.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

20 gennaio 2011

Di squallore in squallore


Non credo che questo articolo abbia bisogno di un commento lungo e articolato.
Certo  quei padri, fratelli e madri che "fanno il tifo perché le ragazze "portino qualcosa a casa" sono abietti, in egual misura di chi si "compra" una toccatina o altro, con un braccialetto d'oro o un posto di lavoro.
Mi si dirà così va il mondo, certo, ma il punto è quanto nuoce al Paese, questo allegro andazzo, visto che sta tutto bianco su nero e fa il giro del mondo? E la gente s'immagina il nostro PdC seduto in poltrona con le mani nelle mutande o nel reggiseno della ninfetta di turno.
Mi fa ridere, poi lo sdegno del giornalista tutto rivolto alle "sgallettate col corpo più sviluppato dello spirito" e alle loro voraci famiglie "an­siose di capitalizzare quelle figlie dalle gambe sode come gomme di bicicletta, di«avere» finalmen­te".
Certo i corrotti sono da biasimare, ma il corruttore? Colui che sborsa i quattrini perchè questo andazzo indecente, non abbia mai fine?
Insomma, siamo alla farsa, lui poverino è una vittima di sgallettate e parenti-squalo.
Ho sempre rimproverato alla sinistra la sua ipocrisia, il suo guardare il fuscello negli occhi altrui e non la trave nel proprio, e adesso, ci ritroviamo nella stessa barca. Con un centro-destra che solidarizza con il Premier, perseguitato da famiglie indegne, sgallettate e magistrati militanti, ai quali il solito Cav. fornisce i proiettili per impallinarlo, con molto poco buonsenso.
Bene, siccome amo la coerenza e odio l'ipocrisia, facciano gli altri, io mi rifiuto di giustificare, atteggiamenti che ho sempre stigmatizzato.
Orpheus



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi intercettazioni giornale

permalink | inviato da Orpheus il 20/1/2011 alle 19:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (28) | Versione per la stampa

15 gennaio 2011

Il "caso" Ruby: come far cadere il governo e fare felice la sinistra


Nel "caso" Ruby uno scandalo c'è, ed è molto più vergognoso, che non il "caso" Ruby in questione. Lo scandalo di magistrati che da anni razzolano fra le lenzuola del Premier per imbastire improbabili accuse contro un capo di Governo, che piaccia o meno, democraticamente eletto, con l'unico intento di metterlo fuori gioco e far cadere il governo.

Quanto sia inconsistente questa nuova aggressione togata, lo spiega fra il serio e il faceto Sgarbi nel suo articolo. 1- in Italia non esiste il reato di prostituzione. 2- non esiste uno straccio di prova che si sia consumato un rapporto sessuale a pagamento o meno, fra i due interessati, che negano. Ruby, all'epoca dei fatti minorenne, ha sempre negato di aver fatto sesso con Berlusconi. Ma tutto ciò è ininfluente, per i magistrati, che si attaccano al fumoso e inconsistente reato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, ma considerato i protagonisti della vicenda, in che termini concreti, è stato consumato tale reato? Mi piacerebbe chiederlo alla Boccassini, Forno e Sangermano.
Di sicuro e che salta agli occhi, c'è un accanimento perverso e pervertito, da parte dei suddetti magistrati, che pur di eliminare Berlusconi dalla scena politica si abbassano a frugare fra le sue lenzuola, sperperando denaro pubblico in inchieste e processi, che NULLA hanno a che vedere con la giustizia, che squallore!
Detto questo, rimango sempre sbalordita dalla faciloneria di Berlusconi, sa di essere nel mirino di certi killer togati, ma perchè fornire loro le pallottole?
Il suo comportamento può essere condannato moralmente, da chi ha voglia di fare il moralista in servizio permanente attivo, ma dal punto di vista penale, non c'è alcun rilievo.
Ruby è una prostituta? Lo era a 17 anni? Se si, nessuno, ripeto nessuno gli ha imposto di farlo, ha scelto lei di vendersi per fare la bella vita, non è una povera ragazza, tenuta in ostaggio da una banda di sfruttatori e costretta con botte e minacce di morte a battere il marciapiede.
Se ci si deve indignare per qualcosa, muovere e spendere soldi dei contribuenti, ci si attivi in questo senso, perchè in Italia, la prostituzione minorile è una tragica realtà, che nulla a che vedere con quest'ultima "puttanata" dei magistrati milanesi.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Berlusconi "caso" Ruby

permalink | inviato da Orpheus il 15/1/2011 alle 19:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (31) | Versione per la stampa

17 marzo 2010

Oggi le comiche: Sonia Alfano "denuncia" gi arresti di boss mafiosi...ad orologeria!


Immagine dell'amico Berretto a Sonagli...

Ma che gli fa Zelig all'IdV un baffo!!!
Star della "cazzata" giornaliera non il solito Tonino "O'zappatore" o Nosferatu Donadi, ma la Giuliva Sonia Alfano che ha rilasciato una dichiarazione per la quale Berlusconi dovrebbe esserle eternamente grato:
“Questo esecutivo vive il momento più buio dall’inizio della legislatura, e ha bisogno di ritrovare i consensi perduti. Temo che gli arresti di tanti boss e latitanti siano stati ben calcolati, e prevedo il colpo grosso a ridosso delle elezioni regionali”.
“Chi sarà il prossimo? Il superlatitante Matteo Messina Denaro?
Basta dare uno sguardo al recente passato per rendersi conto di come queste catture avvengano sempre in momenti in cui il Premier perde la sua popolarità. Ormai siamo abituati alle fiction di questo Governo e mi aspetto che la notizia bomba venga fuori un attimo prima del voto. Chiaramente la faranno passare come una coincidenza, ma sappiano che ormai in molti hanno capito a che gioco stanno giocando”.

Silvius Diabolicus ogni qualvolta ha bisogno di riconquistare popolarità, usa Forze dell'ordine e Magistratura per "procurarsi" un arresto eclatante!!!
E i latitanti mafiosi aspettano tranquilli e beati nei loro nascondigli, in attesa di avere l'onore e l'onere di accrescere la popolarità del Premier.
Questi, si che sono arresti ad orologeria!!!
Che diavolo d'uomo quel Berlusconi, tutti pronti al suo comando, lui tuona: "ci sono le elezioni,  arrestate Provenzano".
Zac detto fatto!
Certo c'è un piccolo "conflitto d'interessi" visto che un "mafioso" che fa arrestare mafiosi a ripetizione, non deve molto ben visto "nell'onorata società",  ma si sa, queste son quisquillie, in fondo...come la quadratura del cerchio.
C'è mica bisogno della logica stringente per l'elettorato dell'IdV, basta sventolargli davanti un drappo viola con l'immagine del Cav.
Orpheus
la notizia è di Camelot


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Berlusconi mafia arresti Idv

permalink | inviato da Orpheus il 17/3/2010 alle 20:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa

10 marzo 2010

PIAZZA! PIAZZA! PIAZZA!


E' ora che Silvio Berlusconi tiri fuori gli attributi che ha.
E' ora che il centro-destra si faccia sentire, milioni di persone che prendano la parola e la Piazza, per il basilare diritto di VOTO, che la costituzione sancisce, ancor prima del rispetto delle regole, e in mancanza del quale, non c'è DEMOCRAZIA.
Il rispetto delle regole poi, deve essere da ambo le parti, e non preteso da una parte sola, grazie allo "strabismo" di una magistratura compiacente, che tiene ritratti del "Che" in ufficio, e in base a cavilli burocratici, sempre disattesi, in decenni di elezioni.

Berlusconi finalmente chiama la piazza e questo spaventa la sinistra, perchè la piazza da sempre é loro proprietà. Noi dobbiamo subire in silenzio altrimenti "radicalizziamo il confronto"
.
Noi!!! Dopo anni di insulti volgari e attacchi di un'aggressività verbale spaventosa, una campagna d'odio contro-personam, che ha portato persino all'aggressione FISICA del Premier.
Le parole di veltroni sono IGNOBILI, ad un punto tale, che commentarle è solo per minus habens, basta solo la trita e ritrita affermazione "E' tutta colpa del Cavaliere Nero"...l'orco...il bau-bau...che da 15 anni tiene in scacco questa sinistra pavida, imbrogliona, litigiosa, priva di idee e di uomini, IRRESPONSABILE E ARRAFFONA. Che non riesce ad arrivare al potere senza trame occulte e tentativi maldestri di svuotare quel poco di democrazia, che ancora  ci rimane, vista la situazione indecente della magistratura e vergognosa dell'informazione.
 
E' tutta colpa di Berlusconi che "
tiene da dieci anni l'Italia immersa nel caos", no dico,  i due anni di Caravanserraglio Prodi...passati in cavalleria...sfumati..per Topo G(r)igio Veltroni. Massì compagni andate avanti così proponendo come unico bersaglio e vostro solo collante, Silvio Berlusconi, forse vincerete questa "battaglia" nel Lazio. Ma la Guerra la vinceremo noi.  Quindi scendiamo in piazza a milioni, come durante il Caravanserraglio Prodi, facciamo sentire la nostra voce, perchè è giunto il momento che il "partito dell'amore" la smetta di porgere l'altra guancia e assesti qualche bel calcione a chi "gioca sporco" e fa anche l'integerrimo onestino!
Altrimenti non saremo il Partito dell'amore...ma dei beccaccioni.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi veltroni piazza

permalink | inviato da Orpheus il 10/3/2010 alle 11:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (22) | Versione per la stampa

26 febbraio 2010

Bocciata la giustizia "creativa" del Tribunale di Milano


Immagino che gli accaniti antiberlusconiani da ieri, sono in gramaglie: la Cassazione a sezioni riunite, ha posto rimedio ad un abominio giuridico escogitato, non per far rispettare la Legge, ma per incastrare Silvio Berlusconi, ovviamente in "coincidenza" delle elezioni del 2006, giusto una settimana prima.
In pratica il processo Mills non avrebbe nemmeno dovuto iniziare perché, se anche un reato ci fosse stato, in ogni caso sarebbe stato prescritto. Quindi il tribunale di Milano ha "manipolato" il Codice, come fosse un panetto di "didò" e ha portato avanti un processo, con tali e tante forzature, che la Cassazione non ha potuto far altro, che bocciare quella più clamorosa.
La procura, infatti
inventò un assurdo giuridico per raggirare i termini di prescrizione: sostenne che nel caso di Mills, il reato di corruzione non avvenne nel momento in cui il supposto corrotto ricevette il denaro, bensì nel momento in cui lui stesso lo spostò su di un altro conto per cominciare a spenderlo. Una legge contro-personam, in parole povere.
Tutto il processo é una bufala, a Mills é stato attribuito lo status
di "pubblico ufficiale" per potergli appioppare, in appello, un reato nemmeno previsto esplicitamente dal codice: "corruzione susseguente in atti giudiziari".
E infine cosa ancor più grave é
il fatto che non si siano mai trovate evidenze del pagamento incriminato da parte di Fininvest, infatti il tribunale si limitò a verificare che nei conti gestiti da Mills era in teoria possibile confondere cifre di provenienza diversa.
Questo lo si può chiamare un processo equo?
O meglio lo si può definire anche solo un processo?
No questa é persecuzione giudiziaria,  é abuso di potere, é violare la legge facendo finta di servirla. E' sperperare il denaro pubblico. E'usare la giustizia per fini politici nel tentativo di ribaltare il voto popolare.
E' la seconda volta che un’iniziativa della procura di Milano ha influenzato pesantemente la storia politica nazionale ai danni di Silvio Berlusconi e, di conseguenza, dell’intero centrodestra.
Nel 1994 un avviso di garanzia, recapitato al premier durante il vertice Onu di Napoli, fu decisivo per la caduta del primo governo Berlusconi (che verrà completamente scagionato solo nel 2001).
Chi pagherà per tutto questo? Nessuno.
I pm possono tranquillamente fregarsene e dedicarsi a prepare il prossimo piattino avvelenato per Berlusconi. La carriera della signora Gandus (che in primo grado lesse a righe alternate la supposta "confessione" di Mills prendendone solo le parti utili ad arrivare a giudizio di condanna e ignorandone le parti a favore dell’imputato) non ne risentirà minimamente. Idem per i giudici del collegio d’appello che in soli tre mesi, agosto compreso, si affrettarono a sfornare la condanna "cassata" ieri.
Se Berlusconi si fosse dimesso, adesso, forse, gli chiederebbero scusa, ma potremmo ancora considerarci uno Stato di diritto, una Democrazia? Quando é la magistratura a far cadere i governi o a influenzare pesantemente il risultato elettorale?
Orpheus

 

17 febbraio 2010

Contrordine compagni: sul nucleare Obama come il perfido Cav.


Obama assomiglia sempre di più a Berlusconi. Sul nucleare, ad esempio, ne segue addirittura le orme.
Il presidente statunitense  ha infatti  annunciato un prestito di 8,3 miliardi di dollari da investire nella costruzione dei primi due reattori nucleari degli ultimi trent'anni. Obama ha spiegato che l'iniziativa creeerà migliaia di posti di lavoro per la costruzione dei due reattori che daranno lavoro permanente a 800 persone. Secondo Obama è "solo l'inizio" degli sforzi per sviluppare tecnologie energetiche "sicure e pulite" e che  "l'energia nucleare resta la nostra più grande fonte di carburante che non produce emissioni".
Ops...e adesso che faranno i compagni, dopo decenni di strenua lotta al nucleare, si convertiranno alla nuova linea obamiana, o declasseranno il loro idolo pacifista, buonista, ecologista ecc. perchè emulo del perfido Cav. in procinto di distruggere l'ambiente con le centrali nucleari? Riusciranno i  loro neuroni ad assorbire un simile contraccolpo?  

Oppure obbediranno al contrordine e si allineeranno al nuovo slogan “Nucleare è bello”…o infine, come sempre faranno finta di  nulla? Perchè in questo caso, non solo Berlusconi ha ragione, ma prevede e anticipa le mosse di leader mondiali come Obama, lui il "nano  malefico" quello che in Italia la stampa serva della sinistra, descrive come una macchietta. Si una macchietta...che fa mangiare la polvere a tutti i soloni ed eroi "abbronzati" o meno della suddeta sinistra, a cominciare dai loro candidati premier e segretari di partito. Se lui é una "macchietta", come mai ne ha fatto fuori otto nove senza nemmeno sforzarsi?

Orpheus


 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi sinistra nucleare obama

permalink | inviato da Orpheus il 17/2/2010 alle 11:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (24) | Versione per la stampa

29 gennaio 2010

Silvio e la scoperta dell'acqua calda...


A volte Silvio Berlusconi dice delle "ovvietà" non perchè siano concetti banali, ma perchè chiunque non abbia i paraocchi ideologici o non sia in malafede, non può che condividerle.
L'ultima uscita in ordine tempo è quella di ieri a Reggio Calabria per l'incontro del Crm. Vantando i "risultati positivi" sul fronte della lotta all’immigrazione clandestina e ricordando gli "accordi con la Libia", Berlusocni ha sottolineato che una "diminuzione degli extracomunitari significa anche meno forze che vanno a ingrossare le fila delle organizzazioni criminali". Poi, nel corso della registrazione di Porta a Porta, si è espresso con chiarezza.
"La lotta alla criminalità si fa anche con il contrasto all'immigrazione clandestina - ha detto il premier - perché chi viene qui e non ha un lavoro finisce tra le file delle organizzazioni criminali".
Aggiungo, non solo finisce in mano alla mafia, ma ruba nelle case, rapina per la strada, stupra donne indifese ecc.
Una dichiarazione "banale", di semplice buon senso,  per un concetto ovvio: chi non lavora e non ha uno stipendio o muore di fame o si arrangia.
I clandestini entrano nel nostro paese, violando la legge, come possono trovare un lavoro onesto?
E' un'opinione razzista?
Se lo é, é la verità ad essere razzista.
Eppure la canea dei soliti catto-beoti-comunisti si è scatenata, nei soliti improperi beoti-catto- comunisti: "Una frase del genere ci mette fuori da qualsiasi contesto moderno" ha detto il segretario dei democratici Bersani. E MENO MALE aggiungo io.
Stupido e inutilmente provocatorio il commento di Anna Finocchiaro, che si è poi scusata: "Altro che immigrati. Diciamo: meno premier, meno crimini...".  Un commento che insulta, in primis l'intelligenza della Finocchiaro, e poi chi crede in Berlusconi.
Donadi, dell'IdV blatera le solite menzogne:" Le politiche sull'immigrazione del centrodestra hanno il volto feroce e intollerante della Lega, ma alla prova dei fatti si sono rivelate fallimentari, come dimostrano anche i fatti recenti e drammatici di Rosarno, perchè non hanno aumentato la sicurezza dei cittadini e non hanno risolto il problema". "L'Italia - conclude - ha bisogno di leggi severe ma giuste, non di inutili slogan razzisti che alimentano il clima di intolleranza".
E oggi la Cei che deve avere dei vescovi completamente a digiuno della basi elementari della matematica o statistiche fatte su Marte.
A tutti questi signori ricordo che in Italia, un reato su tre è commesso da immigrati clandestini mentre il tasso di criminalità degli immigrati regolari è pari a quello degli italiani residenti, ma non le presenze sul territorio italiano, gli italiani sono più di 50 milioni, e gli immigrati 5 o 6. Quanti reati sarebbero a carico degli immigrati, se fossero 10, 15, 20?

Questi sono dati ufficiali del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria (Dap): il 38% dei detenuti nelle carceri italiane sono immigrati, va evidenziato il legame che c'è tra i reati cosiddetti predatori e l'elevata percentuale dei responsabili tra gli irregolari. "Per alcuni reati si arriva a punte del 60-70% e, ad esempio il borseggio, in alcune aree del Paese - ha sottolineato Manganelli - arriva a percentuali dell'80%". Secondo il capo della Polizia questi dati "incidono sulla sicurezza reale".

Ecco un'altro razzista. Tutti razzisti coloro che non si bendano gli occhi e ripetono come cani di Pavlov il solito ritornello sulle gioie dell'immigrazione.
Orpheus



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Pdl Berlusconi immigrazione

permalink | inviato da Orpheus il 29/1/2010 alle 19:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

14 gennaio 2010

Fini: no alla politica dei due forni...ma anche si


Se necessita una conferma del fatto che Fini é un "politico" nel senso peggiore del termine, basta leggere il resoconto del vertice di oggi, con Berlusconi e La Russa.
 “Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini si sono trovati d’accordo nel definire inaccettabile la politica dei doppio forno dell’Udc” per le alleanze alle regionali, e fin qui siamo tutti d'accordo il furbetto Casini, spera con l'alleanza "variabile", di darla a bere, ma che sia della partita del "Francia o Spagna, l'importante è che si magna", l'hanno capito anche i sassi.
Quindi coerenza vuole che se trovi i-n-a-c-c-e-t-t-a-b-i-l.e una posizione così opportunistica, la rigetti, non solo formalmente ma anche materialmente.
E qui cade l'asino, perchè
su come il Pdl si deve comportare a riguardo  “è rimasta aperta la discussione”.
“Fini – ha detto La Russa- è per una soluzione non drastica” (...ossia fare le totò sulle manine a Casini?), in quanto "il giudizio negativo sul comportamento dell’Udc “non deve necessariamente comportare la rinuncia alle alleanze”.
Insomma per Fini é inaccettabile...ma anche ...no, deve aver preso lezioni da Veltroni.

Per il resto Giafranco ha avanzato pretese non solo sul PdL (in politichese hanno parlato di "maggior coinvolgimento") ma anche sulle "iniziative di governo e quello che riguarda l'attività parlamentare". Non gli basta la carica di Presidente della Camera, vuole affiancare per ora, il "manovratore", nella speranza di sostituirlo a breve.
Che dire? Berlusconi non ha commenato. Dubito che abbia apprezzato e spero, che tiri fuori la grinta, al più presto, o per il PdL saranno guai. Il maggior coinvolgimento nelle attività parlamentari, mi suona tanto come, un ulteriore tentativo di Fini, di far passare provvedimenti INVISI alla maggioranza del cdx e alla Lega.
Il che può solo portare guai al Governo.
Orpheus



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi vertice pdl. fini

permalink | inviato da Orpheus il 14/1/2010 alle 17:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

6 gennaio 2010

Fini sogni...


Il viceministro allo Sviluppo economico, Adolfo Urso, parla del futuro del Popolo della libertà. "Dopo Berlusconi - ha detto durante un'intervista radiofonica - sarà la volta di Gianfranco Fini alla guida del Pdl". "Dopo Fini - ha aggiunto - vedo la Polverini".
E dopo la Polverini chi vede? Franceschini?
I finiani fanno come i piddini, pensano che il proprio elettorato sia una massa di capre pronta a seguire i loro equilibrismi politici e la loro sete di potere.
Il dopo Berlusconi sarà anche il dopo PdL, o pensano davvero che riusciranno a far ingoiare la nuova politica corretta di Fini, a tutti noi?
Se lo tengano ben caro Berlusconi perchè come sono stati sdoganati, ritorneranno al nulla politico.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Fini Berlusconi PdL

permalink | inviato da Orpheus il 6/1/2010 alle 12:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

17 dicembre 2009

Per Vattimo la mafia aiuta Berlusconi a “duomate” in faccia



Non bastasse tutto l’immondo spettacolo di chi ha esultato per il viso sanguinante del Premier, non bastasse la nascita dei “Tartaglia-fan club” e il boom di “duomi venduti”, non bastassero le esternazioni sempre più violente dell’Italia dei Primati (perché con i valori non ha nulla a che vedere), e quelle ipocrite di solidarietà con "se, ma e forse", non bastassero i complottisti che sostengono la tesi della montatura: il sangue pomodoro e Tartaglia complice del Caimano.
Non bastasse tutto questo putrido e maleodorante “blob” che agita gli ambienti colti e incolti della sinistra…ci si è messo anche Gianni Vattimo, (n)eurodeputato dell’IdP  e “filosofo de sta’ mazza” (chiedo perdono per la volgarità, ma l’analogia mi ha tentato troppo)   con la sua tesi sulla Mafia: “Il Giornale scrive che era tutto organizzato dalla sinistra cattiva, secondo me è stata la stessa mafia che lo sta sostenendo ad attaccarlo, mandando in piazza uno che l’ha colpito un po’ troppo duramente. Mi ricorda l’effetto che ha avuto l’11 settembre su Bush, che ha sfruttato molto bene la tragedia.” E continua galvanizzato dalla sua tesi “Era il momento in cui il premier aveva bisogno di solidarietà, è accaduto tutto in modo così provvidenziale, ora tutti si commuovono... Una botta in testa, se non muori, non deve fare così male: dopo un po’ passa...! (frase sottolineata da una risatina chioccia per la battutona, spero che provi personalmente quanto "non" fa male).

… si insomma Bush s’è tirato giù le Torri Gemelle, e Berlusconi ha chiamato Cosa Nostra, felicissima di aiutarlo malgrado la lotta serrata di questo governo contro la stessa, che ha assoldato uno psico-labile, elettore dell’ IdP per prenderlo a “duomate” in faccia.
Se come filosofo è debole…come arrampicatore di specchi ha un futuro assicurato.
L’odio che consuma questi energumeni del pensiero, gli ha consumato tutti i neuroni, e non è più nemmeno odio: è paragonabile al “sentire” dei serial killer che spersonalizzano la vittima, per poterne fare ciò che vogliono,  a questi "cavernicoli" succede una cosa analoga, Berlusconi si può pestare a sangue, far soffrire, persino ammazzare, perchè non é un essere umano: é il Caimano.
Se il Premier pensa di poter aprire un dialogo con questi fanatici  dell’odio, non ha afferrato l’entità del problema. Per la prima volta. Stia attento…
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi vattimo idp

permalink | inviato da Orpheus il 17/12/2009 alle 18:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (23) | Versione per la stampa

14 dicembre 2009

Vergogna, vergogna, vergogna ecco il vero volto del Pd


Il PD ha la faccia ipocrita, buonista e da vecchia catto-comunista (nel senso più spregevole del termine) dell'On. Rosy Bindi.
La pia, la buona beghina che difende gli immigrati a spada tratta, anche quelli che rubano, violentano e ammazzano italiani: i clandestini, la bigotta che va in Chiesa a pregare Dio e poi é a favore di tutto quello che mina le basi della Religione Cattolica.
Il fior fiore dello schifo politicamente corretto, ma soprattutto CORROTTO.
La codina, perbenista, moralista dei miei stivali, quella che si é tanta offesa per una battuta, quella che sale sulle barricate per "difendere" le donne dal Premier e NON DAGLI STUPRI DEGLI IMMIGRATI, quella "signora" la cui sola presenza in Parlamento offende gli italiani onesti, ha commentato in modo SPREGEVOLE la grave aggressione al Premier. Un commento in LINEA con il "sig." Di Pietro...non sia mai, che si accaparri tutti voti dei facinorosi e delinquenti dell'estrema sinistra.
"Berlusconi non faccia la vittima é uno degli artefici del clima violento"
La vittima la può fare solo lei, vittima di una battuta del Premier, e allora solidarietà a badilate, magliette, comizi e stupidaggini varie...bene le auguro la prossima volta di essere vittima come Berlusconi, e non solo "vittima" delle sue battute.
Ma so, già che non capiterà MAI, perchè la VIOLENZA non appartiene alla nostra ideologia.

L'ODIO non appartiene ai nostri politici e al nostro elettorato.
Non siamo NOI che invadiamo le loro piazze con arroganza e insulti.
Non siamo NOI che impediamo persino di commemorare le vittime delle stragi.
Non siamo NOI che fondiamo gruppi su Face Book inneggiando alla morte di Prodi o chi per lui.
Non siano NOI ad avere avuto rappresentanti locali del PdL che hanno AUGURATO la morte a Veltroni e si sono dovuti dimettere.
Non siamo NOI a tenere bordone al piazzaiolo, forcaiolo e manettaro Di Pietro e ai teppisti di rifondazione.
E non siamo NOI ad avere politici come ROSY BINDI.

Tutti si sono affannati ieri sera  a porgere la loro solidarietà pelosa a Berlusconi, lacrime di coccodrillo, sul suo volto sfigurato e sanguinante.
Oggi é un altro giorno e si può ricominciare la caccia alle streghe.


Vergogna, vergogna,vergogna

Questo il nostro grido di battaglia e per vessillo il suo volto insaguinato. Non é solo la sua persona ad essere stata aggredita: MA LA DEMOCRAZIA

Nel link la risposta alla dis-onorevole Bindi per mano di Silvio Berlusconi...smettiamola di fare i superiori e le "belle statuine" con chi ci spacca la faccia!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi pd bindi

permalink | inviato da Orpheus il 14/12/2009 alle 11:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa

13 dicembre 2009

Berlusconi ferito dai soliti delinquenti rossi



NON VIVIAMO IN UN PAESE CIVILE.

NON VIVIAMO IN PAESE DEMOCRATICO.

NON VIVIAMO IN UN PAESE LIBERO.

Questa fotografia ne é la prova.

Viviamo in un paese dove la sinistra impedisce all'Italia di essere civile, democratica e libera.
Stasera in piazza Duomo il Premier ha parlato al suo popolo, fra urli e schiamazzi dei soliti quattro di "nazisti" rossi, che riempiono le piazze un giorno si e l'altro anche, senza essere MAI disturbati, perchè NOI conosciamo il valore della DEMOCRAZIA. NOI siamo liberali. Noi siamo civili. Noi non odiamo, Non sputiamo veleno e soprattutto NON TIRIAMO IN FACCIA oggetti a nessun politico di sinistra.
Non contenti di disturbare, alla fine un delinquente ha aggredito Silvio Berlusconi, ferendolo in faccia.
La folla, io compresa, se mi fosse capitato a tiro, l'avrebbe linciato é stato portato via protetto dagli uomini delle scorte.
Ecco il risultato delle campagna d'odio di Veltroni, Bersani, Di Pietro, Ferrero e di tutti i seminatori d'odio che non hanno altro programma che aizzare delinquenti, che cercare il voto di delinquenti.
Quello che é successo stasera a Milano é una vergogna, un atto degno della sinistra e di chi la rappresenta, perchè chi si allea con la feccia giustizialista e ricompone alleanze con la feccia rifondarola, é al loro stesso livello.

Bersani VUOLE PORTARE AL GOVERNO chi dice che Berlusconi va combattuto "anche fuori dalle urne", perchè conosce solo la violenza e la prevaricazione comunista, di chi sterminava milioni di innocenti nei gulag.
Questi sono gli alleati del Pd.
Questi sono le canaglie che fanno solo del male al Paese e alla Democrazia.

VERGOGNA
VERGOGNA
VERGOGNA

Orpheus


24 novembre 2009

Silvio é rock


Born to be wild. Nato per essere selvaggio.
Uno come Silvio Berlusconi lo devi mettere in competizione con Mick Jagger e Bruce Springsteen, mica con Dario Franceschini, che ti addormenti solo a guardarlo.
Una vita da vera rockstar, quella del Cavaliere.
"Piena di guai", proprio come cantava Vasco, e come le procure di Milano e Palermo possono confermare.
"Una vita che non è mai tardi, di quelle che non dormi mai", se è vera solo la metà delle cose che si leggono nel libro di Patrizia D’Addario, dal quale l’ego machista del premier rischia di uscire ulteriormente rafforzato.
Se il mondo della politica ancora fatica a comprenderlo, quello della cultura di massa, che invece ha gli strumenti per farlo, il fenomeno l’ha capito benissimo: l’edizione italiana di Rolling Stone, bibbia mensile della musica rock, ha appena eletto Berlusconi star dell’anno, essendosi distinto nel corso del 2009 «per evidenti meriti dovuti a uno stile di vita per il quale la definizione di rock & roll va persino stretta». Il suo rivale "abbronzato", Barack Obama, si è dovuto inchinare, classificandosi secondo. Terzo Joseph Ratzinger, "ma solo perché ha fatto questo mese un disco con la Geffen", l’etichetta dei Nirvana dei tempi d’oro, spiega la rivista. Così la prossima copertina mostrerà il Cavaliere ritratto da Shepard Fairey, lo stesso che ha fatto il manifesto-simbolo della campagna elettorale di Obama, insomma l’Andy Warhol dei tempi nostri. Pensavamo di aver eletto un premier, ci troviamo tra le mani una vera icona pop.

Il direttore di Rolling Stone, Carlo Antonelli, la spiega così: "Siamo ben fuori dal dispensare giudizi da destra o da sinistra. Siamo solo osservatori che constatano ciò che è avvenuto e avviene ogni giorno. I comportamenti quotidiani di Silvio, la sua furia vitale, il suo stile di vita inimitabile, gli hanno regalato, specie quest’anno, un’incredibile popolarità internazionale".
Voglia di ironizzare sul premier? Di sicuro c’è anche quella, dato che tra le motivazioni del riconoscimento si legge che Neverland, la tenuta di Michael Jackson, "è una mansardina in confronto a Villa Certosa", e che il disegno di Fairey lo rappresenta nell’atto di strappare il tricolore. Ma c’è pure la consapevolezza che uno come lui non lo spieghi solo con le categorie della politica (e infatti i post-comunisti e i neo-bacchettoni di Repubblica ancora non capiscono come facciano gli italiani a votarlo, né lo capiranno mai). Insomma, Berlusconi difficilmente lo ammetterà, ma essere inserito tra le leggende del rock & roll lo inorgoglisce di brutto. A Pier Luigi Bersani e Gianfranco Fini, per dirne due a caso, non succederà mai.
Continua qui

e conclude: Perché da quindici anni sul palcoscenico italiano c’è una sola star. Il pubblico ora lo applaude, ora s’incavola. Ma tutti gli altri stanno dieci passi indietro, e sono lì solo per fargli il coro. E il bello è che molti di loro non l’hanno nemmeno capito.

 
Berlusconi é un genio, e i geni difficlmente sono capiti dai contemporanei, ha costruito un impero, e domina la ribalta politica, sempre, con una verve e un eclettismo unici. Non é ipocrita e non é uso agli squallidi interessi di poltrona dei suoi colleghi e oppositori.
Anche quando lo danno per sconfitto e finito, trova quel guizzo d'ingegno che lo risolleva. Gli uomini grigi e in grigio che lo circondano non valgono un suo dito mignolo. Ho grande stima di lui, purtroppo il PdL non é a sua immagine e somiglianza e non é quella "caserma" che dicono sia.
Un peccato, perchè altrimenti funzionerebbe.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Berlusconi rock

permalink | inviato da Orpheus il 24/11/2009 alle 22:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

2 novembre 2009

PdL alla riscossa: guerra alla magistratura politicizzata


Due le notizie rincuoranti che denotano uno scatto di fermezza e  la volontà di governare dell’esecutivo.
La prima, che è stata sottovalutata, ma è di basilare importanza: la decisione di Berlusconi di non dimettersi nel caso subisse una condanna. Il premier  ha annunciato la sua strategia: nessun altro Lodo, semmai andrà in Parlamento a richiedere la fiducia. O gliela danno, o va alle elezioni anticipate.
La bocciatura del Lodo Alfano, ha, infatti rimesso in moto gli ingranaggi della giustizia politicizzata, che non si fa scrupolo di ricorrere a qualsiasi espediente, per arrivare ad una condanna. In passato gli è andata bene per due volte, due governi sono caduti a causa delle toghe politicizzate. Che la magistratura sovverta il risultato elettorale è una delle grandi vergogne di questo paese, che non potrà dirsi democratico, fino a quando sussisterà questo rischio..
Il pericolo è più che mai presente in questa legislatura, le “storiche” procure milanesi e siciliane sono già all’opera su più fronti, il caso Mills e il caso Dell’Utri, nell’uno e nell’altro procedimento la vera preda è Silvio Berlusconi (lo sanno anche i sassi).
Seconda notizia importante, il ministro Alfano ha dichiarato che la Riforma della Giustizia si farà anche senza l’opposizione. Sarebbe meglio, ovviamente, una riforma condivisa, ma è quasi un’utopia. La sinistra è totalmente allo sfascio, per cui il diktat, può essere solo “tanto peggio, tanto meglio” e poi sono 15 anni che le provano tutte per liberarsi dell’anomalia Berlusconi, dubito che aiuteranno il governo a spuntare il proprio braccio armato: la magistratura politicizzata.
Avanti tutta, quindi, perchè fare “sciur tentenna" in simili frangenti, può significare solo, consegnare il paese a un governo di “larghe intese”  ossia al caos.
Orpheus

31 ottobre 2009

I Pm all'attacco di Berlusconi e Dell'Utri, fra patacche e pentiti ad hoc


Più che un processo, quello di Dell’Utri, sembra uno spettacolo d’illusionismo, con i

Pm che tirano fuori dal cappello: patacche e pentiti dell'ultima ora per riuscire dove fin’ora la magistratura ha clamorosamente fallito: incastrare Berlusconi per le stragi di mafia, avvenute quando ancora, il Cavaliere, era un semplice imprenditore.
La patacca si basa sulla presunta e mai dimostrata “liasion dangereuse” fra l’ex colonnello del Ros, Mario Mori (la cui carriera è stata infangata all’uopo) e Berlusconi. Il Premier si sarebbe servito di Mori per allacciare rapporti con la mafia e incassare quattrini sporchi, per la sua discesa in campo. Avrebbe, in un secondo tempo, ricompensato Mori, nominandolo direttore dei servizi segreti civili (Sisde). Per provare questo patto mafioso, le procure che hanno indagato per anni sui mandanti occulti delle stragi arrivando a incriminare Silvio Berlusconi e Marcello Dell’Utri (entrambi sono stati prosciolti e archiviati nel maggio del 2002 NdR) si sarebbero basate su un atto clamorosamente falso: la celeberrima informativa Dia del 10 marzo 1999 nella quale si specificava che il fratello di Mario Mori, indicato con il nome di Giorgio, era socio di Paolo Berlusconi (nella società Coge che aveva interessi in Sicilia.
La Dia ha comunicato ufficialmente di non avere MAI fornito informative del genere ai pm. E aggiunge di aver specificato già all’epoca, quello che recentemente è stato ribadito e cioè che il Giorgio Mori, socio della società Coge (citato nell’informativa finita nel processo a Berlusconi e Dell’Utri) non c’entrava assolutamente nulla con il fratello dell’ex colonnello Mori, che di nome fa Alberto. Salta quindi il collegamento fra Mori e Berlusconi e Dell’Utri e quindi  anche la teoria che Mori potesse essere stato “ambasciatore” di costoro nel rapportarsi con gli uomini di Cosa nostra. Come dimostrato prima da Mario Mori al processo sui presunti favoritismi e ora dalla Dia, quel collegamento non è mai esistito ma qualcuno ha lasciato intendere che fosse invece riscontrato: chi e perché?
Non è difficile da capire, né chi e né il perchè:vogliamo far fuori Berlusconi con l'arma giudiziaria.
Fallita la linea delle patacche, dal cappello delle procure è uscito il pentito ad hoc, Gaspare Patuzza per inchiodare Dell’Utri a una condanna che si prospettava molto ardua da ottenere, per vie “normali”.
Spatuzza, testimone dell’ultimo minuto, sembra essere esortato dai PM a "confessare" la favoletta di Berlusconi e  Dell’Utri referenti politici della mafia, in Sicilia.

Pensare che un bel video con tanto di audio di Vladimiro Crisafulli, attuale Senatore del PD della corrente D'Alemiana,  potrebbe fare luce sui  veri referenti politici della mafia in Sicilia. Ma che volete in quel caso, anche se Crisafulli, intrattenne un colloquio d’affari con il boss della cosca di Enna, Raffaele Bevilacqua, uomo vicino a Bernardo Provenzano, (filmato e registrato) lo ribadisco, il pm ne ha chiesto e ottenuto l’archiviazione perché quel colloquio non portò benefici a “Cosa Nostra”
Con simili pm, si potrà mai sperare di liberare quelle zone dal cancro della malavita organizzata? ça va sans dire: NO. MAI. In compenso la sinistra prima o poi riuscirà a liberarsi dell'anomalia Berlusconi.
E il Popolo Italiano deve fare i conti con una giustizia che funziona peggio di quella del Gabon e dell'Angola...su 181 paesi considerati, l'Italia si piazza al 156° posto.
Orpheus



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi mafia processi

permalink | inviato da Orpheus il 31/10/2009 alle 11:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

23 ottobre 2009

La barbarie mediatica, Marrazzo e gli altri


Sono stati arrestati quattro carabinieri per un’estorsione da 80.000 euro ai danni di Piero Marrazzo, presidente del Lazio. Soldi che sarebbero stati versati in quattro tranche per evitare la diffusione di un video che ritraeva l’esponente del Partito democratico in momenti intimi con un transessuale (pare anche con polverina bianca sospetta in giro)
I carabinieri, sottufficiali in servizio presso la Compagnia Trionfale di Roma sono finiti in carcere accusati di estorsione, ma anche di altri reati, compreso lo spaccio di sostanze stupefacenti. A catturarli sono stati giovedì mattina i loro colleghi del Ros, che appena poche ore prima avevano interrogato lo stesso Marrazzo. Il governatore non aveva infatti presentato alcuna denuncia. L’indagine è nata casualmente, nell’ambito di accertamenti che riguardavano una vicenda completamente diversa. Circa sei mesi fa, ascoltando alcune conversazioni intercettate, gli investigatori scoprono che qualcuno sta cercando di vendere a una società di produzioni televisive di Milano un filmato che ritrae Marrazzo insieme ad un’altra persona in atteggiamenti privati. Fallita la vendita ai media, pare che abbiano optato per rivolegersi a Marrazzo.
Fatto: ci sono quattro carabinieri in carcere per estorsione (non tentata) a Marrazzo
Fatto: c’è un filmato a luci rosse con un trans in compagnia di Marrazzo (a detta di tutti i principali quotidiani)
Fatto: Marrazzo è stato convocato e dopo il suo colloquio il Ros ha arrestato le “mele marce”.
Adesso a me non interessa con chi passa le sue notti Piero Marrazzo, ma questi sono i fatti e gridare alla bufala senza spiegare i suddetti fatti, non mi sembra molto chiarificatore di quanto è accaduto. A rigor di logica, bisognerebbe rendere pubblico il video, come le altre volte si è pubblicato intercettazioni e persino foto scattate di nascosto nelle residenze di Berlusconi.
Ciò che vale per lui vale anche per i “lanciatori” di pietre in pectore, quelli che pontificano con gli armadi pieni di scheletri.
D’altronde questo gioco al massacro l’ha iniziato Repubblica e con molto meno in mano, adesso o si rispetta la privacy di tutti i politici o no. Ma se s’invoca tale diritto, deve valere anche per Berlusconi.
Altrimenti un po’ per uno in braccia alla mamma. E a chi tocca tocca. Boffo, Marrazzo o Berlusconi. E gridare alla barbarie a seconda di chi si tratta, non solo è ipocrita, ma anche sciocco.
Orpheus



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi marrazzo barbarie mediatica

permalink | inviato da Orpheus il 23/10/2009 alle 18:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa

13 ottobre 2009

"Siamo tutte Rosy Bindi"..un par de' ciuffoli!!!


La sinistra ha una nuova eroina: Santa Rosy Bindi Vergine, martire televisiva, apostrofata dal Cav." più bella che intelligente", immolatasi sulle potrone di Porta a Porta per la dignità femminile, in una "gelida" sera d'ottobre, contro il "mostro" di Arcore.

Subito le femministe rosse e l'altruista e sensibile popolo della sinistra , moralmente e, "va sans dire", intellettualmente superiore a noi beceri berluscones (che abbiamo riso scompostamente della battuta del Premier) si é attivato per condannare lo scempio della Rosy.
Magliette, gadget e Gruppi su Face book citano orgogliosi (sono sempre orgogliosi, anche delle "strunzate immani") " SIAMO TUTTI ROSY BINDI", dicendo che le donne italiane sono state oltraggiate come la Rosy nella loro dignità.
 "Un par de ciuffoli" parlate per voi, che evidentemente siete dei privilegiati.
Noi donne italiane, che lavoriamo in casa e fuori casa e che usciamo la mattina presto o rientriamo la sera tardi. Noi che viviamo sole o abitiamo in quartieri degradati e non abbiamo scorte per proteggerci, noi ABBIAMO ben altri problemi che l'onore "offeso" della petulante e arrogante Sig.ra Bindi.
Noi abbiamo il problema di essere stuprate, picchiate e derubate, dai "poveri" migranti che la carità PELOSA della sinistra, insiste a dipingere come "disperati".
Noi abbiamo il problema che dal 31 marzo all'11 ottobre sono stati consumati  39 stupri e tentati stupri (non portati a termine solo per un intervento casuale e fortunato) a carico dei "migranti" e 3 e sottolineo 3, a carico degli italiani.
E nessuna femminista si sdegna per questa VERGOGNA nazionale, per questo scempio della salute, della dignità e della vita femminile.
Due giorni fa un'anziana donna (74 anni) é stata presa in casa sua da due rumeni poco più che ventenni, picchiata con calci e pugni, legata al letto e STUPRATA.
(perchè due giovani STUPRANO un'anziana? Provate a chiedervelo cervelloni di sinistra, violentano le vostre/nostre donne perchè italiane, vi e ci odiano per la nostra appartenza ad una etnia, che non è la loro, non vi "bolle il sangue" a veder violentate persino le nostre nonne? Ma che la sinistra vi "evira" oltre che rimbambirvi con queste penose e ridicole iniziative?)
Qualcuno si é INDIGNATO?  Bersani ha detto siamo tutti con quella povera pensionata?
Qualche blogger sinistro ha segnalato questo vile e terribile reato contro una donna indifesa?
Macché sono tutti con Rosy Bindi loro. E meno male che sono "democratici davvero".
Chissà se non lo fossero...
In conclusione niente fa più schifo dell'indignazione a senso unico, della strumentalizzazione di concetti non negoziabili, come la dignità e SICUREZZA femminile, DEL VOLTARE LA TESTA DALL'ALTRA PARTE perchè il partito dice così.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi bindi

permalink | inviato da Orpheus il 13/10/2009 alle 11:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (48) | Versione per la stampa

8 ottobre 2009

Più bella che intelligente



"E' più bella che intelligente".
Questa frase, rivolta da Berlusconi a Rosy Bindi a Porta a Porta ieri sera, mi ha procurato 5 minuti di ilare goduria.
FINALMENTE qualcuno ha lasciato a bocca aperta, la petulante e arrogante onorevole del Pd, che  non si aspettava un commento così caustico, ai suoi "bofonchiamenti" di fondo alle parole di Berlusconi.
Ma soprattutto ha detto a voce alta, una battuta che anni circola fra di noi:-D
Non sopporto la Bindi, primo perchè é cattocomunista ossia appartiene alla schiera dell'ipocrita connubio, con cui i cattolici "adulti" tengono il piede in due scarpe, quella della religione e quella di una sinistra che propone: eutanasia, nozze omosessuali, Ru486, ricerca sulle staminali embrionali ecc., una sinistra che non manca mai nelle sue espressioni più oltranziste di insultare il Papa e la Chiesa.
Secondo perchè la Bindi nello specifico é la sua rappresentante più insopportabile, noiosa e tracotante.
Nei dibattiti in Tv interrompe sempre e ripetutamente, alza la sua vocetta stridula per imporre la sua opinione che fa cadere dall'alto come se fosse la parola divina, sfoggia un sorrisino perenne di superiorità quando parlano gli altri come se fossero gli "scemi del villaggio"
Questa é educazione? No, quindi non se abbia male se non viene trattata con rispetto, visto che lei non ne riserva MAI un briciolo agli interlocutori di parte opposta.
Naturalmente il Pd grida allo scandalo, tanto chiasso non l'ha fatto nemmeno quando  di pietro ha dato del vile a Napolitano.
E quanto alla Bindi ha mostrato "moooolta educazione", da collegio svizzero quando Vespa ha annunciato la telefonata di Berlusconi, la "bella" signora ha commentato: " "ci mancava solo lui" .
Anzi il Cav. è stato gentile....
Orpheus
PS siccome il copyright della frase incriminata é di Vittorio Sgarbi, non é che qualche solerte Pm milanese, manda un avviso di garanzia al Cav. per appropriazione indebita... di battuta????
PS del PS e adesso sono "Tutte Rosy Bindi" ammappete che coraggio!!! E la tizia parli per se e le sue amiche, non ci sono donne di destra che potranno mai avere un simile "mito"...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi bindi

permalink | inviato da Orpheus il 8/10/2009 alle 18:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (26) | Versione per la stampa

2 ottobre 2009

A' sceneggiata napuletana del compagno Fini


Immagine dell'amico Berretto a Sonagli
"Gianfuffa"  ha deciso con grande sprezzo del ridicolo e con un grande tempismo di rinunciare al Lodo Alfano e presentarsi in giudizio per difendersi da una querela di Woodcock  (il 6 ottobre la Corte Costituzionale deciderà sul Lodo Alfano, il che la dice lunga sul senso istituzionale di chi in questo momento di crisi e disastri nazionali, si diletta a sgambettare il Premier, Chapeau!!!)
Che uomo d'onore, tutto "arsenico e vecchi giochetti (politici), ovviamente solo un cieco, non capirebbe la finalità del sig. Fini, e nel centro-destra i ciechi sono pochi.
Ma non é finita qui, Woodcok colpito "dalla sensibilità istituzionale mostrata dal sig.Fini (personalmente non mi rappresenta più) che compensa la pur grave offesa arrecatagli dalle sue dichiarazioni dell’epoca. Da magistrato e da uomo dello Stato  in questo momento ha ritenuto doveroso rimettere una querela nei confronti di chi ha mostrato leale collaborazione tra le istituzioni e, soprattutto, fiducia nell’azione della magistratura".
Che SVIOLINATA e che sceneggiata napuletana, Mario Merola, buon'anima avrebbe da imparare.
Il tutto puzza lontano un miglio di "combinello", organizzato a ridosso della decisione della Consulta per infilare l'ennesimo stiletto nelle costole di Berlusconi.
A "pensar male si fa peccato, ma di rado ci si sbaglia" e io seguo fedele il consiglio andreottiano.
Comunque c'è chi ha apprezzato il gesto del sig. Fini, un partito degno di lui, a cui consiglio caldamente di iscriversi e militare nelle sue fila, dove sicuramente troverà più consensi che non nel Popolo della Libertà.
L'idv (cove V sta per vili) che per bocca del capogruppo alla Camera, Massimo Donati ha espresso il proprio plauso "Vogliamo manifestare la nostra stima al presidente della Camera" per la rinuncia dell’utilizzo del lodo Alfano. Si tratta di un comportamento da galantuomo". Di chi non ha nulla da temere e dunque rinuncia allo scudo mentre "chi ha qualcosa da temere si fa il lodo Alfano e dice che anche se viene bocciato se ne fa un altro in cinque minuti".
Quindi é sbocciato un nuovo amore?
Il sig, Fini vada pure nessuno lo rimpiangerà, anzi saremo in molti a brindare.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi fini lodo alfano

permalink | inviato da Orpheus il 2/10/2009 alle 21:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

9 luglio 2009

G8 la ri-SCOSSA di Berlusconi fa franare le speranze della sinistra

Gaudio,gioia e soddisfazione le fotografie di questo G8 sono uno schiaffo in faccia alla sinistra e alle sue gazzette nazionali ed estere. Per non parlare degli elogi alla leadership italiana di Barack Obama l’ultima new entry nel paradiso dei Santi di sinistra: Chissà come masticano amaro, più che rossi, sono verdi per i travasi di bile e meschini.

“Le foto del giorno sono quelle di Obama e Berlusconi che passeggiano fra le macerie dell’Aquila. Il presidente americano in manica di camicia che si avvicina ai vigili del fuoco e dice loro: «Avete fatto un buon lavoro». Il premier italiano che fa da compunto padrone di casa. E poi la Merkel, e poi Medvedev, anche loro fra le case distrutte, i Grandi della Terra che per una volta diventano Grandi sulla terra. E ancora “Berlusconi che abbraccia Sarkozy,il saluto con il premier giapponese, la foto di gruppo da cui non manca nessuno. Chissà come saranno delusi i gufi che favoleggiavano di esclusioni dell’Italia dal G8, chissà come saranno delusi i corvi che avevano già annunciato le defezioni in massa dei leader mondiali, o almeno di qualche first lady. Invece no: ecco lì, le first lady ci sono, soprattutto ci sono i loro mariti. Tutti insieme, nella rituale foto di gruppo,  un bagno di real-ottimismo. E l’Italia che fa bella figura davanti al mondo intero. Eccola foto che i gufi temevano davvero.

Ma sì, avete visto che cosa è successo ieri? Il presidente americano Obama, l’idolo della sinistra italiana, ha incoronato Berlusconi. Ha elogiato la sua leadership, ha fatto i complimenti alla splendidaorganizzazione. Non sono parole dovute. Così come non era dovuta la lunga passeggiata fra le macerie dell’Aquila. Ogni scelta del presidente americano è studiata e meditata, confidano i suoi collaboratori: c’è un messaggio dietro quell’immagine in maniche di camicia che emoziona tutti e che trasuda di umanità, cordialità e attenzione per il nostro Paese. Quanta differenza tra la realtà vista ieri e quella descritta dai quotidiani in questi giorni. Non ci avevano forse raccontato che Obama considerava poco e male l’Italia a causa diBerlusconi? Com’è che adesso è lì in maniche di camicia a stringere la mano dei vigili del fuoco? Com’è che parla di grande leadership italiana?

Il fatto è che ieri i castelli di bugie sono crollati di colpo. Mentre i giornali inglesi sparavano i loro ultimi proiettili bagnati, il premier Brown elogiava pubblicamente il governo italiano e il vertice dell’Aquila. La Merkel tramite il suo portavoce diceva: G8 organizzato in modo scrupoloso. Poi prometteva aiuti per Onna. E Medvedev si faceva condurre, pure lui, tra le macerie e annunciava di voler adottare un palazzo dell’Aquila. Ma i Grandi della Terra non dovevano snobbare l’Italia? Macché. Tutti lì, presenti e positivi” virgolettato riassunto dal Giornale.

Un grande successo PERSONALE del nostro amato Premier, che ha voluto fortemente questo G8 a L’Aquila, distrutta dal terremoto, E aveva ragione fa bene al cuore vedere i Grandi per una volta toccare con mano le sofferenze dei Piccoli.

Gli unici a dimostrarsi infinitamente meschini sono quelli che si fregiano di "altisentimenti" e altisonanti ideali, ma che in verità sono mossi solo da avidità, odio ed egoismo o nella migliore delle ipotesi sono marionette manovrate dai primi.

E intanto il FT s'arrampica sui vetri...

Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. G8 Aquila Berlusconi sinistra

permalink | inviato da Orpheus il 9/7/2009 alle 11:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa
sfoglia
dicembre        febbraio