cassata" ieri.
Se Berlusconi si fosse dimesso, adesso, forse, gli chiederebbero scusa, ma potremmo ancora considerarci uno Stato di diritto, una Democrazia? Quando é la magistratura a far cadere i governi o a influenzare pesantemente il risultato elettorale?
Orpheus

 

5 maggio 2009

Divorzio all'italiana

                                     400img005.jpg image by gcnardi
Si era più avanti, quando eravamo indietro. Fra un po’ ci consoleremo così, perché a botte di sentenze a dir poco contro la donna, si tornerà ai tempi dell’esilarante film di Germi.
L’ultima in ordine di tempo, ma non quanto a iniquità riguarda il solito extracomunitario che nel 2006, a Milano, uccise a coltellate (per gelosia) la propria fidanzata italiana, il quale ha evitato l’ergastolo (e se l’è cavata con 14 anni) perché secondo la Cassazione un delitto causato dalla “morbosa gelosia” non può essere punito con l’aumento di pena previsto nei casi di “futili motivi”.
Insomma la gelosia è un motivo “serio”, che garantisce un bello “sconto” di pena. Quindi un arabo che scanna la moglie italiana perché questa non si imbacucca con un burqa, ha le sue “porche” ragioni. E’ grave scannare la consorte ma lei ci ha messo del suo, scatenando la “morbosa” gelosia.
E già che ci siamo vogliamo ricordare un’altra mirabolante sentenza che riporta al medio evo la nostra giustizia, quella che ha scongiurato l’ergastolo al carnefice della Sig.ra Reggiani, la quale per evitare di essere violentata ha opposto “fiera resistenza” costringendo il "povero" stupratore, ladro e assassino ad ammazzarla.
Ma che le sarà mai venuto in mente di opporre “fiera resistenza”?
Così facemdo ha obbligato il "povero" migrante ad aprirle la testa come un melone, dopo averla stuprata ugualmente e derubata. Ma che vogliamo scherzare uno sporco individuo vuole violentarci, ma non ci passi per la testa la peregrina idea di fare resistenza, men che meno, fiera. Anzi rendiamogli lo stupro semplice veloce e indolore, come dice la pubblicità di una nota marca di siringhe. Un “Pic” indolor e magari ringraziamolo pure, così se siamo fortunate non ci apre la testa come un melone perché sa, che tanto la farà franca. O quasi.
Orpheus

15 gennaio 2009

Cassazione "fumata": coltivare cannabis non è reato se la pianta è acerba


Le coltivazioni domestiche di marijuana sono lecite finché le piantine non maturano. E’ quanto, in sostanza, si evince dalla sentenza della Cassazione che ha annullato la condanna nei confronti di un “piccolo coltivatore diretto” di cannabis sottolineando che “finché le piante non sono mature non contengono alcun principio attivo” e dunque non possono essere classificate tra gli stupefacenti.
In pratica, i poliziotti devono scegliere il momento giusto per sequestrare le piantagioni di cannabis “fai da te”, magari in compagnia di un laureato in botanica, per essere ben certi  dello stato di matirazione della pianta, perchè se arrivano troppo presto le trovano acerbe e il reato non c’è, se arrivano troppo tardi rischiano invece di non trovare più nulla perchè il coltivatore se l'è fumata o l'ha venduta.
Davanti a queste sentenze a me sorge un solo, amletico, monumentale dubbio: "Ma perchè non mandiamo questi "supremi" rappresentanti della giustizia a coltivar orti? Sicuramente sarebbero di più utilità per l'Italia e gli italiani".
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cassazione cannabis

permalink | inviato da Orpheus il 15/1/2009 alle 22:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

10 dicembre 2008

E voleva anche uno sconto di pena…

 

Voleva anche uno sconto di “pena” il rom Marco Ahmetovic, che il 23 aprile 2007 travolse uccidendo quattro giovani ad Appignano del Tronto, in considerazione del fatto che guidava UBRIACO e dalle sue parti la cultura vuole che ci si ubriachi senza tener conto delle conseguenze, a quanto pare. Infatti l’avvocato difensore ha chiesto le “attenuanti in nome della realtà "socio-culturale" del giovane nomade dal momento che la sua cultura di provenienza è incline all'assunzione di bevande alcoliche”.

Viste le ultime “bizzarre” sentenze dei giudici della Cassazione è stato un miracolo che le attenuanti non gli siano state concesse, evidentemente in questo caso non hanno avuto il “coraggio” di abbreviare una pena già RIDICOLA di 6 anni, 6 mesi e 20 giorni, che è un insulto alle vittime e ai loro parenti. Sei anni e mezzo per aver ucciso Eleonora Allevi, Davide Corradetti, Danilo Traini e Alex Luciani, quattro ragazzi che stavano andando a prendere un gelato sui loro scooter

Mi sorge un dubbio ma se arrivano dalla Papuasia dei cannibali, in nome della cultura di provenienza, incline all'assunzione di carne umane, lasceranno che ci mangino?

Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Cassazione sconto pena Marco Ahmetovic

permalink | inviato da Orpheus il 10/12/2008 alle 23:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

29 novembre 2008

Cassazione: baby mendicanti "part-time" non é schiavitù

 
Secondo la Cassazione se il "lavoro è limitato all'orario d'ufficio, dalle 9 alle 13”, la condizione dei bambini rom costretti a mendicare, non si può definire schiavitù.
In particolare, nelle motivazioni della sentenza, i giudici hanno sottolineato che quando "l'adulto si dedica alla mendicità per alcune ore al giorno, ciò rende possibile che dopo tale attività nelle ore del mattino, nella restante parte della giornata, si prenda cura dei figli in modo adeguato, cercando di venire incontro alle loro necessità e consentendo anche di giocare e frequentare altri bambini".
Sciambola!!!
I bambini rom possono anche “giocare e frequentare altri bambini”, certo non è “umano” tenerli incatenati fra un accattonaggio e l’altro.

Una sentenza aberrante che derubrica a maltrattamenti in famiglia lo sfruttamento dei minori e legittima la riduzione in schiavitù dei bambini rom. 
 Ma il bello sono le motivazioni che le “supreme menti” hanno fornito: "l'elemosina costituisce una condizione di vita tradizionale molto radicata nella cultura e nella mentalità di alcune popolazioni", bisogna quindi “prestare attenzione alle situazioni reali e a non criminalizzare condotte che rientrino nella tradizione culturale in un popolo".
-Dunque vediamo nelle “tradizioni culturali indiane e cinesi, le bambine sono considerate una sfiga cosmica e vengono abortite o ammazzate appena nate (un indiano ha seppellito due gemelline vive per questa “tradizione culturale”).
-
Nei paesi islamici le bambine vengono orrendamente mutilate tramite infibulazione, sempre in nome della “tradizione culturale”.-
-In Congo i bambini vengono usati come carne da cannone.
-
In Nigeria vengono massacrati perché sempre la “tradizione culturale” li vuole indemoniati.
Daremo il nostro beneplacito anche a queste “tradizioni culturali” per NON criminalizzare il popolo in questione?
Per le “supreme menti” quindi i diritti umani vengono dopo le “tradizioni culturali”. Buono a sapersi.

La rom in questione era stata sorpresa due volte dalla polizia seduta a terra con accanto il figlio di 4 anni che per ore, in piedi, chiedeva l’elemosina ai passanti.
Quale mente normale può concepire un orario in cui permettere che un bimbo piccolo all’addiaccio o nel caldo soffocante, stia ore fermo per garantire alla madre (se poi è veramente tale) un’entrata senza essere obbligata a lavorare?.
Non è il figlio che deve provvedere al mantenimento dei genitori, ma l’incontrario, ma forse questo semplice concetto (su cui è basata la CIVILTA’) è troppo complicato da recepire per le Supreme menti, impegnate come sono ad essere politicamente corrette.

Che vergogna.

Orpheus

27 novembre 2008

Dai "compagni che sbagliano" ai "ragazzi scapestrati" e la polizia sbaglia...

 





Io mi ricordo la guerriglia urbana e le violenze di quell'11 marzo 2006. Abito a due passi da C.so Buenos Aires.
Mi ricordo le sirene e la devastazione di quel pezzo di strada distrutto da una violenza inaccettabile e non scusabile in un paese civile. Persino un MacDonald's pieno di bambini é stato attaccato dai "prodi" antifascisti, che fregandosene dei piccoli e delle loro mamme, hanno lanciato bombe carta contro quello " sporco simbolo dell'imperialismo americano", ferendo lievemente e terrorizzando i bambini lì, riuniti per un compleanno.
Malgrado tutto questo e le foto (che parlano da sole) per il sostituto procuratore generale della Cassazione Alfredo Montagna 
"sarebbe provato solo il reato di resistenza aggravata a pubblico ufficiale, mentre gli altri capi d'imputazione "non sarebbero suffragati da prove in quanto le fotografie scattate dalla polizia non ritraggono gli imputati a compiere atti di devastazioni ma li ritraggono solo mentre stanno, per lo più, dietro una barricata su Corso Buenos Aires".
Un ragionamento che fila a meraviglia, le devastazioni le hanno provocate "Qui, Quo,Qua in libera uscita" e i teppisti stavano là a guardare.
Non solo, é la polizia ad avere "UNA CULTURA DEVIATA delle indagini", i poverini che hanno messo a ferro e fuoco una strada piena di passanti e spedito 9 agenti all'ospedale, sono secondo questa cima del diritto 'a rovescio',  dei "ragazzi un po' scapestrati" quindi "soggetti più deboli da tutelare".
Chissà se in quel MacDonald's ci fosse stato il figlio del Sig. Alfredo e fosse finito all'ospedale, magari ustionato dalla bomba carta,  se il suddetto sarebbe stato così magnanimo nel giudizio?
Infine ha fatto una cosa molto democratica, lungimirante, civile e giusta: ha messo sullo stesso piano i vandali di C.so Buenos Aires, con i poliziotti del G8. E' riuscito in un sol colpo a legittimare il vandalismo politico e a denigrare l'intero corpo di polizia. Chapeau!
Questa hanno il coraggio di chiamarla giustizia e noi cittadini sborsiamo quattrini per essere presi in giro da certi buffoni togati.
Però il Sig. Alfredo  non è poi così male perchè se avesse un figlio che pesta poliziotti, incendia auto, negozi, motorini e terrorizza madri e bambini "Chiaramente non lo avrebbe approvato".
 Magari gli avrebbe anche tolto la paghetta...per quella settimana.
Orpheus

10 luglio 2008

Cassazione della giustizia

 Le vignette di Forattini

Le sentenze della Corte di Cassazione sono sempre “stravaganti”, c’è da chiedersi perché gli insigni giudici hanno preso una laurea, per poi schiaffeggiare senza vergogna la giustizia.
La lista degli obbrobri giudiziari è lunga, a spulciare nelle sentenze ignobili c’è da farsi venire un attacco irrefrenabile di nausea.
C’è quella dello stupro consenziente se s’indossano jeans stretti.
O quella secondo cui una ragazzina di 13 anni soffre meno se al momento dello stupro non è più vergine. Il bello che uno dei cervelloni togati che ha partorito questa “perla” degna dell’Arabia Saudita, è Umberto Papadia, noto alle cronache solo per aver sentenziato che è un reato dire “vaffa...”. (Si vede che è stato spesso oggetto del colorito epiteto e si capisce anche il perchè…)

Un’altra che sarebbe piaciuta molto a Khomeini è la sentenza per la quale se il marito picchia la moglie in un contesto di dissidio tra coniugi derivante dal diverso credo religioso, non necessariamente viene integrato il reato di maltrattamenti, a condizione che si tratti di episodi sporadici ed espressione di una reattività estemporanea. Ossia il marito islamico può picchiare la moglie cristiana, ma sporadicamente e in un momento di rabbia.

Ditemi voi se si può…

Di oggi l’ultima trovata: se sei un rasta e ti beccano in giro con 97,3 grammi di marijuana nella macchina non ti preoccupare: con te i giudici saranno clementi.
Secondo gli augusti Ermellini, nei confronti dei seguaci della religione rasta trovati in possesso di “erba” in abbondanza i giudici devono essere tolleranti e considerare che, per gli adepti di tale religione, fumare marijuana favorisce la contemplazione e la preghiera “nella credenza che l'erba sacra sia cresciuta sulla tomba di re Salomone, chiamato il Re Saggio, e da esso ne tragga la forza, come si evince da notizie di testi che indicano le caratteristiche di detta religione".
Gli spacciatori ringraziano, certo le treccine dei rasta sono “noiose” da fare, ma il gioco ne vale la candela.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cassazione sentenza marijuana

permalink | inviato da Orpheus il 10/7/2008 alle 19:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

24 aprile 2008

Giustizia vergognosa: assoluti Casarini e Caruso


Casarini, Caruso e compagni di scorribande con passamontagna e spranghe festeggiano l'assoluzione per i fatti di Genova con l'edificante proposito di continuare a "organizzarsi per sovvertire e cospirare felicemente" a partire da oggi nei loro territori fino al G8 della Maddalena del 2009, quando si ritroveranno a cospirare senza i Fiordalisi ed i loro teoremi repressivi tra le scatole".
Ossia quando devasteranno e saccheggeranno tranquillamente, visto che dei 225 anni  richiesti dai PM per "saccheggio e devastazione" , non sconteranno nemmeno un giorno. 
Felicemente é proprio l'aggettivo adatto perchè in Italia chi é sotto l'ala dei compagni non paga per i propri crimini.
Un tempo erano i "compagni che sbagliano" adesso "So'ragazzi", "una nuova generazione politica da non criminalizzare" e pazienza se violano impunemente la legge. Ai compagni é permesso farlo. 
Prepariamoci a tempi bui, questi teppisti non faranno passare "impunita" l'esclusione della sinistra radicale dal parlamento, scenderanno nelle piazze e saranno dolori. Perchè sanno che tanto la faranno franca, qualsiasi distruzione mettano in atto.
Fermarli serve a poco, se non si cambiano le leggi, che permettono tanta elasticità ad i magistrati, e la sentenza di assoluzione dei vandali di Genova, ne é la prova lampante.
Ormai in Italia la giustizia é stata ridotta ad un mero teatrino, che ha come unico risultato quello di costare al cittadino italiano, fior di quattrini, ma che NON NE TUTELA assolutamente i diritti. Perché tutela quelli di chi delinque. Caino se la sta ridendo.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. no global assoluzione g8 cassazione

permalink | inviato da Orpheus il 24/4/2008 alle 21:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

18 dicembre 2007

Picchiare un fascista è reato

 
Incredibile ma vero: picchiare un fascista è reato.
Lo ha stabilito la Cassazione con una sentenza che, via blog, ha già suscitato il mugugno dei movimentisti. Poveri ragazzi, si sono visti contestare il loro argomento preferito, cioè la spranga. D'ora in poi, correranno qualche rischio continuando a comportarsi da maramaldi ma sentendosi eroi, com'è accaduto al G8 genovese nel 2001. Quello stesso anno quattro militanti della destra radicale si presentarono la mattina del 25 aprile in piazzale Loreto, a Milano, con l'intenzione di deporre, sul luogo della macelleria messicana, una corona di fiori in ricordo della Buonanima. La voce che preparavano un gesto dimostrativo girava da giorni. Così trovarono, ad attenderli, alcuni appartenenti ai centri sociali, che li hanno conciati per le feste. All'ospedale finirono in due, uno con fratture serie. Sei anni dopo il pestaggio, il Palazzaccio ha confermato la condanna inflitta dalla corte d'appello di Milano a uno degli aggressori, che aveva invocato, a sua difesa, «motivi di particolare valore morale e sociale», derivanti dalla provocazione ricevuta e dal «ripudio del fascismo che informa la Costituzione repubblicana». Ma i motivi politici, per loro natura, ha osservato la Cassazione, non sono unanimemente condivisi e quindi non si può attribuire loro il valore «morale e sociale» di cui parla la legge. Idem per la provocazione, in quanto non direttamente rivolta all'imputato, ma all'antifascismo, che si deve intendere quale «sentimento diffuso» legato all'attuale ordinamento; per questo nessuno, in suo nome, può sentirsi autorizzato a usare le maniere forti.
Che bastonare gli avversari politici sia un reato senza attenuanti dovrebbe costituire, in un Paese civile, un principio sul quale non si discute. Da noi, invece, desta scalpore che sia stato ribadito in un'aula di giustizia. Una parte dell'opinione pubblica continua infatti a propugnare spavaldamente il contrario, quando va bene proclamandosi custode di una democrazia che nega con il suo comportamento, quando va male atteggiandosi a vittima. Si tratta di una minoranza esigua, che in una parte della sinistra gode tuttavia di simpatie e connivenze, ben oltre i confini della Cosa rossa, nella quale sono confluiti anche i movimentisti d'ogni osservanza.  La destra, negli ultimi quarant'anni, ha pagato duramente il prezzo dell'antifascismo militante che, dal Sessantotto in poi, ha costituito uno tra i più pericolosi detonatori del terrorismo. Lo Stato, quando chi colpiva alzava il pugno chiuso, guardava da un'altra parte. Non è possibile, per esempio, dimenticare il processo farsa agli assassini di Sergio Ramelli, che se la cavarono a buon mercato. Oggi, quella turpe stagione è finita negli archivi della storia. Ma di strada da fare ne resta molta. Contro la fin troppo mite sentenza sui disordini al G8 si è levato un coro di lamenti. Su questa già non mancano i malumori. Speriamo che, nei giorni convulsi che precedono il Natale, ci venga almeno risparmiato il corteo di protesta con inevitabile contorno bombolettaro.
Riassunto da Libero
Inoltre va ricordato a questi "signori" che la Ue ha equiparato il comunismo al nazi-fascismo, con l'unica differenza che il comunismo ha provocato un numero di morti, nettamente superiore. Detto questo  é ora di inchiodare i violenti e facinorosi che con la scusa della'antifascismo danno sfogo ai loro istinti antisociali e bestiali. L'elenco delle loro devastazioni in nome del ripudio al fascismo é lungo un metro, a Milano in c.so Buenos Aires, questi "patrioti" hanno assaltato un McDonald's pieno di bambini.
Si vede che nei funi della cannabis, li hanno scambiati per "piccoli balilla".
Orpheus 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Antifascismo Cassazione condanna teppismo

permalink | inviato da Orpheus il 18/12/2007 alle 17:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo